Benji, il Border Collie salvato dall’eutanasia

Questa è la storia di Benji, il Border Collie che è uscito vincente da una lotta che vedeva come unica soluzione la sua eutanasia.

La storia di oggi vede come protagonista Benji, il Border Collie salvato in tempo dall’eutanasia.

La storia di questo cane è davvero strana, ma sembra aver reso partecipi davvero tanti utenti del web, oltre che le autorità che si sono occupate del suo caso.

Benji, il Border Collie salvato dall’eutanasia, aveva trovato una nuova casa presso il Mayhew, un’organizzazione benefica che lotta per il benessere degli animali e se occupa in prima linea.

L’affido era partito quando il padrone di Benji ha dovuto iniziare delle cure per il cancro. Probabilmente Benji aveva capito che qualcosa stava succedendo e sentiva ogni giorno di più la mancanza del suo papà.

Proprio durante questo periodo è accaduto quello che poi è stato il motivo di una lotta che ha diviso la popolazione in due. Un giorno Benji ha aggredito un altro cane, che ha pagato questo gesto con la vita.

collie

Da quel giorno il Border Collie diventa un possibile colpevole, inserito tra i cani aggressivi e inaffidabili che, purtroppo, pagano con la vita determinati comportamenti. Per il quattro zampe, infatti, era stata proposta l’eutanasia perché a causa della sua aggressività non poteva essere affidato a nessun altro.

border collie

A quel punto, però, è avvenuta la protesta del web e di molte persone che hanno seguito il caso. Tutti coloro che difendevano Benji, pensavano che il gesto fosse dovuto ad uno stress eccessivo dettato dal periodo difficile che il cane aveva passato.

Benji border collie

È servito un po’ di tempo affinché le autorità prendessero una decisione. Prima della sentenza, il Mayhew, ha commissionato una perizia sulla condizione comportamentale del cane.

Proprio in questo momento, la bella notizia arriva: Benji, il Border Collie, non è affatto un cane da temere, l’eutanasia non serve. Benji va a vivere con un’altra famiglia, purché riveda il suo addestramento e la sua nuova famiglia sia già stata a contatto con un cane.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati