Broholmer

Broholmer
cane Broholmer

Esemplare di Broholmer

Dati generali
Etimologia Dal conte Niels Frederick Sehested di Broholm
Genitori Cani da caccia danesi
Presente in natura No
Longevità 11-13 anni
Impieghi Cane da caccia, cane da guardia, cane da compagnia
Taglia Grande

Il Broholmer è un cane di grossa taglia originario della Danimarca, tanto che è conosciuto anche con il nome di Cane Danese.

La razza degli Broholmer è stata riconosciuta dalla FCI, la federazione internazionale delle associazioni di allevatori canini, solo nel 1982 ed è inserita nel gruppo 2, quello dei cani di tipo pinscher, schnauzer, molossoide e cani bovari svizzeri.

La razza è parecchio conosciuta in Danimarca ma molto poco diffusa all’esterno dei suoi confini, soprattutto in Italia.

Scheda informativa del Broholmer
Anallergico No
Per bambini
Per anziani
Con altri cani Socievole, docile
Con gatti Socievole se allevati insieme
Rumoroso Moderatamente
Sport Venatori

ORIGINI STORICHE DELLA RAZZA

Le prime notizie del Broholmer risalgono al Medioevo quando la razza veniva impiegata principalmente nella caccia al cervo e solo successivamente vennero sfruttate anche le sue capacità di cane da guardia nelle fattorie e nei grandi manieri.

La storia del Broholmer è proseguita in questa direzione fino al 1800 quando il  Conte Sehested di Broholm, da cui razza prende il nome, operò un’accurata selezione e allevò un gran numero di questi molossoidi facendone la sua vera fortuna.

La razza dei Broholmer però, al termine della Seconda Guerra Mondiale, rischiò l’estinzione. Soltanto l’interesse di alcuni appassionati ne evitò la scomparsa riuscendo a risollevare il numero degli esemplari.

Nel 1975 venne anche aperto un club per favorire la crescita della razza, la Society for Reconstruction of the Broholmer Breed, che fu anche supportata dal Danish Kennel Club.

PREZZO

Il prezzo di un esemplare di Broholmer proveniente da un allevamento certificato si aggira intorno ai 2000 euro. Per il suo mantenimento invece sono necessari circa 70 euro al mese.

CARATTERE

I cani di razza Broholmer sono affettuosi, fedeli e molto protettivi nei confronti della propria famiglia. Si tratta di esemplari abbastanza tranquilli ma, per la loro indole di cani da guardia, rimangono sempre vigili e attenti a ciò che accade intorno a loro. Per questo infatti rimangono al fianco dei membri della propria famiglia/“branco”.

I Broholmer sono anche cani molto intelligenti capace di adattarsi ad ogni condizione purché vicino al padrone e alla sua famiglia. Se infatti prima veniva impiegato principalmente come cane da guardia e da caccia, adesso è sicuramente un cane da compagnia.

Non si può dire infatti che siano cani indipendenti perché vogliono principalmente rimanere accanto alla propria famiglia. E infatti, se lasciati per troppo tempo da soli, gli esemplari di questa razza tendono ad assumere atteggiamenti distruttivi sia fuori che dentro casa.

Gli Broholmer, nonostante la loro stazza, sono degli ottimi compagni di giochi per i bambini verso i quali si comportano come dei veri babysitter o guardiani sempre all’erta.

Sono infatti conosciuti per essere allegri e giocherelloni oltreché dolci e amichevoli rimanendo sempre abbastanza tranquillo e posato. Non abbaiano molto e si mantengono relativamente calmi ed equilibrati.

Inoltre non vanno molto d’accordo con gli estranei, nonostante rimangano comunque assolutamente docili e mai aggressivi.

Gli Broholmer vanno d’accordo con gli altri animali, che siano gatti o cani, e, soprattutto se cresciuti insieme, riescono a stabilire una convivenza serena ed equilibrata.

L’indole particolarmente tranquilla di questi cani li rende anche degli ottimi compagni per persone più anziane sebbene bisogna comunque ricordare che necessitano anche di passeggiate regolari.

ADDESTRAMENTO

Il Broholmer è un cane decisamente intelligente e per questo è anche abbastanza facile da addestrare. Ma non solo, per la sua fedeltà al padrone tende ad eseguire pedissequamente i comandi per compiacerlo e soddisfarlo.

Dal momento che si tratta di cani abbastanza docili, non è necessario un percorso di addestramento troppo intenso e, poiché sono particolarmente golosi, sono ben disposti al rinforzo positivo utilizzando ricompense come bocconcini gustosi e premi in cibo.

Affinché il Broholmer non sviluppi comportamenti errati sia il percorso di addestramento che quello di socializzazione devono avvenire in fase precoce, fin da cuccioli.

Infine, sebbene non siano cani troppo attivi, hanno bisogno di esercizio quotidiano, almeno una volta al giorno. Questo li aiuterà a non manifestare comportamenti distruttivi o in genere problemi comportamentali di varia entità.

CARATTERISTICHE FISICHE

Gli Broholmer sono cani di taglia grande con un’aspettativa di vita di circa 11-13 anni.

Zampe

Le zampe del Broholmer sono molto lunghe e muscolose. Le anteriori si presentano dritte mentre quelle anteriori leggermente flesse. L’andatura dei cani di questa razza è regolare e anche abbastanza energica.

Corpo

Il Broholmer presenta un corpo decisamente massiccio, con ampio torace e schiena dritta e lunga. Il collo è anch’esso forte e tornito.

Peso e altezza

Il peso degli esemplari maschi oscilla tra i 50 e i 70 chili, mentre le femmine non superano i 60 chili. L’altezza al garrese per i maschi è di circa 75 centimetri, per le femmine invece di 70 centimetri.

Testa

La testa si presenta larga e massiccia, portata bassa e leggermente inclinata se il cane a riposo. Mentre invece, quando Broholmer è attento o in all’erta, tende a mantenerla dritta e alta.

Gli occhi, solitamente ambrati o leggermente più scuri, sono tondi ma non troppo grandi rispetto al resto della testa, con uno sguardo sicuro, vigile e intelligente. Le orecchie sono di media grandezza con attaccatura alta e ricadenti sulle guance.

Il muso non è molto lungo ma largo con un tartufo nero e di grosse dimensioni.

Coda

La coda presenta un’attaccatura media tenuta bassa se a riposo ma tesa se attivo e mai a ridosso della schiena.

Pelo

Il mantello è composto da pelo corto e molto fitto con un denso sottopelo.

Colori

I colori del manto ammesso dallo standard sono fulvo, rosso dorato e nero.

CUCCIOLI

I cuccioli di Broholmer sono di grandi dimensioni e anche molto allegri e attivi. Per gestirli al meglio serve quindi un percorso di addestramento e socializzazione immediato e precoce in modo da gestire più facilmente la loro esuberanza

Per quanto riguarda l’alimentazione, deve essere ben bilanciata anche nei primi mesi di vita per far in modo che il fisico del Broholmer si sviluppi adeguatamente.

SALUTE

Il Broholmer è sicuramente un cane robusto e resistente ma anche per questo soggetto ad aumentare di peso. Per questo bisogna verificare costantemente, in collaborazione con il veterinario, il suo stato di salute.

Questo quattro zampe è tra i cani soggetti a soffrire di displasia dell’anca, patologia caratterizzata da un errato posizionamento dell’osso della coscia all’articolazione dell’anca e che provoca al cane dolore, un’andatura zoppicante su una od entrambe le zampe posteriori e può degenerare in artrite in età avanzata.

Sintomi simili si presentano in caso di displasia del gomito di cui possono soffrire anche i cani di razza Broholmer.

Infine, come molti cani di taglia grande, anche i Broholmer possono andare incontro a torsione gastrica, condizione conosciuta come gonfiore, generata da un eccesso di cibo o di acqua consumati in fretta o provocata da un’attività fisica troppo energica dopo aver mangiato.

Indicazioni sull’alimentazione

Come accennato, gli esemplari di questa razza tendono a soffrire di sovrappeso e obesità ed è quanto mai necessario far sì che l’alimentazione sia curata e ben bilanciata fin da cuccioli.

Tra le indicazioni da seguire sicuramente quella di limitare la somministrazione di snack e bocconcini fuori dai pasti abituali. Inoltre bisogna regolare la dieta in base all’età del cane nel passaggio dalla vita da cucciolo all’età adulta.

La dieta del Broholmer non deve mancare di tutti i nutrienti necessari per la sua crescita e il suo benessere. Ecco perché è fondamentale concordarla con il veterinario sia in caso si scelga un’alimentazione a base di cibo secco sia a base di pappe fatte in casa, possibilmente a base di verdure, carne bianche e riso.

La quantità di cibo consigliata è di circa 800/900 grammi di crocchette a cui è possibile aggiungere il 10% di cibo umido e suddiviso in due pasti giornalieri.

Toelettatura

Il pelo corto del Broholmer non richiede troppe cure. Può infatti essere spazzolato con un guanto o una spazzola in gomma almeno una volta a settimana e i bagni non devono essere necessariamente frequenti ma possono essere programmati anche ogni due o tre mesi.

Nel caso specifico degli esemplari di questa razza bisogna però fare particolarmente attenzione alla cura dell’igiene orale spazzolando regolarmente ogni giorno i denti ed evitando che sviluppi patologie della bocca e delle gengive.

Lo stesso vale per le orecchie: bisogna infatti verificare se siano presenti polvere o detriti, soprattutto dopo le passeggiate e le attività all’aperto, pulendole con cura con prodotti specifici.

ALLEVAMENTI

La razza Broholmer è particolarmente diffusa in Danimarca ma non molto al di fuori dei suoi confini. In Italia esiste soltanto un allevamento certificato Enci situato a Bologna.

Come nella maggior parte dei casi in cui si decida di acquistare un cane di razza, anche per quanto riguarda gli esemplari di Broholmer bisogna fare particolare attenzione alla documentazione fornita dall’allevatore, soprattutto sanitaria che certifichi lo stato di salute del cucciolo e dei suoi genitori.

È UN CANE D’APPARTAMENTO?

Gli Broholmer possono vivere sia all’aperto che in appartamento. Nel primo caso però bisogna evitarlo con temperature troppo rigide non particolarmente tollerate dagli esemplari di questa razza.

Questi cani inoltre si adattano bene alla vita in appartamento sia per il rapporto stabilito con la sua famiglia, sia perché si tratta di cani che non abbaiano quasi mai (caratteristica sicuramente apprezzata dai vicini!) e infine perché non perdono molto pelo.

Per quanto però non siano molto attivi in età adulta, non bisogna mai fargli mancare almeno una passeggiata al giorno per fare in modo che aumentino il proprio peso corporeo.

CURIOSITÀ

Un tempo le femmine di Broholmer venivano impiegate nello zoo di Copenaghen come balie per i felini di grossa taglia, soprattutto leoni e tigri.

Per diventare allevatori di questa razza è necessaria l’autorizzazione della Broholmer Society che si occupa di verificare le linee di sangue e la compatibilità di accoppiamento.

Classificazione FCI – n. 315
Gruppo 2 Cani di tipo Pinscher e Schnauzer, molossoidi e cani bovari svizzeri
Sezione 2 Molossoidi
Standard n. 315 del 15 ottobre 1999
Nome originale Broholmer
Origine Danimarca