Dunker

Dunker
esemplare di cane Dunker su prato

Esemplare di Dunker

Dati generali
Etimologia Il nome è dato dall’uomo che per primo la selezionò: Wilhelm Dunker
Genitori Ha origine da diversi incroci di razze norvegesi e l’Hygenhund
Presente in natura No
Longevità 11-13 anni
Impieghi Cane da caccia
Taglia Media

Il Dunker è un cane di taglia media, originario della Norvegia.

È una razza ufficialmente riconosciuta dalla FCI, la Federazione internazionale delle associazioni di allevatori canini, appartenente al Gruppo 6, Segugi e cani per pista di sangue, alla Sezione 1.

Il cane è amichevole intelligente e affettuoso. Generalmente, viene usato come cane da caccia, che in realtà è il vero scopo per cui esso è nato.

Scheda informativa del Dunker
Anallergico No
Per bambini Sì, vive molto bene con loro
Per anziani Sì, se garantita un minimo di attività necessaria
Con altri cani Socievole se abituato da piccolo
Con gatti Tollerante se convive con loro sin da cucciolo
Rumoroso Moderatamente
Sport Canicross, Agility, corse all’aperto

ORIGINI STORICHE DELLA RAZZA

Il Dunker è un cane che proviene dalla Norvegia, dove è noto e conosciuto con il nome di Norwegian Hound.

Le sue origini risalgono al XIX secolo. Un amante dei cani e della caccia, un certo Signor Wilhelm Dunker decise di incrociare esemplari già esistenti per creare una nuova tipologia di cane che potesse rispecchiare le sue esigenze.

Dopo aver fatto accoppiare alcuni segugi presenti nella zona dove il Signor Dunker viveva, egli ottenne un cane che aveva tutte le caratteristiche fisiche e caratteriali richieste. Ciò che lui cercava era una razza con abilità particolari per la caccia, ma anche per la compagnia: questo sarebbe stato il connubio perfetto!

Fatti vari tentativi di accoppiamento e incroci fra esemplari diversi, ottenne ciò in cui aveva sperato. Così, pian piano il cane si diffuse e prese sempre più forma: alla fine, adottò uno standard che, col tempo, riuscì ad ottenere l’approvazione dalla FCI e il suo ufficiale riconoscimento.

PREZZO

Il Dunker è un cane molto diffuso in Norvegia e in alcune parti, molto ristrette, del Nord Europa. In Italia, quindi, non è possibile stabilire dei margini di prezzo per tale razza, dal momento che qua non è molto conosciuto né troppo richiesto.

CARATTERE

Questa razza di cane è molto affettuosa e amichevole nei confronti sia dell’uomo, sia degli altri animali. Sa essere un gran compagnone, divertente e simpatico con tutti, non è diffidente nei confronti degli estranei ed è anche molto docile e buono con i bambini.

È sicuramente molto vispo, pieno di vita e portatore di calma e tranquillità: è molto pacato e ama rispettare le regole con la dovuta serietà. Sa lavorare egregiamente ed è subito molto disponibile nello svolgere i compiti che gli vengono assegnati.

Ha una fedeltà elevatissima, tanto che si attacca fortemente al suo padrone: pur di non deludere le sue aspettative, sarebbe disposto a qualunque cosa al fine di raggiungere i suoi obiettivi.

Ama gli spazi aperti e ama stare in giro a correre liberamente: è abituato a grandi distese dove sentirsi indipendente e autonomo, senza freni di nessun genere. Infatti, la cosa che di più ama un esemplare di Dunker è la caccia: cercare le prede, acciuffarle (e, quando può, riportarle al suo padrone) è ciò che lo rende più felice in assoluto!

ADDESTRAMENTO

L’addestramento del Dunker è abbastanza facile, dal momento che la razza nasce proprio per eseguire degli ordini e la ricerca di qualcosa. Gli incroci che vennero tentati fin dall’inizio avevano il fine stesso di ottenere una razza ottima per la caccia. Presi esemplari già di per sé abili in questo, come i segugi, da tale incrocio non poteva che uscir fuori un ottimo cacciatore.

Il Dunker avrà subito intenzione di seguire il suo padrone, si rivelerà fin dall’inizio molto disponibile nel seguire alcune semplici regole, per fare in modo che l’umano non resti mai insoddisfatto di lui.

Anzi, in realtà, quando il Dunker va a caccia e porta a termine la sua battuta, è appagato e pienamente soddisfatto del suo lavoro: la caccia è la sua ragione più grande di vita!

Il padroncino non dovrà fare grandi sforzi, dunque, per insegnare al suo amico a seguirlo nei boschi al fine di cacciare animali selvatici. La fedeltà e l’affettuosità del Dunker saranno sicuramente alla base di un ottimo rapporto di amicizia fra umano e cane.

CARATTERISTICHE FISICHE

Il Dunker è un cane di taglia media, con un’aspettativa di vita che si aggira fra i 12 e i 14 anni.

ZAMPE

Le zampe sono lunghe e robuste. Hanno un’ossatura ben resistente e una muscolatura molto tonica che permette al Dunker di correre velocemente e acciuffare tutte le prede che cercheranno di scappare dalla sua presa.

Le zampe posteriori risultano più possenti, con le cosce molto muscolose e sviluppate, per dare la giusta spinta in corsa.

CORPO

Il corpo ha una forma palesemente rettangolare. Alla vista, risulta molto robusto e possente, ma nonostante questo non dà l’impressione di pesantezza. Anzi, è un cane che riesce ad essere estremamente agile, anche per il ruolo che svolge nella sua vita: quello di cacciare.

In generale, le proporzioni sono abbastanza armoniose: solitamente, un esemplare di razza pura potrebbe avere il tronco lungo circa la metà dell’altezza al garrese.

Ha una corporatura resistente e un’ossatura e muscolatura ben sviluppate, tanto che sa reggere bene anche battute di caccia che durano molto a lungo.

PESO E ALTEZZA

Il peso di un esemplare maschio di Dunker di razza pura si aggira intorno ai 16-18 kg; quello di una femmina sta intorno ai 13-15 kg.

L’altezza al garrese di un Dunker maschio può andare dai 50 ai 55 cm; quella di una femmina fra i 47 e i 52 cm.

TESTA

La testa del Dunker è ben resistente, con il muso leggermente allungato ma perfettamente proporzionato con il resto del corpo. Il naso è piccolo e non troppo marcato, terminante nel tartufo nero.

Gli occhi sono abbastanza grandi, sempre molto vispi e profondi: esprimono calma e sicurezza. Sono generalmente di colore molto scuro, sul marrone o sul nero.

Le orecchie sono attaccate circa a metà della testa, abbastanza lunghe e piatte, attaccate al corpo. Ricadono verso il basso e rimangono ben aderenti. All’attaccatura sono strette, poi si allargano, per finire con una leggera curva.

CODA

La coda è presente ed è attaccata dove finisce il tronco: ne è perfettamente il suo prolungamento. All’inizio è più spessa, poi diventa più fine verso la fine. È tenuta generalmente dritta, al massimo può formare una piccola curva che la fa tendere verso l’alto. Abbastanza lunga, raggiunge circa il garretto (la parte dell’arto posteriore, che corrisponde all’articolazione che si trova fra tibia e tarso).

PELO

Il pelo del Dunker è dritto, ruvido, molto fitto e splendente, tenuto non troppo lungo in quanto al cane serve agilità e facilità di movimento per cacciare. Al tatto, risulta duro e denso. La parte posteriore del tronco e delle zampe hanno un pelo più folto rispetto al resto del corpo.

COLORI

Il colore di un esemplare standard di Dunker è ben definito: nero o blu profondo di base, con macchie bianche (al massimo marroncine) sparse qua e là.

Il colore predominante deve necessariamente essere quello più scuro: se ci fossero troppe macchie bianche, distribuite in modo anche fin troppo disomogeneo e preponderante, ci potrebbe essere la possibilità che non venga considerato “perfetto”.

CUCCIOLI

I cuccioli di Dukner sono molto teneri e affettuosi. Fin dalla tenera età, si pongono in molto alquanto disponibile con gli uomini, soprattutto perché fin da subito riescono a percepire dei volti amici. La loro affettuosità e la loro lealtà saranno sviluppate fin da subito e incrementate col tempo, quando la fiducia diventerà reciproca e sempre più forte e quando l’amicizia sarà sempre più salda.

SALUTE

La salute della razza di cane Dunker è abbastanza buona. Non soffrono di malattie troppo comuni tipiche di questa tipologia. Possono ovviamente avere, come ogni animale, vari problemi molto comuni ai cani, come ad esempio la displasia dell’ansia. A volte è anche capitato che si riscontrassero problemi ai testicoli.

INDICAZIONI SULL’ALIMENTAZIONE

Essendo il Dunker un cane abituato a stare all’aperto, a correre liberamente in grandi spazi e a sentirsi autonomo anche nel procacciarsi cibo: non ha bisogno di grosse attenzioni a livello di alimentazione.

Comunque, il nostro contributo potrà essere quello di aiutarlo a mangiare cose nutrienti e di ottima qualità, che abbiano le giuste e necessarie dosi per un’alimentazione sana e corretta.

TOELETTATURA

Il Dunker non ha necessità di grandi attenzioni. Essendo un cane abituato a vivere all’aria aperta, si adatta facilmente ad ogni tipo di situazione o di problema e la sua corporatura lo porta ad essere molto resistente di fronte a qualunque cosa.

Il pelo è tendenzialmente corto quindi non necessità di particolari attenzioni, non più di quelle necessarie alla cura di ogni cane.

L’igiene, invece, deve essere tenuta sotto controllo costantemente in quanto il fatto di scorrazzare per prati, boschi e in spazi aperti potrebbe incidere molto sulla sua pulizia: sarà bene avere qualche piccola attenzione per fare in modo di accorgerci tempestivamente di eventuali problemi.

In ogni caso, sarà importante lavarlo anche delle volte in più, se fosse necessario.

ALLEVAMENTI

In Italia, il Dunker non è un cane molto diffuso. Non essendoci troppa richiesta, non vi sono allevamenti ufficialmente riconosciuti dall’ENCI per tale razza. Se si fosse interessati a prendere un esemplare di Dunker, ci si dovrà rivolgere a qualcuno che possa avere contatti con gli allevamenti presenti all’estero, nello specifico in Norvegia.

È UN CANE D’APPARTAMENTO?

La sua indole estremamente dolce e tenera gli permettono di essere un cane molto affettuoso e leale nei confronti della famiglia. Però bisogna sottolineare una cosa importante: ha bisogno di spazio!

Se abbiamo una casa senza giardino, non è consigliato prendere questo cane dal momento che starebbe fin troppo costretto. Certo, niente è impossibile: dovremmo ricordarci di portarlo fuori costantemente, più volte al giorno e anche per un periodo prolungato.

Per la sua salute e per il suo star bene, però, sarebbe meglio avere sempre a piena disposizione uno spazio in cui scorrazzare liberamente e ogni qualvolta ne senta l’esigenza.

CURIOSITÀ

Date le sue origini norvegesi, il Dunker è un cane che può affrontare qualunque tipo di clima, da quelli più rigidi pieni di neve e ghiaccio, a quelli moderatamente caldi. È resistente e ben robusto a tal punto da adattarsi ad ogni situazione! La sua indole di cacciatore, poi, lo rende ancora più impavido e pronto a tutto.

Inizialmente, era utilizzato per la caccia ai piccoli animali selvatici, tipo la lepre: ha un’agilità sviluppatissima che gli permette di essere un ottimo cacciatore anche per animali così piccoli e veloci, tipo questo! Poi, col tempo e con la sua diffusione, le sue abilità sono state estese per qualunque tipo di caccia.

Classificazione FCI – n. 203
Gruppo 6 Segugi e cani per pista di sangue
Sezione 1A Cane da seguita
Standard n. 203 del  03/06/2016 (en)
Nome originale Dounker
Tipo Segugi di media taglia
Origine Svezia