Cane sale sull’autobus e si comporta come un normale passeggero

cane-sale-sullautobus-e-si-comporta-come-un-normale-passeggero

Ogni giorno tantissime persone compiono buone azioni nei confronti dei cani, perché capiscono l’importanza di tali gesti. Queste persone ovviamente vivono in mezzo a noi e a volte potrebbero essere chi non ti saresti mai aspettato.

Cane sale sull'autobus e si comporta come un normale passeggero

Il postino, l’insegnante, la cassiera o, come in questo particolare caso, l’autista dei trasporti pubblici. Si perché la storia di oggi racconta di un autista talmente generoso da permettere la permanenza di un cane all’interno del bus.

Ci troviamo a Santiago, in Cile; ogni giorno i bus della città accolgono migliaia e migliaia di persone, ma uno in particolare ha una specialità. Uno dei frequenti passeggeri è un cane, che probabilmente è uno dei cuccioli più educati al mondo.

L’autista del bus, anonimo per sua scelta, dichiara come ormai questa sia un’abitudine, una cosa quotidiana che fonda le sue radici quasi un anno fa. Sempre l’autista racconta come la storia di questo educatissimo cane sia iniziata con un video finito in rete.

Cane sale sull'autobus e si comporta come un normale passeggero

Nel video si nota chiaramente il cucciolo seduto su uno dei posti disponibili del mezzo di trasporto pubblico. Il cane è tranquillo perché sa che non sta facendo nulla di male e che sta rispettando a pieno le regole.

L’autista si dice contrariato da chi cerca di contestare l’oramai abitudine del cane. La tesi principale di queste persone è che il cane sporchi rimanendo li, ma la risposta pronta e intelligente dell’autista non si è mai fatta mancare.

Il cane sporca molto di meno di un essere umano maleducato che non rispetta neanche per sogno le regole. Quante volte abbiamo visto gente gettare carte o rifiuti di qualsiasi genere per terra a bordo di un bus?

Cane sale sull'autobus e si comporta come un normale passeggero

Fatto sta che il cane continuerà con la sua solita routine, salire alla solita fermata e scendere all’altrettanto solita fermata, per poi ricominciare il giorno dopo.

Questa storia è la chiara dimostrazione di quanto alcuni esseri umani possano essere così ipocriti e di quanto alcuni cani possano essere così educati e rispettosi.