Sabueso

Sabueso
cane Sabueso

Esemplare di Sabueso

Dati generali
Etimologia Nome che significa “segugio” in Spagnolo
Genitori Razza autoctona spagnola
Presente in natura No
Longevità 12-14 anni
Impieghi Cane da compagnia, cane da caccia
Taglia Media

Il Sabueso è una razza di cani abbastanza antica, già conosciuta ai tempi del Medioevo.

È sempre stato utilizzato come cane da caccia, in particolar modo per la piccola selvaggina.

Il suo carattere è docile, amichevole, gentile e affettuoso nei confronti degli umani e soprattutto nei confronti di colui che considera suo leader.

È riconosciuto ufficialmente dalla FCI, la federazione internazionale delle associazioni di allevatori canini, appartenente al Gruppo 6, Segugi e cani da pista di sangue, alla Sezione 1.

Scheda informativa del Sabueso
Anallergico No
Per bambini Deve essere rispettato, quindi non è più adatto ai bambini troppo piccoli
Per anziani No, poco adatto a loro per l’estremo bisogno di esercizio
Con altri cani Dev’essere abituato ai suoi simili da cucciolo per evitare comportamenti aggressivi
Con gatti L’istinto predatorio è molto marcato, la convivenza è sconsigliata
Rumoroso Tende ad abbaiare molto quando caccia
Sport Venatori, corsa ed esercizi fisici frequenti

ORIGINI STORICHE DELLA RAZZA

Il Sabueso è un cane molto antico, che fa risalire la sua origine circa al periodo del medioevo. La zona di origine è quella della Spagna.

Sappiamo inoltre che notizie su di lui sono contenute anche in un libro di caccia di Re Alfonso XI. Oltre a ciò, abbiamo informazioni a riguardo anche in altri scritti legati alla storia della Spagna: questo ci fa intendere facilmente, dunque, che si tratta di una razza molto conosciuta fin da tempi assai antichi.

Il suo utilizzo è sempre stato quello della caccia, in particolar modo della piccola selvaggina: sembra ottimo per la caccia alla lepre o animali simili.

Inoltre, nel corso del tempo è stato valutato un buon cacciatore anche di altri tipi di animali, come ad esempio il cinghiale, il cervo, il capriolo, l’orso o addirittura il lupo.

Dopo varie esperienze a riguardo, si è poi giunti alla conclusione che il Sabueso, se deve cacciare animali così difficili o pericolosi come questi ultimi nominati, lavora molto meglio in coppia o in gruppo, che da solo. Tutto questo gli risulta più facile e meno rischioso.

È una razza conosciuta tutt’oggi soprattutto nella zona della Spagna, poco in altri paesi del mondo. Comunque, ha ottenuto il riconoscimento ufficiale della FCI, che lo colloca nella categoria dei segugi.

PREZZO

È difficile stabilire il prezzo di un esemplare di razza pura di Sabueso, dal momento che in Italia non è molto conosciuto né troppo richiesto. Se, quindi, si volessero avere informazioni a riguardo, sarebbe bene contattare enti informati sui vari allevamenti e capire in quale paese estero si possa reperire un cucciolo di tale razza.

CARATTERE

Il Sabueso ha un carattere docile, delicato e tranquillo. È molto coraggioso, abile e agile nello svolgere il ruolo che meglio gli si addice: la caccia.

Ama correre, stare all’aria aperta e sfogare tutta la grande energia che contiene dentro di sé: ha un coraggioso incredibilmente sviluppato e non si fa problemi a buttare in ogni situazione senza freni o senza paura.

Che sia durante le battute di caccia o che sia semplicemente durante una buona passeggiata con il suo amico umano, il Sabueso è sempre molto contento, energico e pieno di vitalità. La sua stazza bella piazzata, la sua robustezza e la sua rusticità gli permettono di sostenere anche lunghi percorsi impervi in luoghi strani e difficili da attraversare: lui non si tirerà mai indietro, né avrà problemi a buttarsi all’avventura.

Oltre a questo, sa anche essere un ottimo cane da compagnia: ama stare con le persone che considera sue amiche, parte integrante della sua famiglia; gli piace essere coccolato e dare a sua volta coccole ai suoi amici, umani e animali.

Nonostante questo, però, ha anche bisogno dei suoi momenti di libertà e di indipendenza, essendo molto testardo e ostinato nel raggiungimento di quello che deve e vuole fare.

Ama e deve fare tanto esercizio fisico: questo gli serve anche a non ingrassare.

ADDESTRAMENTO

Non è uno dei cani più facili da addestrare, ma nemmeno fra quelli più difficili: la sua ostinazione e la sua testardaggine lo portano ad essere un po’ restio nel seguire anche le più semplici regole che gli vengono imposte. Questo perché vorrebbe fare tutto da solo e a suo modo, senza farsi dare troppi ordini da nessuno.

Comunque, ha bisogno di qualche piccola attenzione iniziale per riuscire a fidarsi dell’umano e capire che, se lui gli dà degli ordini, è solo per instaurare un rapporto di collaborazione. Tutto ciò sarebbe funzionale a rendere migliori le battute di caccia che dovranno affrontare insieme e anche la convivenza nella stessa casa.

Se si insegnano fin da piccolo le regolette, poi sarà tutto in discesa: crescendo, sarà molto disponibile nei confronti del suo padroncino e soprattutto si impegnerà al massimo per fare in modo che egli non sia deluso o arrabbiato con lui.

Ci vuole, dunque, per la sua educazione, un po’ di polso ma anche molto tatto: mai essere aggressivi o troppo perentori, sennò otterremmo l’effetto contrario. Bisogna, dunque, essere saldi, fermi ma mai violenti.

Ha bisogno di molta attività fisica perché la sua indole e la sua natura di puro cacciatore gli impongono di muoversi costantemente, non soltanto durante le battute di caccia ma anche nella quotidianità dei suoi giorni.

Anche perché, poi, il Sabueso tende generalmente ad ingrassare molto: se non facesse la dovuta attività fisica, anche insieme al suo padrone (cosa che ama fare), potrebbe avere dei problemi di salute.

CARATTERISTICHE FISICHE

È un cane di taglia media, con un’aspettativa di vita che si aggira intorno ai 10-12 anni di vita.

ZAMPE

Gli arti del Sabueso sono molto resistenti, robusti e ben piazzati, con una muscolatura molto tonica che gli permette di correre e acciuffare qualunque preda.

CORPO

Il tronco è molto possente, ben proporzionato e in armonia con tutto il resto. È tutto molto muscoloso e resistente a qualunque tipo di situazione o territorio.

PESO E ALTEZZA

Il peso di un esemplare maschio di razza pura del Sabueso si aggira intorno. ai 24-25 kg; quello di una femmina fra i 20 e i 22.

L’altezza al garrese di un maschio si aggira intorno ai 52-57 cm; quella di una femmina varia fra i 48 e i 53 cm.

TESTA

La testa è abbastanza grande, con un muso ben allungato e un naso abbastanza grande, che gli permette di avere un olfatto sviluppatissimo, utile nelle battute di caccia.

Il collo lungo ben inserito all’interno delle proporzioni del corpo; le orecchie sono belle grande e molto lunghe, attaccate abbastanza basse, quasi all’altezza degli occhi. Formano una sorta di rettangolo e ricadono verso terra, fino ad arrivare a quasi tutta la lunghezza del collo.

CODA

La coda è sempre presente, grossa all’attaccatura, sottile verso la fine e non troppo lunga.

PELO

Il pelo è tenuto molto corto, per dare anche maggiore libertà al cane nella corsa e nel movimento durante la caccia.

COLORI

I colori ammessi per uno standard di Sabueso sono generalmente la base bianca e delle macchie belle grandi e sparse che tendono all’arancio (in tutte le sue sfumature, più o meno scure).

CUCCIOLI

I cuccioli di questa razza di cane sanno essere molto dolci e affettuosi fin dalla tenera età. Devono essere educati fin da piccoli e addestrati per bene, in modo tale che una volta cresciuti, riusciranno ad essere responsabili, indipendenti, in grado di stare anche soli nella casa senza combinare troppi danni.

Qualche piccola regola di addestramento, allora, sarà necessaria per farlo sentire più a suo agio e stabilire un’amicizia più lunga e duratura. Non essendo troppo facile da educare, il Sabueso cucciolo necessita assolutamente di grande attenzione, soprattutto fin dalla tenera età.

Imparare qualche piccola regola potrebbe essere importante per sviluppare un rapporto duraturo che, col tempo, una volta cresciuto il cucciolo, si potrà incrementare e migliorare. Un tipico cane da caccia come il Sabueso ha delle grandi potenzialità che vanno qualificate fin da piccolo. Così facendo, non mancherà un colpo una volta cresciuto!

Imparando delle semplici regole dai primi anni di vita, sarà in grado poi di gestire la sua iperattività e sfogare le sue energie nel modo giusto. Cosa fondamentale sarà allenarlo a saper utilizzare al meglio il suo olfatto già di per sé molto sviluppato, elemento che tornerà sicuramente utile più in là, per la caccia.

SALUTE

Il primo “problema” che viene in mente quando si tratta di salute del Sabueso è legato alle orecchie. Essendo molto grandi e e lunghe, potrebbero prendere qualche parassita o qualche tipo in infezioni strana: sarà bene, dunque, controllarle costantemente, a maggior ragione ogni volta che il cane torna da una battuta di caccia.

Altra cura importante che bisogna considerare è quella del controllo del peso: capita molto spesso che questa razza di cane abbia molta fame e che dunque debba aver bisogno di grandi quantità di cibo. La tendenza, però, è quella all’obesità: con qualche attenzione in più da parte noi, questo si potrebbe evitare.

INDICAZIONI SULL’ALIMENTAZIONE

Il cane è di taglia media, ma dato il fatto che generalmente trascorre la maggior parte della giornata a correre in luoghi aperti o alla rincorsa di prede da acciuffare, avrà perennemente molta fame.

Bisogna controllare costantemente quello che mangia e soprattutto quanto ne mangia per evitare che cada nel circolo vizioso dell’obesità. Basterà dargli da mangiare una volta al giorno in normale quantità, oppure diluire in due volte, sempre, però, tenendo presente quanto cibo gli viene proposto.

TOELETTATURA

Essendo un cane usato generalmente per la caccia, sarà importante controllare costantemente la sua pelle e il suo pelo e capire se siano infettate da qualche corpo estraneo. Per quanto riguardo il pelo, si potrà tranquillamente spazzolare una volta a settimana (più solo all’occorrenza), mentre per le orecchie sarà bene, come già menzionato, un controllo maggiore, quasi giornaliero.

ALLEVAMENTI

Il Sabueso è un cane tendenzialmente conosciuto in Spagna, poco richiesto, invece, nel resto del mondo. In Italia, al momento, non sono presenti né riconosciuti ufficialmente allevamenti che abbiano cuccioli di questa razza. Bisogna contattare chi di dovere per avere informazione più specifiche su dove poter reperire tale cane.

È UN CANE D’APPARTAMENTO?

Potrebbe anche essere considerato un cane d’appartamento, anche se generalmente è preferibile tenerlo in un luogo dove abbia la possibilità di scorrazzare liberamente in giardino. Si adatta facilmente ad ogni situazione, è dolce e affettuoso con tutti i membri di una famiglia, ma sicuramente la campagna sarà l’ambiente che più si addice alla sua indole.

Con i bambini e con gli anziani, forse, non è fra i cani più consigliati che ci siano: non perché sia aggressivo, ma perché, data la stazza e l’iperattività, potrebbe essere poco indicato.

CURIOSITÀ

È un cane di taglia media, tipicamente usato come cane da caccia da che la storia lo ricordi. Il suo sguardo dolce e curioso però ci darebbe l’impressione che sia un coccolone di prima categoria: in realtà, sa essere entrambi! Sia un ottimo cacciatore, sia un ottimo compagno di tenerezza.