Cane da Pastore di Tatra

Cane da Pastore di Tatra
Cane da Pastore di Tatra

Esemplare di Cane da Pastore di Tatra

Dati generali
Etimologia Il nome indica la sua zona d’origine, nella regione montuosa della Polonia meridionale
Genitori Razza canina di origine Polacca
Presente in natura No
Longevità 10-14 anni
Impieghi Cane pastore
Taglia Grande

Il cane da pastore di Tatra – Owczarek Podlhalanski -, originario della Polonia, è un animale noto soprattutto agli esperti e appassionati cinofili.

Un cane dall’aspetto caratteristico, di stazza e pelo importanti, che si distingue per il suo carattere forte ed equilibrato al tempo stesso, il che lo rende perfetto sia come guardia sia come babysitter.

Scheda informativa del Cane da Pastore di Tatra
Anallergico No
Per bambini Sì, se sanno rispettare i suoi spazi
Per anziani No, anche se calmo ha bisogno di ampi spazi
Con altri cani Tollerante se non si sente minacciato
Con gatti Protettivo con loro se abituato da cucciolo
Rumoroso Moderatamente
Sport Attività all’aperto se non troppo faticose, tranquille e lunghe passeggiate

Origini storiche della razza

Le origini di questa razza sono davvero molto antiche, se si pensa che i progenitori di questo pastore furono importati nel centro Europa dai commercianti Fenici, che utilizzavano i cani negli scambi con oggetti preziosi.

Più tardi, invece, i Romani li impiegarono come guardia a sorveglianza dei prigionieri. E furono proprio le legioni romane a diffondere questa razza in tutta Europa, che mutò i propri caratteri morfologici per via delle diverse condizioni ambientali.

Sono passati molti secoli, e sono avvenuti molti cambiamenti, prima che la razza fosse riconosciuta dalla FCI nel 1963. C’è però da dire che fino al 1974, questi cani non sono mai stati portati in esposizione nell’Europa centro-meridionale. La prima volta, infatti, fu all’Esposizione Mondiale di Parigi, dove la razza ottenne un discreto successo.

Prezzo

Un cucciolo di pastore di Tatra, dotato di pedigree, ha un costo che oscilla tra i 600 e i 1500 € circa.

Carattere

Questo è un cane pastore a tutti gli effetti, carattere compreso. Si tratta infatti di un animale perfetto per la guardia, poiché vigile, attento e dotato di un marcato istinto di protezione.

Allo stesso tempo, però, il pastore di Tatra si distingue per il suo carattere affettuoso e per l’incredibile fedeltà nei confronti del padrone e del nucleo familiare in cui vive. Anzi, dato la sua indole vivace e giocherellona, si dimostra perfetto anche per le famiglie con bambini piccoli, ammesso che questi non si dimostrino troppo invasivi nei suoi confronti.

Nonostante il suo forte attaccamento alla famiglia, si dimostra invece diffidente nei confronti degli estranei, senza mai diventare però aggressivo o pauroso. Si tratta di un cane intelligente, che riesce a capire velocemente se la situazione è davvero pericolosa o meno.

Allo stesso modo, è ben tollerante verso i suoi simili, ammesso che questi non rappresentino una minaccia per la sua tranquillità. Pur essendo perfetto come animale da compagnia, questo cane riesce a trascorrere molte ore da solo senza problemi, è indipendente e tende naturalmente a proteggere la casa quando la famiglia è fuori.

Addestramento

Quanto all’addestramento, c’è da dire che il cane da pastore di Tatra è piuttosto difficile da motivare. Nonostante questo, la sua grande voglia di compiacere il padrone vi faciliterà non poco la sua educazione.

L’importante, però, è che questa abbia inizio già dai primi mesi di vita del cucciolo, durante i quali si dimostrerà turbolento e difficile da gestire. Ma un addestramento fermo, coadiuvato da qualche premio in forma di biscotto, vi aiuterà sicuramente a crescere il vostro amico a quattro zampe in modo molto equilibrato.

Caratteristiche fisiche

Si tratta di un cane di taglia medio-grande, dall’aspetto particolarmente robusto e muscoloso, seppur ben proporzionato.

Zampe

Gli arti anteriori sono muscolosi, dotati di una buona struttura ossea, ma non troppo pesanti. Gli arti posteriori, invece, sono leggermente angolati se visti di lato, e verticali se visti da dietro. I piedi sono compatti, caratterizzati da una forma ovale ben definita e dotati di pelo tra le dita. I cuscinetti, così come le unghie, sono forti e di colore scuro.

Corpo

La corporatura è lunga e massiccia, ma perfettamente proporzionata nel rapporto tra testa, arti e tronco. Il garrese è largo e ampiamente marcato, la linea dorsale dritta, la groppa leggermente obliqua, il torace profondo e il ventre appena retratto.

Peso e altezza

Anzitutto, c’è da dire che la razza è caratterizzata da un incredibile dimorfismo tra generi. In linea di massima, i maschi hanno un’altezza al garrese che oscilla tra i 65 e i 70 cm, le femmine tra i 60 e i 65 cm. Quanto al peso, questo varia tra i 30 e i 40 Kg per entrambi i generi.

Testa

Come il resto del corpo, anche la testa è ben proporzionata, asciutta e con uno stop evidentemente marcato. Il muso è forte e tende ad assottigliarsi gradualmente, la canna nasale ampia e le labbra tese e ben aderenti.

Le mascelle sono robuste, con dentatura forte con chiusura a forbice – per quanto sia ammessa anche la tenaglia -. Gli occhi sono di media grandezza, inseriti leggermente obliqui e caratterizzati da un’espressività piuttosto notevole. L’iride è color marrone scuro, così come i bordi palpebrali. Le orecchie sono inserite all’incirca all’altezza dell’angolo dell’occhio, o poco più in alto: di lunghezza media, spesse e triangolari, sono interamente ricoperte di pelo fitto.

Coda

La coda è attaccata a media altezza, e portata in genere al di sotto della linea dorsale, fatta eccezione per lo stato di eccitamento quando questa tende a rialzarsi. Lunga sino al garretto, può presentarsi lievemente arcuata all’estremità ed è interamente ricoperta di pelo fitto, a cespuglio.

Pelo

Il pelo è corto sulla testa, sul muso, sulla parte anteriore dei piedi e sul garretto. Viceversa, è lungo su tutto il resto del corpo. Più nello specifico, il cane da pastore di Tatra si distingue per il suo pelo leggermente ondulato, fitto e quasi ruvido al tatto. Il sottopalco è piuttosto abbondante, e tende a formare una criniera sul collo.

Colori

Il pelo deve essere uniformemente bianco, senza alcuna ombreggiatura gialla.

Cuccioli

I cuccioli di cane da pastore di Tatra hanno un aspetto incredibilmente tenero, eppure un’indole molto turbolenta, il che richiede un giusto intervento da parte del padrone quanto a educazione. Si tratta di cani che amano giocare e che hanno bisogno di esercizio fisico.

Salute

Indubbiamente, una razza robusta, che ha un’aspettativa di vita di ben 12 anni.

Questo pastore, infatti, si ammala piuttosto raramente e non soffre né il caldo né il freddo. Ha però una particolare tendenza ad ingrassare, il che significa che dovrete essere molto attenti alla sua alimentazione.

Come tutti i cani di taglia grande, soffre di due patologie ereditarie in particolare: la displasia dell’anca e la sindrome da dilatazione/torsione gastrica.

Indicazioni sull’alimentazione

Per questo cane, sarebbe consigliata una dieta preparata in casa, ma certo non disdegna crocchette di buona qualità. In questo caso, si consigliano circa 600 grammi di crocchette al giorno, meglio se accompagnata dal 10% di cibo umido.

Toelettatura

Data la grande quantità di pelo, questo cane richiede attenzioni piuttosto particolari. In linea di massima, vi basterà spazzolarlo una volta a settimana, ma nei periodi di muta dovrete arrivare almeno ad una al giorno.

In particolare, fate attenzione ad occhi e orecchie, che necessitano una pulizia regolare: data la conformazione, questi rischiano di essere soggetti a brutte infezioni, che potrebbero poi causare problemi di salute ben più gravi al cane.

Allevamenti

Il cane da pastore di Tatra è molto apprezzato in Polonia e poco in Italia, per cui non esistono allevamenti sul nostro territorio.

È un cane d’appartamento?

Data la sua stazza, assolutamente no. Si tratta, infatti, di un cane che vive bene in ampi giardini o addirittura nel bel mezzo della campagna.

Curiosità

In Polonia, questo cane viene dotato di un collare in ferro o chiodato, in modo che possa difendersi dai lupi che solitamente lo attaccano al collo.

Classificazione FCI – n. 252
Gruppo 1 Cani da pastore e bovari (esclusi bovari svizzeri)
Sezione 1 Cani da pastore
Standard n. 252 del 1967 ([- en] [- fr])
Nome originale Polski Owczarek Podhalański, Tatra Shepherd Dog
Origine Polonia