Ormoni della tiroide anomali nel cane: cosa succede?

Quali sono le cause che determinano gli ormoni della tiroide anomali nel cane? E i sintomi che caratterizzano l'ipotiroidismo nel cane? Scopri

cane malato

La patologia per cui si verificano gli ormoni della tiroide anomali nel cane viene comunemente definita ipotiroidismo. Si tratta di una condizione clinica che deriva dalla riduzione degli ormoni T3 e T4 responsabili del metabolismo dei quattro zampe.

Ecco quali sono le cause, i sintomi e le cure per questa condizione e quali sono le razze principalmente colpite.

Cosa è

La condizione caratterizzata da ormoni della tiroide anomali nel cane si definisce ipotiroidismo ed è caratterizzata da una produzione ridotta di T3 (liotironina) e T4 (levotiroxina).

Ormoni della tiroide anomali nel cane: cosa succede?

Si tratta di una condizione molto diffusa e comune, come molti disordini della tiroide, nei cani di media e grossa taglia ma alcune razze sono più predisposte di altre a presentarla. Tra queste le più colpite possono essere: doberman, setter irlandesi, golden retriever, danesi, cani pastore inglesi, bassotti, schnauzer, barboncini e cocker spaniel.

L’ipotiroidismo nel cane viene diagnosticato nei cani di mezza età di età compresa tra 4 e 10 anni. I cani maschi sterilizzati e le femmine sterilizzate hanno un rischio più elevato che intatto cani.

Cause

Le cause dell’ipotiroidismo più frequenti che determinano gli ormoni della tiroide anomali nel cane sono:

Ormoni della tiroide anomali nel cane: cosa succede?

  • Malattia congenita
  • Carenza di iodio
  • Cancro
  • Postumi di cure mediche
  • Postumi di un intervento chirurgico

Spesso però l’eziologia di questa malattia è sconosciuta.

Sintomi

I sintomi dell’ipotiroidismo nel cane possono essere:

Ormoni della tiroide anomali nel cane: cosa succede?

  • Letargia
  • Debolezza generalizzata
  • Inattività
  • Aumento di peso
  • Perdita di pelo eccessiva
  • Crescita anomala del pelo
  • Pelo secco e opaco
  • Infezioni cutanee ricorrenti
  • Intolleranza al freddo
  • Inclinazione della testa da un lato
  • Convulsioni
  • Infertilità

Diagnosi

Per eseguire la diagnosi di ipotiroidismo nel cane il veterinario provvederà ad eseguire un esame approfondito per valutare la presenza di ormoni della tiroide anomali nel cane.

Per prima cosa verranno eseguiti dei test di laboratorio di routine quali un emocromo completo, un profilo biochimico e un’analisi delle urine. Sono però i test endocrini a poter dare un quadro completo dello stato di salute di Fido.

Ormoni della tiroide anomali nel cane: cosa succede?

A questi esami si possono test radiografici per evidenziare eventuali anomalie a cui addebitare questa specifica disfunzione delle ghiandole tiroidee.

Cura e gestione

Curare l’ipotiroidismo, e quindi gli ormoni della tiroide anomali nel cane, è possibile. La cura viene somministrata per tutta la vita e si basa su farmaci di tipo sintetico e su una dieta specifica per questo disturbo.

Ormoni della tiroide anomali nel cane: cosa succede?

Il dosaggio dei farmaci può essere corretto di volta in volta in base alle esigenze e alle condizioni fisiche del cane

In ogni caso la maggior parte dei sintomi passeranno dopo pochi mesi, ma solo il veterinario può determinare se il dosaggio del medicinale del cane deve essere modificato o no.

Prodotti Consigliati dalla nostra Redazione: