Cane e Coronavirus: cosa sapere, le informazioni utili

Cane e Coronavirus: un argomento che preoccupa molto le associazioni. C'è, infatti, il rischio immotivato di un incremento degli abbandoni. Tutti i dettagli

cane guarda uomo andare via

Su cane e Coronavirus la prima cosa da sapere è che non è un veicolo di trasmissione. Sì, Fido può esserne portatore sano o avere sviluppato la malattia, ma non può contagiarlo all’uomo.

A confermarlo sono le autorità sanitarie mondiali: per avere contatti con il nostro amico a quattro zampe in sicurezza è sufficiente seguire le norme igieniche standard, e quelle sono indispensabili al di là del Covid-19.

Cane e Coronavirus: cosa sapere, le informazioni utili

Basta, allora, lavarsi bene le mani con acqua e sapone dopo ogni contatto con il proprio pet. Inoltre, la World Small Animal Veterinary Association ha redatto un vademecum per gestire al meglio le preoccupazioni di questo periodo.

Il punto che più preoccupa gli esperti è il potenziale aumento degli abbandoni: “Sollecitate i proprietari a non lasciarsi prendere dal panico”. Le precauzioni da prendere sono le stesse che si prenderebbero per qualsiasi malattia, Fido non può trasmettere il Covid-19 al suo compagno di avventure bipede.

Chi è malato, qualsiasi sia la natura della patologia, è bene che riduca i contatti con i propri animali domestici, per evitare possibili patologie correlate all’abbassamento delle difese immunitarie.

In realtà, invece, se abbiamo contratto il Covid-19, potremmo essere noi un pericolo per i nostri amici a quattro zampe. Se non c’è nessuno in casa che possa prendersene cura, allora, è bene indossare una mascherina durante le cure giornaliere.

Inoltre, se Fido ha bisogno di essere curato dal veterinario, ed è stato a contatto con qualcuno affetto dal Coronavirus, è meglio avvertire lo specialista prima di andare in ambulatorio. Anche perché, con il decreto ministeriale in atto, gli orari di apertura potrebbero aver subito delle variazioni.

Cane e Coronavirus: cosa sapere, le informazioni utili

Invece, visto che diversi ceppi di Coronavirus possono causare malattie ai nostri amati pet, è bene proteggerli quando stiamo a stretto contatto con loro. Indispensabili sono le mascherine e la cura della propria igiene. A tal proposito è bene saperne di più sul Coronavirus nel cane e prestare attenzione all’appello della protezione civile.

La WSAVA, infine, ha chiamato in causa l’eventuale ruolo protettivo di un vaccino contro il Coronavirus enterico canino. La speranza è che possa offrire una barriera contro il Covid-19. Ha anche sottolineato che: “Non ci sono prove per affermarlo, poiché il nuovo virus è una variante nettamente diversa”. Un nemico ancora sconosciuto.

Portare a passeggio Fido rientra nelle attività necessarie previste dal decreto ministeriale. Indispensabile, però, è portare con se l’autocertificazione e non allontanarsi troppo da casa.