Bichon à Poil Frisé

Bichon à Poil Frisé
esemplare di Bichon à Poil Frisé

Esemplare di Bichon à Poil Frisé

Dati generali
Etimologia Il nome indica la tipologia di cane (Barbone) e il tipo di pelo (riccio).
Genitori Bichon × Coton de Tulear
Presente in natura No
Longevità 12-15 anni
Impieghi Cane da compagnia, cane da guardia
Taglia Piccola

Il Bichon à Poil Frisé, chiamato anche Bichon Tenerife, è un cane di origine europea dall’aspetto inconfondibile: una nuvola di morbidissimo pelo bianco.

Per via del suo aspetto tenero e del suo musetto buffo è uno dei cani di taglia piccola più amati al mondo.

È una razza canina riconosciuta dalla FCI, la Federazione Internazionale che riunisce gli allevatori canini, sin dal 1972 (Standard N. 215, Gruppo 9, Sezione 1).

Scheda informativa del Bichon à Poil Frisé
Anallergico No
Per bambini Gioca molto volentieri con loro
Per anziani Ottimo per anziani in quanto non sentono molto bisogno di esercizio
Con altri cani Non ama troppo la compagnia degli altri cani, soprattutto se più grandi in dimensioni.
Con gatti Se abituato da cucciolo convive benissimo con loro
Rumoroso Abbaia molto per eccitazione o per noia
Sport Va stimolato molto più mentalmente che fisicamente

Origini storiche della razza

Il Bichon à Poil Frisé è una razza canina di origine europea ma non è ben chiaro da quale Paese provenga esattamente.

Sappiamo per certo che discende dal Barbone, da cui prende il nome – dapprima Barbichon, poi abbreviato in Bichon – e appartiene alla famiglia del Bolognese e del Maltese.

L’ipotesi più accreditata afferma che questo caso sia originario della Francia, anche se alcuni credono che sia una razza di origine spagnola.

In effetti la Spagna è il Paese in cui conobbe la sua fama. Secondo alcuni documenti, infatti, sarebbe apparso tra il 600 a.C e il 300 a.C. e utilizzato dai marinai come merce di scambio.

I primi a riscoprire la bellezza di questo piccolo cane furono gli italiani che pian piano lo introdussero negli ambienti nobiliari.

Successivamente divenne uno dei cani più diffusi anche tra la nobiltà francese e spagnola, tanto da essere il cane prediletto dalla famiglia reale.

In Spagna è stato perfino protagonista di opere pittoriche realizzate dai più grandi artisti del tempo, come Francisco Goya.

Ma questa fama si interruppe nell’Ottocento quando divenne un cane da strada e da circo, perciò non più aristocratico come nei secoli precedenti.

Questo cane riuscì però a tornare negli ambienti più altolocati dopo la Prima Guerra Mondiale tanto che la Francia lo riconobbe ufficialmente come razza già nel 1933.

Prezzo

Il costo di un Bichon à poil frisé proveniente da un allevamento certificato e con regolare pedigree si aggira intorno ai 700 euro.

Carattere

Si tratta di un cane dal carattere allegro e gioioso, caratteristiche perfettamente in linea con il suo aspetto così morbido e coccolone.

È molto vivace e che ama giocare, per questo motivo è perfetto come animale da compagnia, specialmente in presenza di bambini.

Per via di questo suo temperamento, il Bichon à poil frisé adora stare in compagnia e non ha problemi a socializzare con gli estranei, che siano persone o altri cani.

Se dobbiamo trovargli un difetto, possiamo dire che è un cane piccolo ma dalla personalità prorompente tanto da risultare un po’ testardo.

Non ha però problemi a essere educato e addestrato e tendenzialmente è un cane molto obbediente.

Sebbene sia un cane da appartamento e non da guardia, è molto sveglio e recettivo e in caso di pericolo non esita ad allertare il suo padrone, anche abbaiando (cosa che fa molto raramente).

Addestramento

Addestrare questo cane è un gioco da ragazzi, perché si tratta di un cane che compensa la sua grande energia con altrettanta intelligenza.

Ha ottime capacità di apprendimento e, specialmente se l’addestramento inizia sin dalla più tenera età, impara con molta facilità a eseguire i comandi.

Anzi, essendo un cane che ha sempre bisogno di attenzioni, la fase di insegnamento dei comandi con gli esercizi annessi può solo essere una fonte di gioia per questo piccolo amico peloso.

È un ulteriore modo per passare del tempo in compagnia del suo padrone e allo stesso tempo per tenere mente e corpo attivi.

Caratteristiche fisiche

Come afferma il nome stesso, la peculiarità del Bichon à poil frisé è il morbido e candido pelo riccioluto.

Nel complesso è un cane di piccola taglia, per nulla fragile anzi con una corporatura agile e allo stesso tempo resistente.

Zampe

Il Bichon à poil frisé non ha zampe particolarmente sviluppate, sono snelle e perfettamente proporzionate al resto del corpo.

Corpo

Il Bichon à poil frisé è un cane di piccola taglia con un corpo agile e solido, cosa che lo rende perfetto per praticare gli sport di Agility.

Peso e altezza

Secondo lo standard riconosciuto la razza deve avere un peso compresto tra i 2 e i 6 chilogrammi, mai di più.

Per l’altezza al garrese non si fa distinzione tra maschi e femmine, e questa non deve superare i 30 centimetri.

Testa

Il cranio è piatto, ma il folto pelo di cui è ricoperto gli conferisce una forma più arrotondata.

Ha un muso non troppo lungo e con un piccolo tartufo scuro all’estremità. Gli occhi sono piccoli e tondi mentre le orecchie sono completamente ricoperte di pelo.

Coda

La coda del Bichon à poil frisé è molto vaporosa e in genere resta in posizione sollevata rispetto al resto del corpo.

Pelo

Se c’è una cosa che rende questo cane inconfondibile è proprio il mantello: questo piccolo cane è ricoperto da una folta pelliccia morbida e setosa.

Come dice il nome stesso, lo strato esterno del mantello è costituito da tanti ricciolini a frisé, dunque con la caratteristica forma “a cavatappi”.

In genere il pelo non viene mai del tutto tosato, ma solo periodicamente accorciato sugli occhi e sulle zampe.

Il Bichon à poil frisé, inoltre, è un cane perfetto per chi soffre di allergie: il suo pelo infatti è ipoallergenico.

Colori

Secondo lo standard di razza è di colore bianco ma può essere anche color crema, grigio o albicocca. In rarissimi casi è bianco e marrone chiaro insieme.

Cuccioli

I cuccioli sono tra le cose più adorabili che possiate vedere in vita vostra: sono dei piccolissimi batuffoli rotondi di morbido pelo tutti da coccolare.

Sin da cucciolo questo cane mostra il suo spumeggiante carattere, pieno di vita e amante del gioco.

Questo aspetto a volte rende le prime fasi di educazione e addestramento un po’ complicate, ma essendo un cane molto intelligente in poco tempo riesce a imparare i comandi e a essere obbediente.

Salute

Il Bichon à poil frisé grazie alla sua sana e robusta costituzione è un cane molto longevo che vive in media fino a 14 anni.

Nonostante ciò, però, anche il Bichon à poil frisé nel corso della vita può essere soggetto a malattie, alcune delle quali di origine genetica.

Tra quelle più diffuse possiamo ricordare la lussazione del gomito, la cataratta e l’epilessia. Inoltre questo cane ha la tendenza ad accumulare molto tartaro nei denti.

Indicazioni sull’alimentazione

Il Bichon à poil frisé deve consumare almeno due pasti al giorno, che siano realizzati in parte con prodotti freschi e in parte con alimenti per cani, di buona qualità.

È importante che questi pasti siano variegati e che contengano tutte le sostanze nutritive necessarie allo sviluppo e al sostentamento: carne, verdure, cereali.

Il Bichon à poil frisé, però, tende a ingrassare quindi attenzione perché occorre che la sua dieta sia povera di grassi.

Toelettatura

La cura del mantello di un Bichon à poil frisé non richiede moltissimo tempo, ma richiede di certo molta costanza.

Se si decide di adottarne uno, mai sottovalutare l’aspetto riguardante la toelettatura, il bagno e la pettinatura che vanno eseguiti regolarmente.

Naturalmente è fondamentale utilizzare prodotti studiati appositamente per i cani e che non alterino il naturale equilibrio della pelle, oltre a rendere il pelo morbido e lucido.

Il pelo del Bichon à poil frisé tende a crescere in fretta e a essere lungo, perciò va regolarmente accorciato all’altezza degli occhi e delle zampe.

È importante, inoltre, controllare spesso le orecchie che sono completamente ricoperte di peli e possono essere soggette a infezioni e problemi a causa della polvere e dello sporco che si accumulano.

Allevamenti

Attualmente gli allevamenti di Bichon à poil frisé certificati dall’ENCI in Italia sono 8 e si trovano in Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Sardegna e Veneto.

È un cane d’appartamento?

Il Bichon à poil frisé è un cane molto vivace e attivo e ama giocare e correre ma, essendo di piccola taglia, è perfetto per la vita in appartamento.

Inoltre è un cane estremamente affettuoso e devoto alla sua famiglia, specialmente ai bambini dai quali non riesce proprio a separarsi.

Un’altra cosa importante da tenere in considerazione quando si tiene un Bichon à poil frisé in appartamento è che non ha molta tolleranza alla solitudine. Quindi mai lasciarlo da solo per troppo tempo.

Curiosità

Il Bichon à poil frisé è un cane che perde pochissimo pelo ed è considerato anallergico, quindi perfetto per chi altrimenti non potrebbe permettersi un piccolo peloso!

Questo cane non solo ha vissuto per tanti secoli nelle famiglie più nobili e ricche d’Europa, ma è anche stato soggetto di numerose opere pittoriche realizzate dagli artisti più famosi dell’epoca.

Classificazione FCI – n. 215
Gruppo 9 Cani da compagnia
Sezione 1 Bichon e affini
Sottosezione 1.1 Bichon
Standard n. 215 del 10/01/1972 (en)
Nome originale Bichon à poil frisé
Tipo Compagnia
Origine Spagna/ Belgio (poi introdotto in  Francia)