Cani al sicuro grazie al rifugio fondato dal bambino di 9 anni

Oggi viviamo in una società nella quale i valori sono sempre meno rispettati come le vite altrui d’altronde. Non fanno eccezione i cani, sempre più trascurati da alcuni esseri umani per nulla interessati alla loro condizione.

ken-cuore-oro

In un mondo dove sono i “grandi” a gestire il tutto, le gesta di un “piccolo” possono far rumore e possono insegnarci molto. Prendiamo come esempio ciò che ha realizzato il piccolo Ken, un ragazzino di 9 anni che vive nelle Isole Filippine.

Fin da piccolo Ken ha avuto sempre un debole per tutti gli animali, in particolar modo per i cani. Un esempio di ciò è il fatto che Ken, nei primi anni di scuola, approfittasse della sua uscita di casa per donare quantitativi enormi di cibo ai cani di strada della zona.

ken-bontà

I genitori si allarmarono; vedevano il proprio figlio allontanarsi di casa con molto cibo dentro dei sacchetti nascosti nel grembiule. Questo atteggiamento fece venire il dubbio a madre e padre e così vennero a conoscenza di ciò che stava facendo il piccolo Ken.

Scoprirono che molti cani dipendevano dal ragazzino e che in molti lo amavano per la sua bontà. La cosa più importante è che i genitori accolsero con gioia le gesta del ragazzo e lo supportarono rendendo nota la storia.

ken-cani

Grazie a ciò, in molti sono venuti a conoscenza della storia e altrettante persone hanno contribuito, tramite donazioni, alla fondazione del rifugio di Ken: Happy Animals Club.

ken-rifugio

Il piccolo ragazzino dal cuore d’oro sfrutta la gran parte del suo tempo libero aiutando nel limite del possibile ogni cane o gatto in difficoltà. Se non fosse per il suo operato molte delle anime del rifugio vivrebbero in condizioni assai peggiori.

ken-speranza

Con il tempo Ken sta imparando molte cose utili, come ad esempio fare il bagno ai vari cani del rifugio. Inoltre è molto attento alla salute dei suoi “ospiti“, controlla che tutti stiano bene e che ognuno sia vaccinato regolarmente.

Le sue virtù e il suo spirito altruista devono fare scuola. Non c’è dubbio, questo ragazzino è assolutamente un esempio da seguire.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati