Cane costretto a mangiare buste di plastica e rocce per sopravvivere

cane-costretto-a-mangiare-buste-di-plastica-e-rocce-per-sopravvivere

Proprio quando pensiamo di averle viste e sentite di tutti i colori, rimaniamo maggiormente sconcertati nell’ascoltare alcune storie da brividi. Quanto possa essere diabolica la mente di alcune persone nei confronti dei cani è un mistero.

Cane costretto a mangiare buste di plastica e rocce per sopravvivere

Purtroppo un Husky innocente di nome Blossom ha dovuto vivere in prima persona l’orrendo trattamento del suo proprietario. Sicuramente per lui ci vorrà molto tempo prima di dimenticare tali avvenimenti, sempre se ciò accadrà.

Il cane ha vissuto i suoi primi 5 anni di vita dentro una gabbia, esposta alle intemperie della natura e del clima. Ci troviamo in un’abitazione nella contea statunitense di Scioto, Ohio.

Cane costretto a mangiare buste di plastica e rocce per sopravvivere

Quando le autorità dello sceriffo intervennero per salvare Blossom, assistettero alla barbarie più assoluta. Trovarono un mucchio di pelle ed ossa, che vagava all’interno della gabbia sporca e fangosa, alla disperata ricerca di cibo.

Cane costretto a mangiare buste di plastica e rocce per sopravvivere

Ci vollero dei minuti prima che gli agenti liberassero il cane da quella trappola infernale. Quando ciò avvenne lo trasportarono d’urgenza nella clinica veterinaria locale dove fu fatta una scoperta a dir poco sconvolgente.

Cane costretto a mangiare buste di plastica e rocce per sopravvivere

I raggi x dimostrarono come Blossom, pur di sopravvivere nel corso degli anni, abbia ingerito per disperazione rocce e buste di plastica. Una cosa assurda, mai vista prima, una condizione terribile che nessuno vorrebbe mai e poi mai vivere.

Cane costretto a mangiare buste di plastica e rocce per sopravvivere

Il rifugio per cani Sierra’s Haven si offrì per prendersi cura del cucciolo, con lo scopo di farlo riprendere dalla traumatica esperienza. Ancora oggi, a distanza di mesi, il cane si trova in compagnia dei volontari.

Blossom ora ha un peso complessivo di 30 chilogrammi, ma al momento del salvataggio ne pesava solamente 16. C’è voluto del tempo, ma oggi questo meraviglioso Husky si è ripreso quasi del tutto.

Cane costretto a mangiare buste di plastica e rocce per sopravvivere

Usiamo la parola “quasi” perché non sappiamo se il cane sarà in grado di cancellare dalla memoria i primi 5 lunghi anni della sua vita. Sicuramente l’amore di una famiglia potrà essere di enorme aiuto.