Cane rubato dal veterinario

Cane rubato da veterinario, il cucciolo di bulldog è stato tristemente sottratto alla madre.

Sono molte le motivazioni che a volte spingono le persone a compiere vari gesti, chi è spinto dalla disperazione, chi lo fa per piacere, chi perché aspetta un ritorno economico o chi addirittura agisce in malafede solamente per il gusto di farlo, questo probabilmente è il caso del cane rubato dal veterinario.

veterinaria-rafiq

L’accusato in questione è un veterinario, o meglio, una veterinaria; la dottoressa Zahra Rafiq di 29 anni, è stata ritenuta colpevole di un atto tanto vile quanto spregevole.

La veterinaria ha materializzato ciò che aveva detto di fare in tono scherzoso, ovvero ha rubato un bulldog del valore di 2.000£ alla madre che aveva appena partorito la bellezza di 6 cuccioli.

Oltre al danno la beffa perché il povero cucciolo ha resistito solamente tre giorni lontano dalla madre e dai fratelli, perché poi è passato a miglior vita.

madre-cucciolo

La dottoressa Zahra Rafiq, sulle prime battute, si è difesa smentendo sommariamente tutte le accuse da lei ritenute pressoché infondate, ma poi vari elementi hanno di fatto incastrato l’accusata e l’hanno obbligata al mea culpa, oltre che alla radiazione dal servizio veterinario per almeno 6 mesi.

Il pessimo gesto è stato compiuto anche da una collega della donna che ha sottratto alla mamma Lila un altro cucciolo, per fortuna quest’ultimo è sopravvissuto ed ha potuto “riabbracciare” la propria famiglia.

Rafiq lavorava per Vetsnow, a Huyton, nel Merseyside (UK); lavorava è il termine giusto perché, una volta compresi i fatti, la veterinaria è stata immediatamente licenziata, inoltre un’audizione del Royal College of Veterinary Surgeons l’ha giudicata “disonesta” ma, come già anticipato, potrà riprendere la sua attività dopo 6 mesi.

madre-lila

Vari emissari di Vetsnow hanno espresso la loro perplessità su questo caso e hanno dichiarato come l’evento sia completamente isolato da ciò che rappresenta la commissione di veterinari, che può contare 600 instancabili lavoratori, i quali ogni giorno operano al fine di garantire il bene comune dei cani.

Vetsnow ha rimborsato l’intera somma del cesareo e ha dichiarato come un evento simile non si ripeterà mai più.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati