Melvin, un cucciolo di pitbull che è stato adottato dopo 667 giorni in rifugio

Ben 667 giorni: è questo il numero di giorni che Melvin ha dovuto aspettare. Ora, però, è felice

Un cucciolo di pitbull nero ha dovuto aspettare 667 giorni interminabili in un rifugio per animali a Long Beach, negli Stati Uniti, prima di essere finalmente notato – e adottato – da una famiglia.

Mancavano solo 55 giorni prima che Melvin compisse due anni nel canile, l’equivalente di metà della sua vita (ha 4 anni). Lì ha stretto amicizia con tutti gli assistenti della Society for the Prevention of Cruelty to Animals di Los Angeles.

melvin

Sembrava che Melvin dovesse rimanere lì ancora a lungo. Poi una famiglia della regione che cercava un nuovo amico a quattro zampe, si è innamorata della sua dolcezza. Ha deciso di fargli un regalo grandissimo: accoglierlo in casa.

Melvin viveva per le strade di Los Angeles dagli Animal Care Services della città di Long Beach (USA). E’ stato tolto dalla strada e castrato grazie ad un accordo con un’associazione che garantisce la sterilizzazione e castrazione dei cani randagi.

Una volta in canile, il pitbull ha preso parte in diverse sessioni di allenamento in modo che la sua salute mentale e fisica non fosse indebolita dalla lunga permanenza. Secondo l’organizzazione, gli stessi dipendenti del rifugio hanno iniziato a fungere da famiglia temporanea per il cucciolo.

Il lavoro sulla salute mentale del cucciolo è stato al centro dell’attenzione degli operatori, oltre che sulla sua salute fisica. Pochi mesi fa ha subito un intervento di osteotomia per livellare il piatto tibiale grazie ai sostenitori del rifugio, al costo di 2.500 dollari (2178,76 euro).

In un post sui social media, l’associazione scriveva che il motivo principale che ha impedito l’adozione di Melvin fosse, sfortunatamente, la sua razza e il colore del mantello. E ovviamente, i pregiudizi a riguardo. Non c’è nessun motivo solido oltre a questo.

Melvin aveva 3 anni e 10 mesi quando un consulente per l’adozione del rifugio l’ha presentato e consigliato ad una coppia. Avevano appena perso uno dei loro cani, si sono subito innamorati della sua dolcezza. Dopo alcune visite, il pitbull aveva finalmente un posto da chiamare casa e due nuovi fratelli della sua stessa razza. Con loro gioca e va super d’accordo!

Leggi anche: Cucciolo di pittbull chiede aiuto da dietro una rete: la storia

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati