Cani randagi, in arrivo le crocchette contraccettive

Cani randagi, in arrivo le crocchette contraccettive, parliamo si un progetto ancora sperimentale ma che fa sperare.

Il randagismo è una delle tante piaghe che colpiscono le città del mondo, un problema molto difficile da contrastare, anche per le migliaia di organizzazioni ed associazioni create appositamente per salvare cani fronteggiando cosi questo problema della società.

randagio-città

La riproduzione dei randagi con la conseguente espansione nelle città è un problema che è stato affrontato solamente di recente dai governi, tra l’altro alcune volte con metodi repressivi che di certo non hanno dato risposta positiva alla questione.

Delle stime del 2016 hanno confermato la presenza di circa 23 milioni di randagi nel Nord America, cifra che negli anni, nonostante i vari sforzi, tende ad aumentare.

cane-randagio

Anche in considerazione di ciò, una veterinaria messicana ha forse trovato la soluzione al problema, creando delle crocchette contraccettive da distribuire per le strade delle città interessate dal randagismo.

Il suo nome è Sheila Irais Peña Corona, dottoressa presso la facoltà di medicina veterinaria e zootecnica (FMVZ), dell’Università Nazionale Autonoma del Messico (UNAM).

dottoressa-crocchette

L’effetto contraccettivo di questo speciale alimento è dovuto ad un farmaco non invasivo all’interno dell’ingrediente di cui sono fatte le crocchette.

crocchette-contraccettive

Naturalmente lo scopo di tale invenzione è quella di ridurre al minimo la natalità dei randagi per le strade cittadine; la dottoressa ha avuto questa idea anche ragionando sul costo elevato delle altre soluzioni, basti pensare alla sterilizzazione chirurgica.

Le ricerche e lo sviluppo di questo particolare farmaco sono iniziate ben 2 anni fa, nel 2017, tuttavia il farmaco è ancora in fase sperimentale perché prima di brevettarlo si cercano di osservare e capire gli effetti di quest’ultimo a breve e lungo termine.

dottoressa-corona

La dottoressa Peña Corona si augura che la sua invenzione possa essere anche supportata economicamente, oltre che essere solamente ammirata come una buona intuizione, per questo ha cercato di rendere il suo progetto più visibile possibile dando speranza a molti paesi e città; per il momento si attendono solamente i primi risultati e si spera in un futuro senza più randagi.

 

 

 

 

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati