Cani randagi salvati e adottati da un prete brasiliano

Per gli amanti degli animali la situazione mondiale dei cani randagi rappresenta sempre un colpo al cuore. Questo perché tutti siamo consapevoli delle condizioni di questi poveri esseri, incolpevoli ma costretti ad una vita a volte indicibile.

padre-gomes-randagi

Molti paesi cercano di contrastare il fenomeno in vari modi, uno fra i quali è la sterilizzazione. Ci sono anche persone che invece preferiscono porre fine loro stessi alla vita dei randagi, compiendo di fatto atti deplorevoli.

Per fortuna al mondo esistono anche eroi, perché di questo parleremo, di un vero e proprio eroe che ogni giorno da tutto se stesso per far stare bene i suoi cani provenienti dalla strada.

padre-gome-chiesa

Stiamo parlando di padre Juan Pablo Gomes, il parroco della chiesa brasiliana Santa Ana di Gravatá. Questo prete, prima di essere un uomo di chiesa, è un amante degli animali, in particolar modo dei cani randagi.

Padre Gomes insegna ogni giorno ai suoi fedeli l’importanza e il valore dei cani randagi, troppo spesso accusati di essere diversi. La verità è che loro non decidono il proprio destino, è tutta questione di fortuna, che certamente non hanno avuto.

padre-gomes-messa-cani

Il parroco ha salvato nell’arco di anni una dozzina di cani randagi provenienti dalle strade della città, adottandoli e donando loro una nuova e felice vita. Questi cani partecipano anche a tutte le messe nelle quali padre Gomes promuove l’adozione.

La storia di questo prete ha fatto rumore e al caso si sono interessati anche i media locali, che hanno realizzato vari servizi per far conoscere alla popolazione questa meravigliosa storia.

padre-gomes-media

Non finisce d certo qui la popolarità di padre Gomes; una nota pagina Instagram dedicata alle adozioni si è interessata alla storia e ha deciso di promuovere questi gesti. Tutto questo non può che trarre benefici.

padre-gomes-popolarità

La speranza di tutti è che, come sempre, questa storia sia d’esempio per le future generazioni o anche per le persone del presente.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati