Posso dare un ghiacciolo al cucciolo di cane?

Quando l'estate si avvicina è normale chiedersi se sia il caso di dare un ghiacciolo al proprio cucciolo di cane. Ma è davvero una buona idea?

L’estate è ormai alle porte; e come sempre succede quando si avvicinano i mesi più caldi dell’anno, si comincia a pensare a come tenere a bada l’afa. A seconda dei propri desideri e delle proprie esigenze, si riesce spesso a escogitare un gran numero di soluzioni per riuscire a godersi “la bella stagione” senza troppi disagi.

E alcune di queste soluzioni non possono non riguardare la nostra alimentazione: chi ha mai trascorso un’estate intera senza concedersi un gelato, un ghiacciolo o anche solo una bibita fresca?

Le cose si complicano leggermente quando si ha un cagnolino: sicuramente vorremmo garantire anche a lui lo stesso benessere in una stagione che altrimenti potrebbe risultargli stressante. Ma come molti sanno, applicare i nostri standard al mondo dei nostri amici pelosi è spesso un errore. Esamineremo qui un esempio in particolare, chiedendoci se sia il caso di dare un ghiacciolo al cucciolo di cane.

I cuccioli e il caldo: come aiutarli

cucciolo di beagle all'aperto

L’estate è considerata da molti la stagione più bella di tutte, ma per i membri più fragili della nostra famiglia essa può avere dei risvolti non proprio positivi. Di questa categoria fanno parte anche i nostri amici a quattro zampe: il loro corpo funziona infatti in modo diverso dal nostro, e li rende particolarmente suscettibili all’aumento delle temperature.

Per il modo in cui è fatto un cane e con le difficoltà che presenta a regolare la propria temperatura corporea, è probabile che Fido soffra il caldo se non facciamo abbastanza per aiutarlo. E non stiamo parlando del normale disagio che possiamo provare tutti quando l’afa diventa particolarmente fastidiosa: i colpi di calore, in un cane come in un gatto, possono avere anche gravi conseguenze sul loro organismo.

E se questo vale per un cane adulto, in ottima salute e nel pieno delle sue forze, vale a maggior ragione per i più piccoli. Ci sono tanti accorgimenti che possiamo adottare per rendere la loro estate più confortevole possibile: tra questi quello più importante consiste nel lasciargli sempre a disposizione dell’acqua fresca e pulita; in questo modo eviterà di disidratarsi. Con la stessa attenzione dovremmo poi assicurarci che abbia sempre la possibilità di rifugiarsi in un’area fresca e ventilata della casa, in cui il sole non picchi così tanto.

L’importanza dello snack giusto

cucciolo di golden retriever

Sappiamo tutti quanto sia importante l’alimentazione per un cucciolo di cane: essa influenza non solo la sua crescita ma anche la sua salute presente e futura. Non deve quindi sorprendere che essa possa giocare un ruolo decisivo anche per dare a Bau un po’ di sollievo dal caldo. Ma non ci riferiamo qui ai suoi soliti pasti quotidiani.

Già in condizioni normali, e in particolar modo per l’addestramento, si fa affidamento su snack di vario tipo: essi servono per attirare l’attenzione del cucciolo o anche a premiarlo per un comportamento corretto. Ovviamente anche al di fuori di qualunque lezione vogliamo impartirgli possiamo essere soliti concedergli qualche bocconcino prelibato fuori dai pasti. Sono piccole tentazioni a cui il nostro piccolo amico difficilmente saprà dire di no; e per questa ragione dobbiamo stare attenti a non esagerare con le quantità.

La scelta dello snack varia in base a diversi criteri; ma generalmente l’obiettivo è quello di centrare il più possibile i gusti del cucciolo, in modo tale che risulti davvero una sorpresa gradita. Quando arriva l’estate, allora, viene spontaneo pensare di passare a uno snack più fresco del solito, che oltre a “prenderlo per la gola” lo aiuti anche a rinfrescarsi un po’. Ed è proprio qui che entrano in scena gelati, ghiaccioli e altri spuntini tipicamente estivi.

Cosa evitare assolutamente

cane lecca ghiacciolo

Anche se l’estate è la stagione spensierata per eccellenza, non dobbiamo mai abbassare la guardia quando si tratta dell’alimentazione del cucciolo. Uno degli errori più comuni di un padrone è quello di pensare che il proprio cane mangi di tutto, compreso il cibo della nostra tavola. Nulla di più sbagliato! Moltissimi dei nostri alimenti contengono infatti degli ingredienti tossici per Fido; e le conseguenze vanno da una lieve indigestione a gravissimi problemi di salute da cui potrebbe non riprendersi.

Un altro errore, simile al primo, consiste nel considerare gli snack da dare al cucciolo delle semplici “eccezioni alla regola”: questo porta molto spesso a sottovalutarne la pericolosità, semplicemente perché la quantità di cibo dannoso che viene assunta è relativamente piccola. Ma alcuni alimenti possono risultare pericolosi per Fido anche in quantità minime. E allora perché rischiare?

Se si vuole dare un ghiacciolo al cucciolo di cane, si deve quindi escludere categoricamente l’idea di dargliene uno dei nostri: oltre a essere troppo dolci per lui, essi tendono a contenere lo xilitolo, pericolosissimo per lo stomaco del nostro Bau. Anche in questo caso, dunque, il cagnolino ha bisogno di uno spuntino fatto apposta per lui.

Suggerimenti utili per un ghiacciolo a prova di cucciolo

ghiaccioli per cani

La buona notizia è che esistono delle alternative disponibili in commercio per chi voglia procurarsi dei ghiaccioli per cani: si tratta di prodotti studiati appositamente per loro e quindi del tutto innocui nel contenuto; molto spesso, anzi, essi contengono sostanze nutritive che aiuteranno il cucciolo a crescere sano e forte. Si tratta degli unici ghiaccioli di tipo industriale su cui potete fare affidamento.

Se però volete andare sul sicuro e avere il pieno controllo sulla situazione, potreste essere voi a preparare in casa un ghiacciolo al vostro cucciolo di cane. Non è necessario essere troppo creativi: basta avere a disposizione degli stampi per ghiaccioli, un frullatore e ovviamente anche il cibo preferito del vostro cagnolino.

Le opzioni più fresche e prelibate sono di solito a base di frutta: mele, fragole, banane e vari tipi di melone sono i frutti più gettonati. Frullateli per bene, allungateli con un po’ d’acqua e versate il risultato negli appositi stampi, da tenere in freezer per circa 4 ore; potete anche combinare più di un frutto alla volta, per un risultato ancora più sfizioso.

Nulla vi vieta comunque di utilizzare anche ortaggi (la zucca è molto adatta per la sua particolare consistenza quando è tritata) o brodo di carne e verdure. Ricordate solo di non zuccherare o salare questi composti; se vi servite di preparati o succhi di frutta già pronti, leggete prima gli ingredienti con attenzione.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati