Ricordate Beniamino? Ecco tutta la verità sul cane del film del 1974

Chi era Beniamino? Molti di voi se lo ricorderanno, ma è raro che le nuove generazioni sappiano chi sia questo cane, nonostante la sua fama

cane originale

Gli anni ’60 e ’70 erano gli anni in cui venivano realizzate diverse sitcom; sono stati anche gli anni di Beniamino, il cane più famoso durante questi anni, sia in America che nel resto del mondo.

Questo cane infatti è entrato così tanto alla ribalta, da riuscire ad essere il protagonista indiscusso, non di una sola serie televisiva, ma di diverse serie tv e lungometraggi teatrali e tutte con lo stesso successo.

Ricordate Beniamino? Ecco tutta la verità sul cane del film del 1974

Chi è Beniamino?

Beniamino era un cane meticcio, famoso durante gli anni’60 e ’70; ha interpretato molti film e spettacoli teatrali. La sua storia comincia nel 1960, quando l’addestratore di animali, Frank Inn, famoso per aver addestrato altri animali, entrati poi nel mondo dello spettacolo, lo trovò, mentre era ancora un cucciolo. L’attività cinematografica di Beniamino è iniziata con la sitcom Petticoat Junction in cui faceva la parte di “Dog”. La serie è stata prodotta per sette stagioni, dal 1964 al 1970 e sono stati realizzati 149 episodi e nel 1965 Beniamino era il protagonista della sitcom Green Acres. Questo cane divenne così famoso, a tal punto da essere premiato al Patsy Award, nel 1966.

Ancora nel 1971, Beniamino interpretò un ruolo nel film “Mooch Goes to Hollywood” con il regista e attore Vincent Price; nel 1974 ha recitato nel film Benji, il film più famoso e dove ha avuto più successo in assoluto. Visto l’enorme successo degli anni ’70, nel 2018 la piattaforma Netflix ha deciso di rifare il film Benji.

Beniamino è diventato così famoso, grazie alle sue espressioni facciali e lo stesso Inn affermava che non aveva mai incontrato un cane così tanto intelligente; secondo le parole di Inn, Beniamino era in grado infatti di imparare un nuovo trucco o una nuova routine, nell’arco di pochissimi giorni e riusciva a ricordarle tutte, anche con il passare degli anni, nonostante la difficoltà aumentasse, da trucco a trucco. I trucchi più famosi erano lo sbadiglio e lo starnuto, al momento giusto.

Il rapporto tra Beniamino e il cast

I membri del cast e della produzione ricordano Beniamino sempre con grande affetto; il peloso andava d’accordo con tutti e non ha mai avuto problemi di stress o aggressività, indipendentemente dal film o dallo spettacolo per cui era stato ingaggiato.

Ricordate Beniamino? Ecco tutta la verità sul cane del film del 1974

Addirittura in molti, tra i membri del cast, amavano passare il tempo con questo peloso, durante le pause amavano giocare con il cane, lo accarezzavano e lo coccolavano continuamente. Sono infatti tantissime le foto che ritraggono questo peloso in compagnia dei membri del cast.

La morte

Beniamino morì l’11 novembre del 1975, a quasi 18 anni; infatti lui morì quattro settimane prima il suo compleanno. Frank Inn ne fece cremare il corpo e decise di mettere le ceneri del suo peloso amico in un’urna, che poi tenne, per tutta la sua vita, sul suo caminetto. La sofferenza che comportò la morte di Beniamino, spinsero Inn a comporre una poesia per il suo amico peloso, intitolata “My gift to Jesus” (“Il mio regalo a Gesù”).

Ricordate Beniamino? Ecco tutta la verità sul cane del film del 1974

Prima di morire nel 2002, Inn fece la richiesta che le ceneri di Beniamino fossero sepolte con lui, nella stessa bara; purtroppo però la richiesta non fu approvata, per motivi legali. Adesso le ceneri sono tuttora con le figlie di Inn. Alla morte di Beniamino, i produttori decisero di sostituirlo con la figlia di Beniamino che nel 1977, recitò nel film “For the Love of Benji”.