Aniken, la cagnolona usata come bersaglio, ha trascorso giorni orribili

Questa cagnolona ha passato dei momenti davvero orribili, ma fortunatamente, è riuscita a nascondersi in una baracca

La storia di questa cagnolona di nome Aniken è davvero molto triste. Lei ha passato dei momenti orribili dato che delle persone senza cuore la stavano usando come bersaglio. Fortunatamente, è riuscita a fuggire e si è nascosta in una baracca.

Grazie a dei volontari, la cagnolona è stata aiutata. Ma prima di arrivare a lei, hanno faticato molto. Infatti, quando la direttrice di un rifugio locale il Reggie’s Friends, che si trova a Houston, in Texas, ha visto le sue foto sui social non poteva credere ai suoi occhi.

Qualcuno aveva postato una foto di Aniken scrivendo nella descrizione il luogo in cui si trovava. Se qualcuno poteva aiutarla, doveva andare lì. Vedendo quelle foto, la direttrice del rifugio ha capito che doveva fare immediatamente qualcosa per lei.

E infatti, non appena ha capito dove si trovasse la cagnolona, è corsa subito a cercarla. Era in un brutto quartiere della città e dalle foto si vedeva benissimo che era molto magra e ferita. Non poteva ignorarla, doveva assolutamente aiutarla.

Ma quando la donna e gli altri volontari si sono recati sul posto, non c’era traccia di Aniken. Hanno chiesto in giro se qualcuno l’avesse vista, ma niente da fare. Così, dopo aver cercato per ore e ore, hanno deciso di riprovare il giorno seguente.

La direttrice del rifugio sperava che la cagnolona avesse trovato un posto sicuro, almeno per la notte. Infatti, la mattina seguente il primo pensiero della donna è stata proprio Aniken. Così ha richiamato la sua squadra ed è tornata in quel luogo.

Ma anche questa volta, non c’era nessuna traccia di lei. I volontari hanno però trovato un’altra cagnolina che hanno chiamato Tessa. La piccola cercava di attirare la loro attenzione e dopo qualche minuto, ha deciso di farsi seguire verso una baracca.

Con molta sorpresa, i volontari hanno trovato la povera Aniken che schiacciava un pisolino su una vecchia poltrona. Ma le sue condizioni erano visibilmente gravi e così l’hanno portata di corsa dal veterinario per farla visitare.

Era in pessime condizioni. Aveva infezioni varie, ferite su ogni parte del corpo. Ma quando il veterinario ha visto che non aveva più i denti, ha capito che Aniken era stata usata come bersaglio. In quel momento, il cuore di tutti si è spezzato.

Quella povera cagnolona aveva passato di tutto, e ora dovevano soltanto aiutarla per farla guarire velocemente. Purtroppo però, le sue condizioni erano davvero troppo gravi e ci sono voluti mesi affinché tornasse ad essere sana!

Nel frattempo, la direttrice del rifugio ha deciso di donarle un elefantino di peluche per tenerle compagnia. Dopo mesi e mesi di cure, fortunatamente la povera Aniken iniziava a riprendersi completamente. Perciò era arrivato il momento di cercare una famiglia.

Non ci è voluto molto prima che qualcuno si facesse avanti per adottarla e nel giro di qualche settimana, la cagnolona aveva una nuova casa in cui poter giocare con il suo elefantino. Sì, perché quel peluche non lo ha mai abbandonato e ora si sta godendo la sua nuova vita insieme a lui! Non poteva avere un finale migliore di questo. Noi non possiamo far altro che augurarle tantissima felicità perché se la merita dopo tutto ciò che ha passato!

LEGGI ANCHE: Oliver, il cane che lotta ogni giorno contro i pregiudizi

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati