Cane da Pastore dei Pirenei

Cane da Pastore dei Pirenei
Cane da Pastore dei Pirenei

Esemplare di Cane da Pastore dei Pirenei

Dati generali
Etimologia Il Nome ne indica la zona d’origine ed il suo utilizzo principale
Genitori Probabile autoctono francese
Presente in natura No
Longevità 10-17 anni
Impieghi Cane da guardia, cane pastore
Taglia Grande

Il Cane da pastore dei Pirenei è una razza di cani grandi di origine francese; questi sono a tutti gli effetti dei cani da montagna in grado di stare attento ai greggi e di proteggerli da eventuali attacchi da parte di animali selvatici.

Scheda informativa del Cane da Pastore dei Pirenei
Anallergico No
Per bambini Sì, sa essere giocherellone e affettuoso, ma bisogna rispettarlo
Per anziani No, per il bisogno di esercizio
Con altri cani Solo se abituato sin da cucciolo con regolarità
Con gatti Tollerante se abituato a loro da piccolo
Rumoroso Può diventarlo se non ben addestrato
Sport Treibball, Ricerca, Agility

Origini storiche della razza

Le origini del Cane da pastore dei Pirenei sono particolarmente antiche e la nascita di questa razza è da attribuire all’incrocio di alcuni cani di razza europea che avevano tutti in comune il colore del pelo, che era bianco. Alcune attestazioni risalgono addirittura al 1300 in cui vi era la descrizione di questi cani come splendidi cani guardiani, caratterizzati dal pelo lungo o semi-lungo di colore scuro e con delle macchie bianche sparse per il corpo.

Prezzo

Un esemplare di Cane da pastore dei Pirenei è possibile acquistarlo ad un prezzo che si aggira tra gli 800 e 1.200€.

Carattere

Nonostante la loro massiccia taglia che potrebbe far pensare il contrario, questi cani in realtà sono dei gran coccoloni; sono cani molto sicuri di sé e sono particolarmente affettuosi con il proprio padrone; hanno una predilezione incredibile con i bambini per cui assumono un grandissimo senso di protezione e con cui sono davvero affettuosi. Il Cane da pastore dei Pirenei tende ad abbaiare moltissimo soprattutto sono a lavoro e quando devono difendere il proprio gregge; questa loro caratteristica inoltre li rende degli incredibili cani da guardia e pronti a difendere a tutti i costi i propri padroni da eventuali pericoli. Non sono cani aggressivi, ma potrebbero benissimo attaccare se vengono provocati.

Addestramento

Addestrare un Cane da pastore dei Pirenei non è molto semplice, per questo è necessario che il padrone non sia un padrone alle prime armi e che sia esperto di cani, soprattutto di questa razza o di razze simili. La loro stazza non è di facile gestione ed è necessario per questo stare particolarmente attenti.

Caratteristiche fisiche

Questi cani sono molto grossi e tendono ad essere circoscritti all’interno di un rettangolo. Nonostante la stazza, sono ben compatti e sono dotati di una certa eleganza.

Zampe

Le zampe sia anteriori che posteriori sono davvero massicce e muscolose; i piedi sono ben distanziati, i cuscinetti sono spessi e forti e le unghie sono di colore nero.

Corpo

Il corpo è quello tipico di grossa taglia; sono cani per questo non semplici da governare.

Peso e altezza

Come accennato questi sono cani parecchio grandi; per quanto riguarda il peso questo per i maschi si aggira tra i 40 e i 50kg, mentre per le femmine tra 38 e i 45 kg. Per quanto riguarda l’altezza questa per le femmine varia tra i 55-60cm, mentre per i maschi tra i 60 e i 70cm.

Testa

La testa è a forma di tartufo nero e il cranio è abbastanza largo.

Coda

La coda a riposo tende a stare a penzoloni, mentre p dritta quando il cane è attivo. Questa è molto pelosa e tende ad arrotolarsi nella punta.

Pelo

Il Cane da pastore dei Pirenei ha un doppio mantello, uno lungo, liscio e ruvido o leggermente ondulato e il sottopelo è molto fine, morbido e anche forte.

Colori

È possibile trovare questi cani nei seguenti colori: grigio, rossastro – marrone, bianco con macchie scure.

Cuccioli

I cuccioli sono molto energici e difficili da gestire per la loro esuberanza; sono anche molto coccoloni e necessitano di costante attenzione.

Salute

Il Cane da pastore dei Pirenei è un cane particolarmente forte e resistente; tuttavia è soggetto ad alcune malattie genetiche e di tipo ereditario, come la torsione dello stomaco che, se non curata in tempi brevi, potrebbe perfino portare alla morte del cane. Se trattato bene e se tutti i controlli veterinari vengono rispettati, il cane potrebbe anche vivere per 12-14 anni e quindi potenzialmente sono abbastanza longevi.

Indicazioni sull’alimentazione

Questi cani possono mangiare sia cibo secco che quello cucinato appositamente a casa; necessitano tuttavia di parecchio cibo, anche 1 kg al giorno da dividere in due pasti, per riuscire a rispettare il loro fabbisogno giornaliero e per cercare di scongiurare la torsione dello stomaco. Tuttavia risulta necessario consultare il parere del veterinario per evitare la problematica intestinale di cui possono soffrire.

Toelettatura

Questi cani necessitano di essere lavati almeno un paio di volte al mese per evitare che incrostazioni e sporcizia possano accumularsi sul pelo

Allevamenti

In Italia sono presenti diversi allevamenti: a Biella, Napoli, Roma e Torino.

È un cane d’appartamento?

Il Cane da pastore dei Pirenei non è sicuramente un cane che potrebbe vivere in un appartamento; necessitano di tantissimo spazio; amano stare all’aperto e amano esplorare nuovi territori. La vita in una casa è fattibile solo ed esclusivamente se si ha a disposizione un giardino dove il cane può stare liberamente.

Curiosità

Nel 1923 è stato concesso lo standard ufficiale e nel 1937 venne fondato il Club francese del Pastore dei Pirenei.

Classificazione FCI – n. 141
Gruppo 1 Cani da pastore e bovari (esclusi bovari svizzeri)
Sezione 1 Cani da pastore
Standard n. 141 del 1921 ([- en] [- fr])
Nome originale Berger des Pyrenees
Origine Pirenei