Cane abbandonato sotto un ponte con del nastro avvolto sul muso

cane-abbandonato-sotto-un-ponte-con-del-nastro-avvolto-sul-muso

La crudeltà di alcuni esseri umani non ha limiti, a volte possiamo sembrare ripetitivi ma è bene sottolinearlo, specialmente in caso di necessità. A rimetterci, spesso e volentieri sono i poveri cani, vittime di violenze ingiustificabili.

Cane abbandonato sotto un ponte con del nastro avvolto sul muso

Ci troviamo a Griffith, ridente cittadina statunitense dello stato dell’Indiana. Qui abita un certo Bob Hoelter, proprietario di un negozio a circa 3 km da casa sua, che sarà l’eroe della nostra storia.

Ogni giorno Bob si reca presto al lavoro, ma una mattina decise di tardare l’apertura per andare a fare prima una corsa, per fare esercizio fisico. Il caso vuole che quella decisione, salverà una vita.

Cane abbandonato sotto un ponte con del nastro avvolto sul muso

Durante il tragitto, Bob passa nei pressi di un ponte, vicino il quale sente strani versi. L’uomo incuriosito cerca di capire da dove provengano e scopre che sotto il ponte c’è qualcosa, un povero cucciolo abbandonato.

Cane abbandonato sotto un ponte con del nastro avvolto sul muso

Qualcuno, aveva legato il muso del piccolo con del nastro isolante e l’aveva lasciato morire sotto un ponte; Bob impedì tutto questo e decise di agire. Il negoziante prese il cucciolo e lo portò con urgenza dalla clinica veterinaria più vicina.

Cane abbandonato sotto un ponte con del nastro avvolto sul muso

Bob lasciò lì il cane e di fretta se ne andò, quel semplice gesto però salvò di fatto la vita ad un cucciolo che non aveva più speranze. Dopo dei controlli furono riscontrati vari problemi, come le ferite al muso e una delle zampe posteriori fratturate.

Cane abbandonato sotto un ponte con del nastro avvolto sul muso

Chi aveva abbandonato il cane l’aveva fatto con una crudeltà inaudita, senza un motivo logico aveva scaraventato il piccolo giù dal ponte. La forza di volontà del cucciolo però ha prevalso.

Cane abbandonato sotto un ponte con del nastro avvolto sul muso

La storia del cane aveva fatto il giro della cittadina e la famiglia Witting decise di farsi avanti per l’adozione. Questo non poteva che rendere tutti estremamente felici, in primis il cane, che aveva la possibilità di cominciare finalmente la sua nuova vita.

Cane abbandonato sotto un ponte con del nastro avvolto sul muso

La coppia decise di dare il nome Louie al piccolo cucciolo. Il cane, dopo qualche settimana, ebbe anche la possibilità di “riabbracciare” il suo eroe, Bob; l’incontro fu meraviglioso, siamo certi che Bob rimarrà per sempre nella memoria e nel cuore del piccolo Louie.

Prodotti Consigliati dal nostro Team: