Amy, il cane che ha corso 30 ore perché spaventato dai fuochi d’artificio

Oggi vi raccontiamo la particolare storia di Amy, un cane che ha subito sulla propria pelle le conseguenze dell’indifferenza umana.

Capodanno non è passato da molto e, come ben sappiamo, sono tanti gli amici a quattro zampe che hanno dovuto fare i conti con la paura durante l’ultimo giorno dell’anno.

Perché è inutile negarlo: Capodanno è sicuramente la giornata dell’anno peggiore per i nostri animali domestici.

Cane che dorme

Ogni anno, infatti, sentiamo parlare di cani e gatti impauriti dei fuochi d’artificio e dai petardi. Eppure, ogni anno ci sono persone che continuano con questo divertimento di dubbio gusto.

E le storie di amici a quattro zampe che ne pagano le conseguenze sono molte. Come la storia di Magui, il cane deceduto per colpa dei fuochi d’artificio.

E anche la storia di Amy è la storia di un cane che ha pagato le conseguenze del divertimento umano nell’ultima notte dell’anno.

La sua storia arriva da Conwy, una cittadina nel Galles del Nord. Amy è un cane che è un incrocio tra un Levriero e un Whippet ed ha 10 anni.

Cane con le zampe fasciate

Durante Capodanno ha vissuto una vicenda davvero terribile. Spaventata dai fuochi d’artificio è fuggita di casa.

I suoi proprietari, Nick e Joanne Gardner l’hanno cercata per tantissime ore. E anche i loro figli, Harrison di 10 anni e Archie di 8, non si davano pace.

Dove poteva essere andata la loro amica a quattro zampe? Dopo 30 ore di ricerche, finalmente hanno ricevuto la telefonata tanto attesa.

Un loro vicino di casa aveva trovato Amy nel suo giardino di casa. La cagnolina era evidentemente spaventata e anche ferita.

Quando i suoi proprietari sono arrivati, Amy era nascosta sotto un cespuglio. È stato molto difficile farla uscire dal suo nascondiglio, perché proprio non voleva saperne di uscire allo scoperto.

Cane con le zampe fasciate

Quando finalmente i proprietari della cagnolina sono riusciti a recuperarla, si sono resi conto di quanto successo.

Amy aveva le zampe completamente piene di sangue, segno che per tutte quelle 30 ora aveva corso spaventata senza mai fermarsi.

Un veterinario si è occupato di lei. Ha disinfettato le ferite e ha fasciato tutte le zampe di Amy. La cagnolina ancora non riesce a camminare, ma piano piano sta migliorando.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati