I cani possono vedere il vetro? Sanno di non poterci passare attraverso?

Tutti sanno che i pelosi hanno i sensi più sviluppati di quelli degli uomini; tuttavia questo non è del tutto vero. I cani infatti hanno una vista meno sviluppata di quella umana e in molti si chiedono se effettivamente i cani possono vedere il vetro, che sia una finestra o perfino un bicchiere.

I pelosi infatti non riescono a percepire con la vista i colori o i dettagli. Nel caso del vetro quindi è necessario prestare molta attenzione, per evitare che possano farsi male.

cane che guarda

Fido riesce a vedere il vetro?

Spesso ci si imbatte in video in cui è possibile vedere che un cane riesce a schiantarsi su una porta a vetri, convinto che tra lui e il giardino non ci sia nulla. Certo, sono video esilaranti, ma a questo punto è lecito chiedersi se i cani possono vedere il vetro.

cane cucciolo

Esistono alcuni segnali che potrebbero farvi capire se effettivamente il vostro cane si è reso conto della presenza del vetro e questi segnali includono:

  • Allerta che si manifesta quando il cane si avvicina, ad esempio, ad una porta a vetri. Sarà possibile vederlo fermo che cerca di analizzare la situazione
  • Inclinazione della testa, sia da un lato che dall’altro; questo è sintomo che il cane ha compreso che c’è una barriera che lo separa dal luogo in cui vuole andare e sta cercando di comprendere il modo migliore per aggirarlo
  • Fido comincia ad abbaiare; l’atto dell’abbaiare però solitamente non è legato al vetro, altrimenti i cani abbaierebbero ogni volta che vedono un bicchiere. Fido tenderà ad abbaiare a qualcosa che attira la sua attenzione e che si trova oltre il vetro
  • Annusata continua; è possibile notare questa azione ogni qualvolta Fido si accorge della presenza di un oggetto di vetro. Ogni tanto si può perfino notare che il cane lecca il vetro, azione che ancora non ha trovato una spiegazione
  • Altri segni includo orecchie dritte e latrati

Reazione dei cani al vetro

Come è facilmente intuibile i cani possono vedere il vetro e il rapporto che hanno con esso differisce da cane a cane; la reazione al vetro, da parte del cane, dipende esclusivamente dall’esperienza del cane stesso con questo materiale. Se nella vostra casa è presente una porta a vetri che conduce in giardino è possibile vedere che il vostro cane, arrivato sull’uscio della porta, tende a fermarsi. È quindi consapevole che è presente una barriera “invisibile”, e anche se in quel momento la porta è spalancata, il cane sarà comunque riluttante ad attraversarla. Il peloso quindi tenderà ad aspettare che siate voi ad aprirla, anche se questa è già aperta.

cane che abbaia

Lo stesso non vale per lo specchio; il cane, quando si guarda allo specchio, tende ad abbaiare perché è convinto che è presente un altro cane in quella casa. Comincia quindi una vera e propria sfida con l’altro cane, fino a quando non prenderà consapevolezza del fatto che quel cane, che Fido guarda con sfida, in realtà non è che lui stesso. Lo stesso vale per tutto ciò che riflette la sua immagine. È importante però sottolineare che le reazioni sono differenti da cane a cane e che il vostro potrebbe quindi comportarsi in maniera differente.

Come addestrare Fido al vetro

Non esiste un vero e proprio addestramento per insegnare a Fido a stare attento alla presenza del vetro. Se avete montato una porta a vetri nella vostra casa, è importante che questa sia sporca o che attacchiate un adesivo al vetro, per far capire a Fido che c’è un ostacolo tra lui e il giardino. Questa tattica viene utilizzata anche con i bambini per evitare che questi possano correre e sbattere sulla porta a vetri. Soltanto in questo modo sarà possibile prevenire incidenti che possono provocare dei danni, anche parecchio seri.

cane allo specchio

In definitiva, è possibile affermare che i cani possono vedere il vetro ed è comunque necessario prestare parecchia attenzione, per evitare che possano accadere degli incidenti, anche parecchio gravi. Per qualsiasi altra informazione o consiglio, è preferibile che chiediate al veterinario o ad un comportamentista; questi potranno essere più specifici e dettagliati, prendendo in considerazioni il comportamento e le abitudini del vostro cane.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati