Cane fissa la parete, cause e cosa bisogna fare

Se un cane fissa una parete, le ragioni possono essere più o meno serie. Vi diremo qui quali sono e come comportarvi caso per caso.

cane fissa il muro

Ogni cane, prima o poi, ci fa assistere a dei comportamenti quantomeno bizzarri, e la nostra prima reazione è a volte quella di riderci su. Se però il nostro amico peloso fissa la parete si tratta di qualcosa di più complesso, che può essere provocato da fattori da non prendere alla leggera. In questo articolo ve li descriveremo tutti e vi suggeriremo gli interventi migliori a riguardo, in modo tale che possiate prendere i dovuti provvedimenti in base alla situazione in cui vi trovate.

Cane fissa la parete, cause e cosa bisogna fare

Chi non ha mai sorpreso il proprio cane impegnato in comportamenti strani e apparentemente privi di una spiegazione logica? Probabilmente anche chi non ha mai avuto un cane ne ha visti parecchi, e il mondo del web è pieno di foto e video che ne dimostrano la frequenza e la popolarità.

A volte però nell’osservare il nostro amico a quattro zampe non possiamo fare a meno di chiederci se quel gesto che troviamo tanto buffo non nasconda delle cause preoccupanti. E anche se alcuni padroni portano queste reazioni all’eccesso, preoccupandosi in modo esagerato e ingigantendo la portata di qualunque problema, in alcuni casi è proprio vero che la prudenza non è mai troppa.

È per questa ragione che ci sembra estremamente importante essere al corrente di cosa possa portare Fido ad agire in un determinato modo e solo in un secondo momento, quando la situazione ce lo permette, prenderla con la dovuta leggerezza. Osservare il linguaggio del corpo del nostro cane e analizzarne azioni e reazioni deve essere per noi una priorità.

Quello di fissare una parete di casa senza un apparente motivo è proprio uno di quei comportamenti che si prestano a molteplici interpretazioni, e ognuna di esse è ugualmente valida. Solo voi sarete in grado di capire quale di quelle che stiamo per presentarvi si applica al caso specifico del vostro cane, e di agire di conseguenza.

Istinto di predatore o semplice curiosità

Cane fissa la parete, cause e cosa bisogna fare

Siamo sicuri che da qualche parte su internet potrete trovare persone convinte che i cani siano particolarmente sensibili alla presenza di fantasmi o altre entità sovrannaturali, e che sia per questo che talvolta sembrano guardare nel vuoto. Tendiamo a non fidarci molto di queste teorie, ma è comunque possibile che il nostro amato Bau stia in effetti osservando qualcosa che a noi sfugge o che non siamo proprio in grado di vedere.

Non dobbiamo dimenticare che l’udito dei cani è molto più sviluppato del nostro, e li rende capace di percepire suoni anche molto lievi. Siete proprio sicuri che la parete che sembra attirare inspiegabilmente l’attenzione di Fido non sia infestata da qualche parassita? Termiti e altri insetti indesiderati emettono rumori troppo sottili per il nostro orecchio, ma sicuramente non passerebbero inosservati a lui.

E non è nemmeno da escludere che dall’altro lato del muro vi siano animali ben più grossi di un insetto, come topi, scoiattoli e altri roditori che potrebbero aver attivato, oltre alla curiosità del cane, anche il suo istinto predatorio, spingendolo a restare fermo in attesa di percepire nuovamente il loro movimento.

Inutile dire che in casi come questo vi basterà avvicinarvi alla parete e ispezionarla a fondo per determinare la presenza o meno di animali nei paraggi. E se così fosse, avrete solo da ringraziare il vostro cane per avervi avvertito che c’erano degli intrusi in agguato!

Noia o fastidio

Cane fissa la parete, cause e cosa bisogna fare

Siete sicuri di aver garantito al vostro amico peloso le attenzioni e lo svago che merita di ricevere ogni giorno? Ve lo chiediamo perché atteggiamenti come questo possono anche essere una risposta dell’animale a una condizione di profonda noia.

I cani sono animali profondamente intelligenti, e in quanto tali hanno bisogno che la loro mente sia stimolata in maniera regolare con giochi, trucchi, passatempi di vario tipo o semplicemente stando in compagnia del suo adorato padrone. In assenza di importanti stimoli come questi non deve sorprendere che, non sapendo in che modo ingannare il tempo, provino ad attirare la vostra attenzione con questo atteggiamento.

C’è anche da dire che la tendenza ad allontanarsi dal padrone, evitando il suo sguardo e le sue carezze, potrebbe stare a indicarci che il cane è arrabbiato, nervoso o infastidito per qualcosa: un evento fuori dal vostro controllo o che non vi sembrava poi così grave potrebbe averlo turbato. Provate a scorgere altri possibili indizi che vi portino in questa direzione e non esitate a prodigarvi per farlo tornare sereno come prima.

Problemi alla vista

In una precedente sezione abbiamo avanzato l’ipotesi che un cane che fissa la parete stia osservando qualcosa che c’è ma che siamo noi a non riuscire a vedere. Ebbene, potrebbe verificarsi anche una situazione diametralmente opposta: Fido potrebbe infatti essere intento a guardare qualcosa che in realtà non c’è, solo che lui non se ne rende conto; o più semplicemente si sta sforzando di mettere a fuoco quello che ha davanti a lui (in questo caso il muro).

In particolare se il vostro cane è un po’ avanti con l’età, non sottovalutate la possibilità che stia sviluppando dei problemi alla vista e che, in questo specifico caso, stia in effetti fissando il vuoto: molti cani con disturbi visivi tendono a mostrarsi disorientati e a manifestare comportamenti anormali, e questo rientra decisamente in un quadro simile.

Allo stesso modo dei corpi estranei o delle ulcerazioni presenti sugli occhi potrebbero dare all’animale l’impressione di avere qualcosa davanti agli occhi che impedisce loro di osservare bene l’ambiente circostante: potreste vederlo anche strabuzzare gli occhi o strofinarseli con la zampa. In presenza di reazioni di questo tipo, o anche se semplicemente sospettate che soffra di disturbi alla vista, è il caso di portarlo dal veterinario per una visita oculistica.

Sindrome da disfunzione cognitiva canina

Cane fissa la parete, cause e cosa bisogna fare

Dietro a dei cambiamenti comportamentali che spingono il cane ad agire in modo anomalo può nascondersi purtroppo anche una malattia neurodegenerativa molto simile al morbo di Alzheimer, soprattutto se è piuttosto anziano: stiamo parlando della sindrome da disfunzione cognitiva o CDS, che colpisce il 30% dei cani tra gli 11 e i 13 anni di età e circa il 60% di quelli tra i 13 e i 16 anni.

Questa brutta malattia, come suggerisce il nome stesso, provoca un progressivo declino delle funzioni cognitive. Il sintomo più evidente e allarmante è un costante disorientamento, accompagnato da drastici cambiamenti nel modo in cui interagisce con il suo ambiente e le persone che ne fanno parte. Si nota quindi una tendenza a:

  • Fissare il vuoto, le pareti o il soffitto in modo frequente e costante;
  • Rimanere bloccati in un angolo di casa o dietro/sotto un mobile senza capire come è finito lì e come uscirne;
  • Camminare senza meta in giro per casa;
  • Dimenticare di aver svolto determinate attività e ripeterle;
  • Isolarsi dal resto della famiglia;
  • Camminare in cerchio, di solito in una sola direzione;
  • Non rispondere o reagire quando viene chiamato;
  • Allontanarsi quando viene accarezzato;
  • Evitare attività e situazioni che prima lo entusiasmavano;
  • Riconoscere con molta difficoltà le persone a lui familiari, fino ad averne paura;
  • Non riuscire a trattenere i bisogni;
  • Dormire di più durante il giorno e restare sveglio di notte.

Inutile dire che se il vostro cane si comporta in modo anomalo come questo elenco suggerisce, non bisogna esitare a portarlo da un veterinario. Purtroppo non esistono dei test per diagnosticare la CDS, e farlo è quindi molto complesso nonostante la presenza di segnali così importanti, poiché essi possono essere ricondotti a molti altri disturbi: è quindi necessario un delicato processo di eliminazione da parte del veterinario prima di arrivare a una diagnosi certa.

La buona notizia è che, se presa in tempo, questa malattia può essere trattata con farmaci che ne rallenteranno il decorso; il medico saprà poi aiutarvi a ridurre il più possibile l’impatto che questi sintomi hanno sullo stile di vita del vostro cane.

Se il cane preme la testa contro il muro

Cane fissa la parete, cause e cosa bisogna fare

Se il vostro cane, oltre a fissare la parete, ha l’abitudine di premervi la testa contro o comunque tenerla molto vicina a essa, è ancora più probabile che ci sia dietro un problema di salute. A questo comportamento sono stati ricondotti tumori, avvelenamento, ictus, squilibri metabolici, lesioni agli organi interni e varie altre patologie. Si tratta di una situazione di emergenza, in presenza della quale dovete portare immediatamente il vostro cane dal veterinario.

Attacchi epilettici

Da non escludere è poi la possibilità che si tratti di una forma di epilessia del cane. Al contrario di quanto molti pensano, infatti, questo disturbo non si manifesta necessariamente con degli attacchi violenti con convulsioni ben visibili, ma anche con sintomi più lievi; e fissare una parete è proprio uno di questi sintomi.

Più precisamente, stiamo parlando di disturbi neurologici noti come convulsioni focali o parziali, che vengono chiamate in questo modo proprio perché vi è coinvolta soltanto una porzione del cervello. Le cause possono essere tante e comprendono tumori, avvelenamento ed epilessia vera e propria.

Se avete il sospetto che il vostro cane soffra di convulsioni focali, provate a distrarlo durante una di queste crisi: se ci riuscite, potrebbe non trattarsi di questo disturbo, in caso contrario è meglio contattare il veterinario. Poiché può risultare complicato descrivere questo tipo di convulsioni al medico, potreste voler filmare il vostro cane per poi mostrargli il video, in modo che abbia un quadro ancora più preciso della situazione.