Cane, gatto e ostacoli: chi vince la gara di abilità? – VIDEO

Ecco un esperimento in cui sono stati coinvolti cane, gatto e ostacoli; il risultato è davvero incredibile e divertente

In questo video divertente ecco una sfida in cui sono coinvolti un cane, gatto e ostacoli; i padroni hanno deciso di effettuare l’esperimento per vedere la reazioni degli animali, quando si trovano dinanzi la stessa sfida.

Il video è davvero esilarante e l’esperimento è un modo per tenere gli animali da compagnia allenati sia fisicamente che mentalmente.

Cane, gatto e ostacoli: chi vince la gara di abilità? - VIDEO

L’autore del video, che probabilmente è lo stesso ideatore della sfida, ha posizionato in mezzo ad un corridoio dei pennarelli e delle matite. I creatori hanno posizionato la cancelleria in modo da impedire il passaggio da una parte all’altra del corridoio. Lo scopo di questa sfida è quello di vedere le diverse reazioni degli animali; se e come riusciranno ad aggirare l’ostacolo.

Cane, gatto e ostacoli: chi vince la gara di abilità? - VIDEO

Per rendere la sfida tra cane, gatto e ostacoli ancora più avvincente i padroni hanno coinvolto tre cagnolone: Akira, Leona e Atena e una gattina di nome Mia. La prima a cui è stata richiesta la sua prova d’abilità è stata la gattina Mia; questa arrivando in corridoio, con estrema calma ha analizzato la situazione e superato gli ostacoli senza far cadere un singolo pennarello.

Mia ha ripetuto l’esperimento per tre volte, probabilmente perché i padroni volevo accertarsi che il round non lo avesse superato per casualità. Mia è stata bravissima, non ha avuto il minimo timore di attraversare la cancelleria, trovando il percorso migliore per riuscire a passare serenamente.

Cane, gatto e ostacoli: chi vince la gara di abilità? - VIDEO

Adesso però è il turno delle cagnolone: Akira è divertita, comprende che si sta trattando di un gioco, ma non riesce comunque a non fare cadere parte della cancelleria. La cagnolona tuttavia ha cercato di trovare il percorso più consono e quello in cui avrebbe provocato meno danni. Leona invece è risultata più confusa e impaziente di attraversare il corridoio, nonostante gli ostacoli.

Alla fine però anche lei cerca di trovare il percorso migliore per recare meno danno. Infine è il turno di Atena; lei è quella decisamente più confusa, non riesce immediatamente a trovare una soluzione per aggirare l’ostacolo; alla fine ci passa in mezzo non curante dei pennarelli.