Blue Lacy

Blue Lacy
cane Blue Lacy su prato

Esemplare di Blue Lacy

Dati generali
Etimologia Legato alle origini (Lacy) e al manto, che originariamente sembrava blu.
Genitori Bovaro inglese x Levriero inglese x Segugi Inglesi
Presente in natura No
Longevità 10-12 anni
Impieghi Cane da caccia, cane da compagnia
Taglia Medio/Grande

I Blue Lacy non sono riconosciuti dalla FCI ma sono moto popolari in America. Le sue origini son ricollegabili al Texas ma la sua diffusione ad oggi è maggiore nel Nord America.

Questi cani sono impiegati per la guardia al bestiame e per la caccia, in particolare di cinghiali, lepri, daini, uccelli vari e cervi.

Il cane è nato da una serie di incroci tra bovari inglesi, levrieri e segugi. Qualcuno però afferma che le sue origini siano più selvatiche indicando il coyote come antenato del Blu Lacy.

Scheda informativa del Blue Lacy
Anallergico No
Per bambini Molto esuberante ed attivo, bisogna fare attenzione ai bambini più piccoli
Per anziani No, poco adatto alla vita sedentaria
Con altri cani Se fatto socializzare come si deve e da piccolo può andare bene con i suoi simili
Con gatti In quanto molto territoriale, sarà buona regola abituarlo alla loro presenza sin da cucciolo per dare la possibilità di un rapporto sereno tra loro
Rumoroso Moderatamente
Sport Passeggiate frequenti ed intensa attività fisica quotidiana

ORIGINI STORICHE DELLA RAZZA

Sin dalla prima comparsa di questa razza di cane è stato chiare che fosse un’esemplare molto dedito al lavoro e amante dell’aria aperta, per questo ad oggi i Blue Lacy sono utilizzati anche per la caccia.

A quanto pare il primo esemplare di cane aveva il manto di colore blu e nonostante ad oggi il cappotto di questi animali possa essere rossastro o tricolore sembra che nei loro geni sia intrisa la colorazione blu.

Le origini di questa razza risalgano alla seconda metà del 1800 quando la famiglia Lacy si trasferì in Texas dal Kentucky con questo cane utilizzato appunto per fare da guardia al loro bestiame. Documenti storici indicano che cane fu creato con un incrocio tra bovari inglesi, levrieri, segugi e persino lupi.

I Cani di questa razza si trovano soprattutto nei ranch nel Texas e anche se non appaiono negli elenchi della FCI, nel 2005 una legge americana lo ha indicato come cane ufficiale dello Stato del Texas.

Il suo nome è collegato alle sue origini, nella metà dell’Ottocento una famiglia originaria del Kentucky infatti, trasferitasi in Texas, portò con se questo cane. La parola Blue invece, che antecede il nome del cane fa riferimento al suo manto anche se il pelo non è necessariamente blu.

Il Blue Lacy è stato riconosciuto per la prima volta dal Senato del Texas nel 2001, e pochi anni dopo, nel giugno 2005, il governatore Rick Perry ha firmato la legge per riconoscere questi cani come razza ufficiale del Texas.

Con il declino e la scomparsa dei ranch a conduzione familiare la razza sembrava destinata ad estinguersi. Tuttavia la capacità di adattabilità di questo cane ha fatto sì che resistesse, grazie anche all’impiego di questi animali nella caccia.

La loro instancabile capacità di lavorare, unita all’intelligenza ha fatto sì che ad oggi questi cani diventassero la razza più comune utilizzata dai cacciatori degli Stati Uniti.

PREZZO

Essendo questa una razza non riconosciuta in Italia dalla FCI non è possibile trovare questi cani in vendita nel nostro Paese.

CARATTERE

Il Blue Lacy è un cane che si distingue per la sua grande intelligenza e la forza lavoro. Questa razza è molto proattiva, audace e sveglia e sin dalle sue origini è stata allevata per la guardia e la caccia.

Complice della riuscita di queste mansioni è il loro carattere determinato e attivo: sono degli instancabili lavoratori, calmi e decisi con un carattere davvero incredibile.

Seppur non espansivi e giocherelloni vanno d’accordo con tutti, anche con i bambini. Avendo un carattere forte però necessitano di un educazione dolce e gentile e una stimolazione fisica e mentale costante.

ADDESTRAMENTO

La loro propensione al lavoro li rende cani molto rispettosi e ubbidienti capace di apprendere sin da subito regole e compiti. Sono molto intelligenti e anche socievoli, sia con gli esseri umani che con altre razze.

Sebbene i Blue Lacy siano compagni eccellenti e siano bravi con i bambini, hanno bisogno di un leader calmo e deciso che non abbia paura di stabilire regole chiare e coerenti per non far sì che il carattere forte dell’animale prenda il sopravvento.

Facilmente addestrabili, richiedono anche una stimolazione fisica e mentale costante e quotidiana.

CARATTERISTICHE FISICHE

È un cane dall’aspetto forte e robusto leggermente più lungo che alto ma con delle belle proporzioni che lo rendono piuttosto importanti. Sono molto longevi, a dispetto della taglia: possono vivere fino a 16 anni.

ZAMPE

Le zampe sono massicce ma terminano rimpicciolendosi, i piedi di questi cani infatti ricordano quelli di un gatto.

CORPO

Il corpo è forte e robusto ma ben proporzionato.

PESO E ALTEZZA

I cani che appartengono alla razza Blue Lacy arrivano a pesare massimo 25 kg. L’altezza invece si aggira tra i 46 e i 53 centimetri.

TESTA

La testa è di medie dimensioni, questi cani presentano un collo arcuato. Gli occhi sono tondi e solitamente sono gialli o marroni, denotano grande attenzione e intelligenza. Le orecchie sono pendenti e di forma triangolare.

CODA

La coda è robusta e pendente.

PELO

Il pelo del Blu Lacy è corto e folto. Il sottopelo è assente o appena accennato.

COLORI

I cani di questa razza riconosciuta dallo Stato del Texas per essere considerati tali devono avere il pelo blu, dall’argento chiaro fino al carbone scuro, rosso, dal color ruggine fino al beige oppure possono presentare un cappotto tricolore.

CUCCIOLI

I cuccioli di Blue Lacy mostrano sin dai primi giorni della nascita tutta l’energia che caratterizza questo cane: intelligenti, curiosi e coraggiosi si mostreranno indipendenti sin da cuccioli.

Una precoce socializzazione dei cani di questa razza consentirà a sviluppare un carattere equilibrato.

SALUTE

I cani che appartengono alla razza Blue Lacy hanno una costituzione sana e robusta e la loro longevità è riconosciuta in tutto il mondo. Possono vivere infatti fino a 16 anni. Tuttavia, avendo il pelo raso e poco sottopelo, possono avere qualche problema dermatologico.

Se non curati come si deve, infatti, vanno incontro a irritazioni, dermatiti e allergie da contatto. Bisogna tenere sotto controllo eventuali eruzioni cutanee e accertarsi che vengano curate come si deve, altrimenti la situazione rischia di degenerare velocemente, essendo la pelle molto esposta.

I Blue Lacy possono anche avere problemi di displasia dell’anca caratterizzata da zoppia. In età avanzata è frequente l’artrite. Alcuni esemplari soffrono anche di chilotorace, ovvero la presenza di liquido linfatico nel cavo pleurico.

INDICAZIONI SULL’ALIMENTAZIONE

Trattandosi di un cane che necessita di fare molta attività fisica, è importante creare per questi cani un regime alimentare vario ed equilibrato.

La razione giornaliera da suddividere in due dosi è di circa 450/500 grammi di croccantini di buona qualità con il 15% di cibo umido. Sì anche al pesce bollito, alle carni bianche e rosse e, occasionalmente, alle verdure.

TOELETTATURA

Il pelo di questo cane richiede una toelettatura periodica non particolarmente difficile. Tuttavia è opportuno fare attenzione ad eventuali perdite di peli, questa razza infatti può soffrire di alopecia e altri problemi del pelo dovuti ad allergie o stress.

ALLEVAMENTI

In Italia non esistono allevamenti di Blue Lacy. Per entrare in contatto con questi cani dovrete rivolgervi a rifugi per animali locali o alla National Lacy Dog Association.

È UN CANE D’APPARTAMENTO?

Il Blue Lacy è un cane che necessita di un intenso esercizio fisico quindi non è adatto alla vita da appartamento a meno che non abbiate a disposizione ampi spazi all’interno del quale il cane può sfogare la sua energia. Tuttavia si trattati un esemplare che necessita di stimoli mentali e fisici continui.

CURIOSITÀ

A volte il Blue Lacy è scambiato con il Weimaraner, la razza canina da caccia. Pur essendoci delle somiglianze tra le razze non è stato riscontrato un gene comune.

Se è vero che tutti i Blue Lacy hanno il gene del colore blu, questo è visibile solo nel mantello e non negli occhi che sono sempre gialli o marroni.