Il cane vuole fuggire dal cortile, perché e come evitarlo?

Quando il cane vuole fuggire dal cortile, forse è perché si sta annoiando o si sente solo. Vediamo come aiutarlo a stare bene

Ci sono alcuni cani calmi e altri più birichini. Ci sono quelli che stanno tranquilli nella zona della casa dedicata a loro e altri che invece sono irrequieti e fanno di tutto per non “stare al loro posto”. Se si vive con un cane non si può certo pensare di lasciarlo in cortile o in giardino come se fosse in una gabbia all’aperto. I nostri amici a quattro zampe hanno bisogno dei loro spazi ma hanno anche altre esigenze.

Vi sarà capitato di vedere che il cane vuole fuggire dal cortile, nonostante lo abbiate attrezzato con tutto quello di cui possa avere bisogno. Ha spazio, aria, cibo, una cuccia confortevole… e allora perché tenta di scappare? I motivi possono essere diversi e in questo articolo cercheremo di dare una risposta proprio a questa domanda. Vi daremo inoltre qualche suggerimento per modificare questo atteggiamento del vostro cane.

Perché il cane scappa dal cortile

Avere a disposizione uno spazio esterno alla casa in cui far stare il cane è una grande fortuna, sia per lui che per voi. Naturalmente il cortile, così come ogni spazio in cui far vivere il cane, deve essere ben curato e pulito. Non basta che sia “fuori” perché il cane viva bene.

Se il vostro cane vuole fuggire dal cortile, probabilmente c’è qualcosa che non va e adesso cercheremo di capire cosa. Andare fuori e non trovare più il cane potrebbe farvi venire un colpo. Stareste a chiedervi dove sia finito, se stia bene e se lo rivedrete più. Momenti davvero difficili.

Altri momenti potrebbero invece essere meno preoccupanti ma comunque imbarazzanti. Come quando i vicini di casa suonano al vostro campanello e li vedete spuntare con il vostro cane per restituirvelo. Questo potrebbe anche essere corredato da racconti sul vostro cane che ha scavato una buca nel terreno per superare il recinto o sulle corse sfrenate che ha fatto per inseguire un gatto (che potrebbe anche essere il gatto dei vostri vicini).

Vietare al cane di andare in giardino o in cortile non è sempre la scelta migliore. Anzi forse non lo è per niente. D’altra parte, però, non potete stare sempre lì a controllarlo per evitare che scappi, anche perché sembra che i cani tendano ad uscire dal cortile proprio nei momenti meno opportuni. Quindi, volenti o nolenti, vi ritroverete ad escogitare qualcosa per evitare che succeda. Di questo per parleremo più avanti, vediamo adesso perché il cane vuole fuggire dal cortile.

La riposta più semplice a questa domanda è che il cane si annoia. I cani che vivono in appartamento conducono spesso una vita monotona. Questi meravigliosi amici pelosi invece hanno bisogno di giocare, di fare esercizio, di correre e sfogarsi. Non fa loro bene stare sempre chiusi nello stesso posto, anche se si tratta di un cortile o un giardino.

Ricordate, inoltre, che i cani sono predatori. Hanno nel loro sangue la voglia di esplorare e questa caratteristica non riguarda solo le razze di segugi. La loro voglia di scappare può anche essere dettata da un incontro con un esemplare del sesso opposto. Le “fughe d’amore” però non sono al primo posto della classifica delle cause.

Un cane che viene sì coccolato ma che trascorre tanto tempo da solo, a lungo andare si annoia. Dovreste aiutarlo a condurre una vita dinamica e ricca di stimoli. Cercate di dargli un compito, fatelo sentire utile e soprattutto parte integrante della famiglia. Il cane è un animale che in natura vive in branco e in casa il suo branco è composto dai membri della famiglia. Se il vostro amico a quattro zampe si sentirà parte del gruppo allora non sentirà l’esigenza di allontanarsi.

Cane in cortile, qual è la recinzione giusta

Se decidete di far vivere il cane nel vostro cortile, non pensate che piccoli ostacoli gli impediranno di scappare. Se il vostro cane vuole fuggire dal cortile allora dovete scegliere la recinzione giusta. Qualcosa che lo tenga al sicuro e non lo faccia sentire in gabbia.

Sicuramente trovare una via d’uscita su un muro è più difficile che farlo da una rete o un recinto in legno. Tra l’altro se il recinto è basso, il cane può facilmente scavalcarlo. Se invece è alto, allora dovete fare attenzione al materiale della pavimentazione. Il vostro amico a quattro zampe non potrà fare nulla contro il cemento ma fare buche nella terra non ha mai spaventato alcun cane, anzi è una pratica molto diffusa anche per nascondere oggetti.

Per ovviare a questo problema dovete fare attenzione anche all’altezza della vostra recinzione, soprattutto in relazione alle proporzioni del vostro cane. Un cane alto supererà facilmente un recinto basso. Questo naturalmente è ovvio, ma quando avete a che fare con i cani tutto è possibile. Un esemplare di piccola taglia potrebbe lasciarvi a bocca aperta con le acrobazie e i salti di cui è capace.

Ecco perché è importante anche l’altezza del recinto. Non solo nella parte superiore, ma anche quella che va sotto terra. Un recinto la cui base poggia sul pavimento può essere sorpassato facilmente scavando. Se invece il cane prova a realizzare il suo tunnel di fuga ma trova un ostacolo sotto terra, allora per lui le cose potrebbero complicarsi.

Legare il cane in cortile, sì o no?

Probabilmente qualcuno di voi ha pensate di legare il cane che vuole fuggire dal cortile. Soluzione semplice e immediata, ma siete sicuri che sia la migliore?

Legare un cane perché non scappi potrebbe andare bene per pochi minuti ma questa situazione mette a disagio il vostro amico quattro zampe. Tenuto da una corda potrebbe infatti sentirsi insicuro e frustrato. Inoltre non è una garanzia di sicurezza. Tenete presente che potrebbe rimanere impigliato nella corda nel tentativo di scappare e ferirsi o peggio ancora strozzarsi.

L’ansia e lo stress poi porterebbero il vostro cane a mordere qualsiasi cosa, tra cui la corda che lo tiene legato. Sarà facile per lui scappare una volta rosicchiata la corda. Se state pensando di evitare che il vostro amico a quattro zampe fugga dal cortile legandolo, fermatemi a riflettere ancora qualche minuto prima di decidere.

Giochi ed esercizio per combattere la noia

Abbiamo detto che la principale causa per cui un cane vuole fuggire dal cortile è la noia. Il cane ha bisogno di stare occupato, di fare attività fisica, correre, sfogarsi e giocare.

Dedicare del tempo al vostro amico a quattro zampe è il regalo migliore che potrete fargli. La soluzione a tantissimi suoi problemi. Giocate con lui, coccolatelo, costruite giochi che lo tengano impegnato mentre è in cortile.

Se proprio non ce la fate a conciliare tutto con i vostri impegni potete rivolgervi ad un dog sitter, purché sappiate come scegliere un dog sitter adatto al vostro cane. Inoltre, un professionista del settore, potrebbe accudire più cani contemporaneamente e questo aiuterebbe il vostro pelosetto a trovare nuovi amici.

Ricordate che le regolari passeggiate non devono essere abbandonate solo perché il cane vive in cortile o in giardino. È un’attività di cui ha bisogno, per il suo esercizio quotidiano. Tra l’altro se tenta di fuggire, forse vi sta mandando un segnale chiaro sulle sue intenzioni.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati