Cane da Pastore del Caucaso

Cane da Pastore del Caucaso
Cane da Pastore del Caucaso

Esemplare di Cane da Pastore del Caucaso

Dati generali
Etimologia Nome che indica la zona d’origine
Genitori Probabile autoctono inglese
Presente in natura No
Longevità 10-12 anni
Impieghi Cane da guardia, cane pastore
Taglia Grande

Il Cane da pastore del Caucaso (in russo Kavkazskaja Ovtčarka) è un cane di grossa taglia, uno dei più antichi tra quelli originari delle regioni che circondano la catena del Caucaso, appunto.

Appartiene al cosiddetto gruppo degli “Ovtcharka”, che si riferisce alle razze di pastori russi e ne fa parte insieme al Cane da pastore dell’Asia centrale e al Cane da pastore della Russia meridionale.

Attualmente questo cane è molto popolare in Azerbaigian, Georgia, Armenia e Russia, ma anche in Europa, in particolare in Germania e nei Paesi Bassi.

Lo standard della razza è stato riconosciuto nel 1985 dalla FCI, la Federazione Internazionale che riunisce gli allevatori canini, nel gruppo 2 dei Cani di tipo Pinscher e Schnauzer, molossoidi e cani bovari svizzeri.

Scheda informativa del Cane da Pastore del Caucaso
Anallergico No
Per bambini Sì, con la giusta attenzione
Per anziani No, per il bisogno di esercizio e spazio
Con altri cani Generalmente solo se di dimensioni più piccole
Con gatti Se abituato a loro tenderò perfino a difenderli
Rumoroso Moderatamente
Sport Attività in grandi spazi all’aperto

Origini storiche della razza

Non si hanno notizie certe sull’origine del Cane da pastore del Caucaso, tuttavia è certo che provenga dai cosiddetti Cani da montagna, antiche razze che migrarono dall’Asia verso l’Europa insieme alle tribù nomadi primitive che si spostavano insieme alle loro greggi.

La selezione vera e propria della razza, così per come oggi la conosciamo, avvenne però nell’ex Unione Sovietica, quando i soldati cercarono di creare un cane da impiegare nelle strutture militari: così ottennero un animale dal carattere coraggioso e deciso, molto forte e resistente e dalle dimensioni imponenti.

Soltanto a partire dagli anni Settanta in poi il Cane da pastore del Caucaso iniziò a diffondersi anche in Europa, in particolare in Germania e nei Paesi Bassi.

Prezzo

Il prezzo di un cucciolo di Cane da pastore del Caucaso con regolare pedigree e proveniente da un allevamento certificato si aggira intorno ai 700-800 euro.

Carattere

Il Cane da pastore del Caucaso non è un cane per tutti: ha un carattere difficile, per certi versi, perciò gli occorre un padrone esperto che sappia allevarlo con il giusto polso.

È un cane tendenzialmente diffidente nei confronti delle persone, specialmente con gli estranei che per istinto vede come una minaccia. Non dimentichiamo la sua natura di protettore e guardiano delle greggi.

Questa indole si riscontra anche nell’ambiente familiare per cui diventa molto protettivo nei confronti della propria famiglia.

Il Cane da pastore del Caucaso è un cane forte, non solo fisicamente ma anche caratterialmente: è coraggioso al punto di non temere niente e nessuno e tende a essere molto territoriale.

Addestramento

Per addestrare un Cane da pastore del Caucaso occorre un addestratore esperto. Di certo non tutti possono improvvisarsi addestratori con un cane simile.

Data la sua indole da “leader”, questo cane tenderà sempre a mantenere il controllo e il comando, anche in una situazione di tipo familiare.

Perciò l’addestratore deve essere bravo a imporsi come capobranco, ma senza usare l’aggressività o la punizione perché questo tipo di cane tende a reagire male e passare al contrattacco. Può essere molto pericoloso.

Ovviamente questo addestramento deve iniziare fin da cucciolo, il momento ideale per abituarlo non solo ai comandi e alle direttive del padrone, ma anche alla socializzazione con persone o animali estranei.

In ogni caso è meglio tenerlo sempre al guinzaglio fuori dall’ambiente familiare, anche se sarebbe meglio evitare i posti troppo affollati.

Accanto a questa personalità molti sostengono che il Cane da pastore del Caucaso ne abbia un’altra, completamente agli antipodi: si dice infatti che sia un cane estremamente docile e affettuoso con i bambini.

Caratteristiche fisiche

Il Cane da pastore del Caucaso è un cane dalle dimensioni imponenti e minacciose, con un fisico che esprime potenza e forza da qualunque prospettiva lo si guardi.

Zampe

Le zampe anteriori sono molto muscolose e dritte, tendenzialmente più lunghe rispetto a quelle posteriori, ma entrambe con i piedi larghi e ben arcuati.

Corpo

Questo cane da pastore ha una corporatura solida e robusta, anche grazie all’ossatura spessa e molto resistente.

Peso e altezza

Secondo lo standard di razza il Cane da pastore del Caucaso ha un peso ideale che si aggira intorno ai 50 chilogrammi (minimo). L’altezza al garrese, invece, è diversa tra maschi e femmine: 75 centimetri circa per i primi, 72 centimetri circa per le seconde.

Testa

La testa è grande e robusta con la fronte ampia. Spiccano sul muso due occhi piccoli e scuri, di forma leggermente ovale, con orecchie alte ma pendenti (che spesso vengono tagliate). Il tartufo è nero.

Coda

La coda del Cane da pastore del Caucaso ha un’attaccatura alta ed è a forma di falce, pendente verso il basso.

Pelo

Il mantello di questo cane da pastore è molto fitto ma soffice allo stesso tempo e ne esistono tre varietà: a pelo corto, a pelo lungo con la criniera e a pelo lungo senza criniera.

In media il pelo non deve essere più corto di 5 centimetri. Appare più corto sugli arti anteriori e sulla testa mentre è più lungo sulla coda, sul dorso e sulle orecchie.

Colori

Lo standard di razza ammette i seguenti colori: giallo paglia, rossiccio, grigio e bianco. Non è ammesso il nero.

Cuccioli

Il Cane da pastore del Caucaso durante lo sviluppo subisce notevoli cambiamenti non soltanto nell’aspetto, ma anche nel carattere.

I cucciolo tendenzialmente sono molto allegri e giocherelloni, energici ma in senso positivo. Quando crescono, però, cominciano a emergere gli aspetti più “cupi” del carattere, e questi giovani cani si fanno più seri e distaccati.

Per questo è fondamentale che l’addestramento inizi già dalle prime fasi di vita, l’unico momento in cui è ancora possibile affermare la leadership su un cane che altrimenti da adulto diventerebbe ingestibile.

Salute

Il Cane da pastore del Caucaso è un cane di solida e robusta costituzione che in genere non presenta particolari problemi di salute. In media vive tra i 10 e i 12 anni.

Tuttavia da cucciolo potrebbe soffrire di carenza di fosforo, cosa che danneggia lo sviluppo dell’apparato scheletrico e motivo per cui da piccolo non dovrebbe fare troppi sforzi fisici.

Inoltre è un cane soggetto alla filariosi cardiopolmonare, malattia potenzialmente mortale causata da un verme che si insedia nel cuore, e alla processionaria, un parassita pericoloso non solo per i cani ma per tutti gli animali.

Indicazioni sull’alimentazione

Non ci sono particolari accorgimenti da prendere in fatto di alimentazione con il Cane da pastore del Caucaso.

Come per tutti i cani, specialmente quelli da lavoro che fanno molto movimento e sprecano una gran quantità di energie, la dieta deve garantirgli il giusto fabbisogno di proteine e grassi (carni rosse e bianche, oppure pesce) ed essere completa di verdure (per le vitamine) e cereali (come pasta e riso).

Vanno bene anche gli alimenti confezionati come i croccantini, a patto che siano di ottima qualità.

Toelettatura

Il Cane da pastore del Caucaso non richiede una particolare manutenzione e basta spazzolarlo con regolarità (basta anche una volta alla settimana).

Avendo uno strato di sottopelo molto fitto spesso però è difficile togliere tutta la sporcizia e le impurità con la semplice spazzola, perciò è bene abituarlo fin da piccolo all’utilizzo di getti d’aria per sollevare anche lo strato più difficile di pelo.

Allevamenti

In Italia esistono ben 23 allevamenti di Cane da pastore del Caucaso certificati dall’ENCI in Abruzzo, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte, Sicilia e Umbria.

È un cane d’appartamento?

Questa razza canina non è adatta alla vita d’appartamento, ha bisogno di spazi all’aria aperta in cui potersi muovere e correre liberamente. In un ambiente ristretto soffrirebbe troppo e non riuscirebbe, inoltre, a sviluppare del tutto la sua struttura fisica e le sue potenzialità.

Come la gran parte dei cani da pastore, poi, ha bisogno di mantenere dei suoi spazi. Ed è importante che abbia la sua privacy, considerata la diffidenza che ha in genere nei confronti nell’uomo.

Ciò non vuol dire che non possa stare a contatto con le persone, anzi con la famiglia è fedele e affettuoso e a detta di chi lo conosce bene il Cane da pastore del Caucaso è anche un gran coccolone con i bambini.

Curiosità

Il Cane da pastore del Caucaso è stato per anni il fiore all’occhiello dei celebri canili “Stella Rossa” dell’esercito sovietico, dal quale veniva impiegato come cane ufficiale di ogni pattuglia militare.

Classificazione FCI – n. 328
Gruppo 2 Cani di tipo Pinscher e Schnauzer, molossoidi e cani bovari svizzeri
Sezione 2 Molossoidi
Standard n. 328 del 30/01/1985 (en)
Nome originale Kavkazskaïa Ovtcharka, Kartuli nagazi.
Origine Georgia