Cane da Pastore Croato

Cane da Pastore Croato
Cane da Pastore Croato

Esemplare di Cane da Pastore Croato

Dati generali
Etimologia Nome che ne indica lo stato d’origine
Genitori Probabile autoctono croato
Presente in natura No
Longevità 12-14 anni
Impieghi Cane da compagnia, cane pastore, cane da guardia
Taglia Media

Il Cane da Pastore Croato, ha una fisionomia simile a quella del Pastore della Piccardia ed è quasi sconosciuto nelle zone diverse da quelle d’origine. Questa somiglianza ha fatto insospettire gli addetti ai lavori che credono ci possano essere delle lontane parentele.

I punti in comune non sono solo fisici, ma anche caratteriali. Hanno le stesse proporzioni, ad esempio. L’unico aspetto che non permette di confonderli è il colore del pelo: nero nel caso del Croato, mai nero nel caso del Pastore della Piccardia.

Scheda informativa del Cane da Pastore Croato
Anallergico No
Per bambini Sì, sa essere giocherellone e affettuoso
Per anziani No, per via della sua vivacità
Con altri cani Socievole se abituato sin da cucciolo
Con gatti Tollerante se cresciuto con loro
Rumoroso Moderatamente
Sport Sport attivi e all’aperto

Origini storiche della razza

Il Cane da Pastore Croato (conosciuto anche come Hrvatski Ovcar, Croatian Sheepdog e Kroatischer Schaferhund) è una razza autoctona della Croazia. L’unico documento scritto sul suo conto è lo Standard redatto. Oltre all’ipotesi accreditata della parentela con il Pastore della Piccardia, alcuni credono che ci sia una derivazione dal Bovaro delle Fiandre.

Questa ultima possibilità però è da escludere, al massimo si potrebbe ipotizzare il contrario. Si tratta di una razza poco diffusa, anche perché nessuna organizzazione cinofila l’ha tutelata per molti anni. Soltanto di recente si è deciso di allevarla con finalità espositive.

Prezzo

In Croazia e nel campo della pastorizia, è un cane molto apprezzato e non particolarmente costoso. In Italia però il prezzo si alza: è difficile da trovare e farlo arrivare dal Paese d’orogine aumenta i costi.

Carattere

Il Cane da Pastore Croato è eccellente nel suo lavoro, per molto tempo l’unico impiego che gli è stato concesso. È da considerarsi anche un ottimo cane da guardia, vista la sua attitudine innata alla protezione.

La vista e l’olfatto sono i sensi che ha sviluppato di più, utili nel suo lavoro. Oltre a essere molto gentile con chi considera famiglia, è anche molto intelligente.

Addestramento

Il fatto che sia brillante lo rende anche facilmente addestrabile, ma è necessaria molta coerenza. Inoltre, deve essere educato sin dalle prime settimane di vita, per evitare di avere problemi in futuro.

Il padrone ideale ama la natura, è paziente e affidabile, non aggressivo. Questa caratteristica infatti non piace a questa razza, che potrebbe rispondere negativamente. Attenzione agli estranei che entrano nella proprietà.

Caratteristiche fisiche

Il Cane da Pastore Croato è appena una taglia media, non di più. Dolicomorfo dolicocefalo. Fisicamente è stato classificato come Lupoide. Il suo colore di base è il nero. Il pelo corto sulla testa e sugli arti è una sua particolarità.

La lunghezza del corpo è superiore all’altezza al garrese di circa il 10%. La sua costruzione risulta piuttosto rettangolare: la tipica conformazione del cane da pastore.

Zampe

Gli arti anteriori sono dritti e di media lunghezza, visti dal davanti, paralleli. Gli angoli delle articolazioni risultano piuttosto aperti e determinano un appiombo piuttosto squadrato. L’avambraccio è lungo e muscoloso, l’ossatura leggera. La zampa è piccola e un po’ allungata; le dita sono chiuse, le unghie nere o grigie. I cuscinetti plantari sodi.

Gli arti posteriori hanno angoli di articolazione mediamente aperti. Visti da dietro, sono paralleli; la gamba è piuttosto lunga e il garretto più vicino a terra. La coscia appare larga e muscolosa. Il garretto è asciutto, ben sviluppato, con l’angolo moderatamente aperto. Gli speroni si tolgono.

Peso e altezza

Variano a seconda del sesso dell’esemplare. L’altezza si muove in un range che va dai 40 ai 50 centimetri. Sia il maschio che la femmina pesano tra i 15 e i 20 chili.

Corpo

Ha una corporatura muscolosa, il dorso e i lombi sono corti, muscoloso. I garrese non appare prominente. Il torace è di lunghezza media, abbastanza largo e profondo. Il ventre leggermente retratto, la groppa mediamente lunga.

Testa

La testa appare relativamente leggera, a forma di cono. La lunghezza del muso è di 9 a 11 rispetto a quella del cranio. La lunghezza totale della testa corrisponde a circa 20 centimetri.

Il muso è asciutto, con il profilo nasale dritto. Lo stop è poco marcato e il tartufo sempre nero, mai prominente rispetto alla canna nasale.

Le labbra sono sottili, tese ed elastiche. La chiusura della mandibola è a forbice, quella a tenaglia è ammessa ma non desiderata.

Le orecchie sono triangolari, erette o semierette, di lunghezza media e attaccate un po’ lateralmente. Il loro taglio non è permesso.

Gli occhi possono essere castani o neri; di media grandezza, a mandorla. La direzione del taglio non è obliqua. Le palpebre ben tese hanno pigmentazione scura. Lo sguardo è attento e vivace.

Coda

La coda del Cane da Pastore Croato risulta piuttosto alta e con un pelo lungo e folto. A riposo, è portata bassa o al livello della linea dorsale; in stato di allerta viene portata sopra la linea dorsale.

Pelo

Il pelo è lungo dai 7 a 14 centimetri. La testa è sempre coperta da pelo corto. Le orecchie hanno il pelo corto sul lato esterno e più lungo sulla faccia interna. È relativamente morbido, ondulato e anche riccio; non deve mai essere lanoso, il sottopelo è folto.

Colori

Il colore di base ammesso è nero. Sono accettate tracce bianche sotto la gola, al petto, ma non sulla testa, sul corpo e sulla coda. Le tracce bianche sulle dita e sui piedi sono ammesse ma non gradite.

Cuccioli

Fin da piccoli i cani di questa razza vengono abituati a svolgere bene il loro lavoro di guardiano di gregge, custode di persone o cose. Hanno bisogno di mantenersi in allenamento. Come nel caso degli esemplari adulti, necessitano di qualcuno che ami la natura, che sia affidabile e non aggressivo.

Salute

Non sono state mai riscontrate predisposizioni particolari a determinate patologie. Sono sufficienti le visite e i vaccini periodici dal veterinario.

Indicazioni sull’alimentazione

Sopporta bene anche la mancanza di cibo per qualche giorno; gli piacciono tutti gli alimenti, ma è indispensabile non fargli mancare la carne scottata nei periodi di freddo rigido e di continua attività.

Toelettatura

Malgrado il pelo lungo non sia facile da gestire, per far sì che sia in salute ed evitare nodi basta che venga spazzolato una volta a settimana. La perdita del pelo è moderata, aumenta leggermente nei periodi di muta (in autunno e in primavera).

Allevamenti

Non ci sono molti allevamenti sul territorio nazionale, l’unico è a Perugia, in Umbria. L’Enci ha classificato la razza nel Gruppo 1, Sezione 1A: Cani da Pastore e Bovari (esclusi i Bovari Svizzeri).

È un cane d’appartamento?

Il Cane da Pastore Croato ha bisogno di ampi spazi per incanalare correttamente le proprie energie, meglio se ha un giardino a disposizione.

Con una grande energia e una resistenza notevole, necessita di un proprietario sportivo e in grado di aiutarlo a mantenere un equilibrio psicofisico. La sua stazza gli permette di viaggiare.

Curiosità

Alle volte capita che i cuccioli nascano privi di coda.

Classificazione FCI – n. 277
Gruppo 1 Cani da pastore e bovari (esclusi bovari svizzeri)
Sezione 1 Cani da pastore
Standard n. 277 del 23 giugno 1969 ([- en] [- fr])
Nome originale Hrvatski Ovcar, Croatian Sheepdog, Kroatischer Schaferhund
Origine Croazia