Cane da Pastore Australiano in convalescenza festeggia il compleanno

Questo cane da Pastore Australiano in convalescenza ne ha passate quattro, per questo festeggia il compleanno con un amico speciale

Collare elisabetta e zampette fasciate, questo Cane da Pastore Australiano porta ancora i segni della convalescenza. Visto che ha rischiato la vita, festeggia il suo compleanno come un traguardo raggiunto con le unghie e con i denti.

Un cartello nella fotografia dimostra quanto sia importante essere arrivati a questo punto. Si celebrano 11 mesi di vita, di battaglia contro ogni difficoltà. Ancora la strada è lunga, certamente, ma Fido ha tutte le attenzioni e riceve tutte le cure necessarie per farcela.

APPROFONDIMENTO: Tutto quello che c’è da sapere sulla razza di Cane da Pastore Australiano

L’aspetto più importante, poi, è avere l’amore di coloro che hanno deciso di portarlo a casa con sé. Sono pronti a fare tutto il possibile perché cresca sano e forte e viva il più a lungo possibile.

Cane da Pastore Australiano in convalescenza ha un amico gatto

Fido ha anche la fortuna di avere un amico a quattro zampe d’eccezione, che gli dà la forza di superare tutte le difficoltà del caso. Si tratta di un gatto nero che, probabilmente, si aggira nel giardino di casa.

Il Cane da Pastore Australiano in convalescenza ha tutte le comodità. Può riposare su un divano spazioso e ha una poltrona a sua completa disposizione, ma la passeggiata in esterno forse è quella che preferisce, perché può conoscere qualcuno con cui divertirsi e sentirsi in sintonia.

È un cane davvero buonissimo e tranquillo, sempre moderato e mai esagerato. Il Cane da Pastore Australiano ha un buon carattere e racchiude nella sua anima bella delle caratteristiche che lo rendono a tutti gli effetti un ottimo cane per la famiglia di bipedi e quadrupedi, cani e gatti.

È un esemplare attento e vigile, vivace e giocherellone quando occorre e anche estremamente intelligente, cosa che lo rende predisposto ad imparare qualsiasi cosa. Oltre agli sport, si mostra versatile e ottiene ottimi risultati come cane anti droga, cane guida per non vedenti e persino per il salvataggio e la pet therapy. Ecco allora che il fattore empatia e apertura a ciò che non conosce si presentano in maniera preponderante.

LEGGI ANCHE: Sophie, il Bassotto che vive in simbiosi con il suo inseparabile gatto

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati