Bolognese

Bolognese
esemplare di cane Bolognese

Esemplare di Bolognese

Dati generali
Etimologia Da Bologna, città di nascita
Genitori Bichon
Presente in natura No
Longevità 13-14 anni
Impieghi Cane da compagnia
Taglia Piccola

Il Bolognese appartiene a una delle 15 razze italiane ufficialmente riconosciute dall’Enci. La razza appartiene alla famiglia dei Bichon che rientra tra i cani con origini antiche.

Aristotele infatti parlava di questi cani di piccola taglia che definiva Melitensi, originari di Malta per indicare quegli animali che si trovavano sulle navi per cacciare via i topi.

Scheda informativa del Bolognese
Anallergico No
Per bambini Sa apprezzare molto la loro compagnia e giocare con loro se ricambiato il rispetto che gli riserverà
Per anziani Calmo e non molto attivo, ottima compagnia per loro
Con altri cani Socievole se abituato ai suoi simili da cucciolo. Particolare attenzione a non tenerlo in braccio in presenza di altri cani, questo comportamento potrebbe avere l’effetto opposto
Con gatti Per una coabitazione serena è consigliato che crescano insieme
Rumoroso Molto, abbaia per dare l’allarme
Sport Necessita solo di qualche passeggiata e si accontenta di giocare, anche in casa

ORIGINI STORICHE DELLA RAZZA

Il Bolognese appartiene al gruppo della famiglia Bichon, che comprende Bichon Frise, Maltese, Lowchen, Havanese e Coton de Tulear. 

Sebbene ci siano diverse somiglianze con gli esemplari appena menzionati, i Bolognesi sono una razza distintiva a sé stante, le quali origini affondano le radici nell’aristocrazia italiana.

In realtà, la precisa origine dei cani Bolognese è sconosciuta. Il suo parente più stretto all’interno del gruppo Bichon è il Maltese, ma non è chiaro se il maltese sia il suo diretto antenato o discendente. 

Questa razza, come è facilmente intuibile, prende il nome da Bologna, città del nord Italia, ritenuta il luogo di fondazione della razza. La prima menzione del cane Bolognese è stata registrata dal 1200. 

È stata considerata per molto tempo una razza di grande pregio, tanto che nel XI secolo per indicare questi esemplari si usava il termine “il cane delle dame”.

Fonti storiche ci confermano che i cani appartenenti a questa razza si trovavano per lo più all’interno di case di nobili. Alcuni esemplari di questa specie appaiono degli arazzi degli artisti fiamminghi datati a 17 °secolo. 

Molti dipinti e raffigurazioni in effetti mostrano personaggi illustri e persone facoltose al fianco di questi piccoli cani della famiglia Bichon.

Il pittore veneziano Tiziano dipinse il duca Federico Gonzaga con il suo Bolognese. Altre apparizioni di questi cani sono state avvistate nei dipinti di GoyaGosse e Watteau. Personaggi illustri come Caterina la Grande di Russia, Madame De Pompadour e l’imperatrice Maria Teresa d’Austria hanno altresì posseduto un Bolognese.

Nonostante le origini italiane, la razza si è diffusa rapidamente anche in Inghilterra, introdotta però soltanto nel 1990 da Liz Stannard.

Questa razza ha esordito come cacciatore di topi, quanto abbiamo appreso da Aristotele è che infatti questi cani di piccola taglia viaggiavano sulle navi mercantili grechi con il compito di scacciare via i topi.

Eppure in poco tempo ecco che il Bolognese diventava il cane da compagnia perfetto, il carattere gioioso e quell’aspetto delizioso hanno facilitato il processo di diffusione. Qualcuno sostiene che le sue origini non siano italiani e l’origine del suo nome non fa riferimento alla Bologna italiano ma alla Boulogne francese.

lNonostante la sua diffusione e popolarità, questa razza ha rischiato comunque di estinguersi proprio a seguito del declino della nobiltà. Grazie però ad alcuni appassionati di questi piccoli cani sono stati creati e popolati degli allevamenti per garantire la sopravvivenza e la stabilizzazione della razza.

Nel nostro Paese il Bolognese è stato riscoperto negli anni ’90 del secolo scorso e oggi sono molte le famiglie che scelgono questa razza per avere un cane da compagnia che ben si adatti alla vita da appartamento. Il suo carattere gioioso e simpatico e la capacità di socializzare con esseri umani e altri animali lo rendono davvero un cane delizioso.

PREZZO

Il prezzo di un cucciolo di Bolognese varia in base alle caratteristiche del cane. Appartenendo però alla categoria di “cani da compagnia e toy” ha un prezzo che si aggira tra i 500 e i 1000 euro, al pari di Chihuahua, Barboncini e Maltesi.

CARATTERE

Il carattere del cane Bolognese è una delle cose che le persone amano di più che le spinge a prendere uno per la compagnia domestica. Il suo carattere è infatti molto solare e positivo, si tratta di una cane allegro e giocoso, rispettoso e obbediente in grado di adattarsi a diversi contesti e caratteri.

Il Bolognese va d’accordo con tutti e nonostante il suo carattere socievole e allegro risulta meno esuberante rispetto ad altri Bichon della stessa famiglia. Non ama la solitudine e anzi, adora la compagnia delle persone: instaura infatti un rapporto solido e leale con il proprietario e la famiglia alla quale richiede attenzione. Essendo cani amichevoli però vanno d’accordo anche con gli estranei, non sono mai aggressivi.

La compagnia del suo padrone però la sua più grande fonte di gioia, per questo è opportuno che chiunque scelga di prendere un Bolognese si assuma la responsabilità di non lasciare per troppo tempo solo questo cane. Nonostante la sua taglia di medie dimensioni non è un cane da borsetta quindi le passeggiate e il movimento fisico dovranno essere per lui una costante.

ADDESTRAMENTO

I cani che appartengono a questa razza hanno un carattere molto tranquillo, nonostante infatti siano vivaci, la loro solarità non risulta mai troppo invadente.

Il Bolognese è un cane sostanzialmente educato e ubbidiente che impara molto in fretta, non ci saranno quindi problemi durante il suo addestramento.

Importante però è mettere subito le cose in chiaro e stabilire delle regole affinché il cane possa avere la migliore educazione.

Nonostante la sua dolcezza infatti, il Bolognese è un che molto furbo ed è capace a sfruttare i punti deboli del suo padrone per ricavarne dei vantaggi sfruttando il suo dolcissimo aspetto.

CARATTERISTICHE FISICHE

Una delle cose che le persone amano di più del Bolognese è il suo aspetto piccolo e raccolto caratterizzato da tantissimo pelo che mette a mala pena in risalto i suoi teneri occhi e il suo muso: è un cane che fa innamorare a prima vista.

ZAMPE

Le zampe dei Bolognesi hanno una lunghezza pari a un quarto dell’altezza del corpo e sono perfettamente equilibrate tra di loro.

CORPO

La costituzione dei cani che appartengono a questa razza è piccolino ma molto ben equilibrata.

PESO E ALTEZZA

I cani che appartengono alla razza Bolognese misurano da 27 a 30 cm i maschi e dai 25 ai 28 cm le femmine. Il peso invece oscilla tra i 2,5 e i 4 kg.

Qualora si riscontrassero esemplari di altezza inferiore a quella standard si fa riferimento ai cani Bolognesi “nani”.

TESTA

La testa perfettamente equilibrata al resto del corpo è piccolina ma massiccia e il muso è schiacciato. Come nel resto del corpo, anche il viso è caratterizzato da pelo lungo e riccio. Gli occhi sono grandi e vispi e le orecchie pendenti.

CODA

La coda del Bolognese rimane sulla linea della del corpo ed è spesso tenuta ricurva sul dorso.

PELO

Il pelo lungo e riccioluto caratterizza l’intero aspetto del cane Bolognese. In generale ha una lunghezza coerente su tutto il corpo e appare più corto sulla canna nasale.

COLORI

Il colore dei cani che appartengono alla razza Bolognese è bianco.

CUCCIOLI

I cuccioli di Bolognese sono adorabili. Il loro carattere espansivo e solare appare sin dai primi giorni di nascita, ben evidente è la loro voglia di vivere e la capacità di adattarsi ad ogni situazione e contesto sociale.

Avendo un carattere piuttosto allegro ed espansivo sarà bene consentire al cane di socializzare subito, con persone ed essere umani. Sebbene l’addestramento di questa razza sia piuttosto semplice è importante stabilire sin da cuccioli delle regole su chi comanda in casa.

SALUTE

I cani che appartengono alla razza Bolognese non hanno particolari problemi di salute, sono famosi infatti per la loro longevità: questa razza vive 12 o 13 anni senza particolari problemi.

Tuttavia, alcuni esemplari possono soffrire della malattia di Legg-Perthes (una malattia degenerativa della testa del femore) o della malattia Von Willebrand (una disfunzione genetica autosomica che comporta emorragie spontanee).

Il Bolognese ha inoltre degli occhi sensibili, che vanno curati attentamente. Considerando che il pelo cade proprio sugli occhi, infatti, non è raro che si sviluppino infezioni o infiammazioni, che però se prese in tempo si risolvono con qualche fastidio.

INDICAZIONI SULL’ALIMENTAZIONE

Per quanto riguarda il regime alimentare che deve assumere un cane di razza Bolognese, bisogna ricordare che trattandosi di un cane di piccola taglia è importante che i pasti siano equilibrati e proporzionati al suo corpo.

Mangia molto poco, un etto o un etto e mezzo di cibo al giorno, al contrario però è particolarmente goloso di snack, che preferisce i pasti veri e propri.

TOELETTATURA

Il pelo di questo cane richiede particolare cura e attenzione con una toelettatura quotidiana a cui è bene abituare il cane sin da cucciolo per non rischiare di stressarlo inseguito.

Se questa non si esegue ogni giorno il pelo si increspa e crea fastidiosi e dolori nodi nel cane. In compenso, è un cane che non fa la muta, o perlomeno la fa in maniera praticamente impercettibile, senza perdere interi ciuffi come capita con altre razze.

ALLEVAMENTI

Ci sono diversi allevamenti di razza Bolognese in Italia sparsi nel nostro Paese da nord a sud e in particolare in Abruzzo, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte, Toscana, Umbria e Veneto.

È UN CANE D’APPARTAMENTO?

Il Bolognese è un cane adatto all’appartamento e per niente incline a vivere fuori casaOltre ad avere bisogno di trascorrere il tempo con il proprio padrone e la famiglia, si tratta di un cane che non resiste al clima esterno.

Questo non vuol dire però che non adori stare all’aria aperta. Il suo habitat preferito resta l’appartamento ma necessita di lunghe passeggiate quotidiane che gli servono per consumare energia e per socializzare con esseri umani e altri animali.

CURIOSITÀ

Il Bolognese è considerato il cane da compagnia per eccellenza adatto a persone di ogni età che vogliono un amico fidato al loro fianco.

Si tratta inoltre di uno dei cani più famosi all’interno della storia dell’arte, le sue raffigurazioni infatti sono praticamente ovunque.

Classificazione FCI – n. 196
Gruppo 9 Cani da compagnia
Sezione 1 Bichon e affini
Standard n. 196 del 27/11/1989 (en)
Nome originale Bolognese
Tipo Compagnia-guardia casa
Origine Italia