Cane intrappolato salvato da due uomini allo strenuo delle forze

La storia di questo salvataggio, è un racconto davvero incredibile con una trama degna di un film hollywoodiano. Perché salvare un cane intrappolato nel bel mezzo della foresta dopo 12 ore di intenso cammino, non è cosa da tutti i giorni.

sandy-sean-ross

Ci troviamo a nord di Taiwan, nel Taroko National Park; qui un’escursionista ha fotografato un cane finito in trappola nelle vicinanze di un villaggio abbandonato. Nelle foto della donna le ferite del cane sulle zampe anteriori sono evidenti.

La stessa donna ha in seguito contattato Sean McCormack, un soccorritore di cani, al quale ha mostrato le foto e ha chiesto aiuto. Sean ovviamente non si è tirato indietro ed ha accettato di salvare il cane, che da ora in poi chiameremo Sandy.

sandy-in-trappola

Lo stesso giorno il nostro Sean chiamò il responsabile delle escursioni sull’isola, Ross Tweedie, e gli chiese informazioni sul tragitto da percorrere. Ross informò Sean della difficoltà e dell’intensità del cammino che avrebbe dovuto affrontare.

Perciò si propose di accompagnarlo e nonostante l’estremo pericolo che correvano i due, partirono lo stesso per salvare la vita di Sandy. Dopo 6 ore i due arrivarono nei pressi del villaggio segnalato precedentemente dall’escursionista.

sandy-salvata

Lì i due trovarono Sandy stesa vicino un secchio di cenere, senza più forze ma con una voglia matta di sopravvivere. Sean caricò il cane dietro di sé, dentro una sacca da trekking, e ripartì insieme all’amico Ross.

sandy-sicura

Il viaggio di ritorno durò altrettante 6 ore, dopo le quali Sean e Ross raggiunsero un veterinario per far curare urgentemente Sandy, oramai in fin di vita. Fortunatamente c’era ancora tempo e dopo l’amputazione necessaria delle due zampe anteriori la situazione si stabilizzò.

sandy-viaggio-di-rittorno

Il cane rimase sotto osservazione del veterinario per qualche settimana, durante la quale Sean e Ross visitarono Sandy. Il piccolo cucciolo era sempre felice di vedere i suoi due eroi che avevano compiuto una missione impossibili pur di salvarla.

sandy-operazione-riuscita

Sandy, con il passare del tempo, migliorerà e potrà ritornare a vivere una vita felice ma soprattutto normale, anche grazie a delle specifiche protesi. Dobbiamo davvero fare i nostri più sinceri complimenti a questi due uomini, capaci di affrontare l’impossibile pur di aiutare un cane in difficoltà.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati