Cane da Pastore di Karst

Cane da Pastore di Karst
Cane da Pastore di Karst

Esemplare di Cane da Pastore di Karst

Dati generali
Etimologia Nome di origine slovena che significa Pastore del Carso
Genitori Probabile autoctono sloveno
Presente in natura No
Longevità 12-14 anni
Impieghi Cane da guardia, cane pastore
Taglia Media

Il cane da pastore di Karst (che in sloveno significa semplicemente pastore del Carso) è una razza canina appartenente al gruppo dei molossoidi.

Originariamente era usato come come cane da pastore per la guida e il controllo del gregge, mentre oggi è una razza utilizzata più come cane da guardia e da difesa, ma è molto amato anche come cane da compagnia.

Scheda informativa del Cane da Pastore di Karst
Anallergico No
Per bambini Sì, dolce e affettuoso, con le giuste attenzioni
Per anziani No, per il bisogno di esercizio
Con altri cani Socievole, ma da abituare sin da cucciolo
Con gatti Tollerante se abituati sin dalla nascita
Rumoroso Moderatamente
Sport Sport canini e lunghe passeggiate

Origini storiche della razza

Il Cane da pastore di Karst probabilmente trae origine dal popolo degli Illiri, quando si spostò attraverso l’Istria raggiungendo il massiccio di Karst.

Nel 1689, per la prima volta, la razza venne citata per iscritto nel libro “La gloria del ducato di Carniole” di Janez Vajkart Valvasor. Lo standard di razza risale al 1939 e il nome con cui essa venne definita è Pastore dell’Illiria.

Solo nel 1968, poiché il Pastore di Sarplanina portava lo stesso nome, il nome della razza fu cambiato in Pastore del Massiccio di Karst.

Prezzo

Questo esemplare è diffuso esclusivamente entro i confini del suo territorio d’origine e perfino in Slovenia si contano pochissimi esemplari. Il prezzo di un cucciolo varia dai 600 ai 900 euro circa.

Carattere

Questo cane ha un carattere eccezionale, buono e affettuoso con la sua famiglia, sospettoso ma mai aggressivo nei confronti degli estranei.

Nasce come cane da pastore ma è un esemplare utilizzato anche come cane da guardia, oltre ad essere perfetto come cane da compagnia.

Il pastore di Karst è un cane molto affettuoso, rispettoso e devoto al suo padrone, è molto sicuro di sé, dal carattere equilibrato e dal temperamento stabile. È un cane docile e protettivo, molto coraggioso, dato da secoli di contrasto al lupo nella protezione del gregge.

È affettuoso e adatto ad una vita domestica, è paziente con i bambini, con i quali adora giocare. Essendo un cane da pastore ama giocare all’aria aperta e fare lunghe passeggiate insieme al suo padrone.

Addestramento

Dato il suo temperamento ubbidiente e rispettoso, Il pastore di Karst è facile da addestrare: è un cane estremamente intelligente, capisce bene e velocemente cosa ci si aspetta da lui, specialmente quando il compito affidatogli è preciso, nonostante la personalità molto forte.

Caratteristiche fisiche

Il pastore di Karst è un cane di taglia media, dalla costituzione armoniosa, robusta, dotata di una muscolatura ben sviluppata.

Nonostante la mole, questo esemplare si mostra nell’insieme molto ben proporzionato: la sua andatura è elastica, armoniosa e leggera, con movimenti ben coordinati tra loro.

Zampe

Gli arti di questo cane sono dritti e con una buona muscolatura, snelli e vigorosi. I piedi sono tondi e dal cuscinetto molto duro per poter camminare nelle pietraie del Carso.

Corpo

Cane di corporatura media, robusta e solida, il Pastore di Karst è proporzionato e armonioso, con una muscolatura ben sviluppata.

Peso e altezza

Un maschio adulto raggiunge un’altezza massima da 57 a 63 cm, per un peso che non può andare dai 30 ai 42 kg. Gli esemplari femmine rimangono leggermente più piccole, con un’altezza tra i 54 e i 60 cm, per un peso dai 25 ai 37 kg.

Testa

La testa ha un cranio largo che ospita una poderosa muscolatura per la masticazione, i denti sono molto sviluppati con chiusura a forbice.

Gli occhi sono a mandorla e color nocciola, mentre le orecchie sono ricadenti leggermente all’indietro, il tartufo è nero e largo. Ha, in generale, un’espressione buona.

Coda

La coda del pastore di Karst, a forma di sciabola, è attaccata alta, grossa alla base e si affila progressivamente verso la punta.

Pelo

Il pelo di questo esemplare è fitto, lungo, liscio e abbondante (arrivando in alcuni punti fino ai 10 cm) con un sottopelo folto e lanoso.

Colori

Il colore del mantello è grigio ferro, più scuro sul dorso e che si schiarisce verso il ventre e gli arti diventando grigio chiaro o sabbia. La maschera scura del muso si estende alla testa, che dietro è bordata di pelo grigio o sabbia.

Cuccioli

I cuccioli di questa razza sono molto giocherelloni: da piccoli sono vivaci ma è importante un addestramento precoce per il loro temperamento forte e indipendente.

I giochi saranno utili per insegnargli le basi dell’educazione, perché questo cane, dato il suo carattere, preferisce un addestramento più ludico.

Salute

Questo cane ha un’aspettativa di vita media di circa 13 anni: ha una salute robusta e forte e non ha propensione a malattie genetiche, a parte la displasia dell’anca, che condivide con gli altri molossoidi.

La pelliccia spessa lo protegge dal freddo e dalle intemperie, ma se sta all’esterno, nei periodi più caldi, è bene fornirgli un riparo dal sole.

Indicazioni sull’alimentazione

L’alimentazione del pastore di Karst deve essere ricca e ben bilanciata, di buona qualità anche per mantenere lucente il suo lungo pelo.

Toelettatura

Il mantello va spazzolato di frequente, per rimuovere i peli morti ed evitare che si formino nodi, a maggior ragione durante il periodo di muta.

Allevamenti

Il Cane da Pastore di Karst, come già accennato, non è molto diffuso anche nella sua stessa terra natia: sono molto pochi gli allevatori che curano la razza e non ne esistono in Italia, solo in loco.

È un cane d’appartamento?

Il cane da pastore di Karst ama la vita all’aria aperta e non è molto adatto a vivere in appartamento. Per questo esemplare è bene avere case con giardino o con molto spazio in cui può muoversi liberamente.

Come tutti i cani dal carattere indipendente, anche il Pastore di Karst ha bisogno di un padrone che sia affettuoso ma che non rappresenti un ostacolo alla sua libertà.

Questa razza sente un grande attaccamento alla famiglia e bisogna coinvolgerlo il più possibile nelle attività di ogni giorno: il padrone deve cercare di coinvolgerlo nella sua vita, ha bisogno di tanto esercizio fisico e passeggiate quotidiane.

Curiosità

La razza stava per estinguersi alla fine del diciassettesimo secolo ma, grazie a numerosi estimatori, il cane da Pastore di Karst è riuscito a diffondersi principalmente nel suo paese d’origine, arrivando agli esemplare esistenti fino ad oggi.

Classificazione FCI – n. 278
Gruppo 2 Cani di tipo Pinscher e Schnauzer, molossoidi e cani bovari svizzeri
Sezione 2 Molossoidi
Standard n. 278 del 26 giugno 2000
Nome originale Kraševec, Kraški ovčar
Origine Slovenia