English Coonhound

English Coonhound
esemplare di English Coonhound

Esemplare di English Coonhound

Dati generali
Etimologia Nome di origine britannica, ne indica la sua origine inglese ed il termine coonhound significa, letteralmente, cacciatore di procioni, uno dei suoi impieghi
Genitori Discendente dal Virginia Hounds
Presente in natura No
Longevità 11-12 anni
Impieghi Cane da compagnia, cane da caccia
Taglia Media

L’English Coonhound, conosciuto anche come American English Coonhound e Redtick Coonhound, è una razza canina di tipo segugio che ha avuto origine e viene tuttora allevata nel sud degli Stati Uniti d’America.

È un cane da caccia di grandi dimensioni che con molta probabilità discende dal Foxhound e che in origine fu allevato per la caccia al procione e altre piccole prede.

Come la gran parte dei Coonhound è un cane socievole e dal carattere buono e docile, che si adatta perfettamente alla vita in famiglia.

Lo standard di razza non stato riconosciuto dalla FCI, la Federazione Internazionale che riunisce le associazioni degli allevatori canini, ma è riconosciuto dall’AKC – American Kennel Club nel 1995. Il primo riconoscimento risale, però, al 1905 da parte dell’UKC – United Kennel Club nel gruppo dei Fox e Coonhound inglesi.

Scheda informativa del English Coonhound
Anallergico No
Per bambini Sì, con la giusta educazione sanno essere molto affettuosi
Per anziani No, per il bisogno di esercizio
Con altri cani Socievole, ma deve essere abituato da cucciolo
Con gatti La convivenza potrebbe rivelarsi pericolosa dato il suo istinto da cacciatore
Rumoroso Mediamente molto rumoroso
Sport Esercizi per tenerlo attivo, venatori

Origini storiche della razza

L’English Coonhound è una razza canina dalle origini relativamente recenti ed è stata selezionata all’inizio dell’Ottocento probabilmente a partire dai Foxhound portati negli Stati Uniti d’America dall’Inghilterra.

La caccia alla volpe era un passatempo popolare nelle colonie meridionali della Gran Bretagna in America dalla fine del Seicento e il presidente George Washington ne era un grande appassionato. A ciò si devono le importazioni di Foxhound inglesi in America che in quegli anni sono stati utilizzati dagli allevatori delle colonie per creare le razze da caccia americane.

L’English Coonhound in particolare si specializzò nella caccia notturna al procione, oltre che in quella alla volpe, ed è da questa sua peculiarità che deriva il suo nome (coon in inglese significa proprio “procione” mentre hound significa “cane da caccia”).

Prezzo

L’English Coonhound è un cane che viene allevato principalmente negli Stati Uniti d’America perciò non è possibile stabilirne il prezzo qui in Italia (come nel resto d’Europa). Attualmente in media un cucciolo con regolare pedigree e proveniente da un allevamento americano certificato costa tra i 1000 e i 1200 dollari (equivalenti a circa 900 – 1100 euro).

Carattere

L’English Coonhound è un cane dal temperamento tranquillo e pacifico, è intelligente e un ottimo e paziente osservatore, tutte caratteristiche che contribuiscono a renderlo una vera eccellenza nel mondo della caccia. Tuttavia la sua tenacia spesso si traduce in testardaggine, un pregio che è allo stesso tempo anche un difetto e che di certo non lo rende adatto a un proprietario inesperto e alle prime armi.

Al di fuori dell’attività di caccia l’English Coonhound si conferma un cane docile e tranquillo, molto affettuoso con la famiglia con la quale riesce a convivere serenamente e verso cui manifesta una sincera lealtà. Non dimentichiamo, però, che è un cane di tipo segugio e perciò molto attivo ed energico, cosa che non lo rende un cane adatto alla vita d’appartamento. Ha bisogno di stare all’aria aperta e di muoversi e correre quotidianamente.

Con i bambini è un vero tesoro, molto affettuoso e giocherellone, quindi non è affatto un problema che si rapporti con i piccoli di casa. Discorso a parte se teniamo in casa anche altri animali, perché specialmente con quelli di taglia piccola l’English Coonhound non va d’accordo e prevale sempre l’istinto che lo porta a cacciare le piccole prede.

Addestramento

Quando decidiamo di adottare e allevare un English Coonhound dobbiamo essere consapevoli che un segugio non è un cane come tutti gli altri: è attivo, energico ed è anche parecchio testardo, caratteristiche che vanno in qualche modo tenute sotto controllo con un buon addestramento che deve iniziare necessariamente sin dalle prime fasi della vita del cane.

I cuccioli, in particolare, sono dei veri monelli e tendono a distruggere e mordicchiare qualunque cosa gli capiti a tiro. L’addestramento deve essere intensivo e preferibilmente operato da una persona che abbia una profonda conoscenza del mondo canino, non da un principiante che si improvvisi educatore cinofilo. Questo vale sia quando vogliamo tenere il nostro English Coonhound dentro casa, sia quando abbiamo intenzione di impiegarlo nelle attività di caccia, dove solo con un buon addestramento si può mettere a frutto nel migliore dei modi tutto il suo grande potenziale da cacciatore.

Caratteristiche fisiche

L’ English Coonhound è un cane di media taglia, caratterizzato da un fisico slanciato e avvolto da una muscolatura non troppo robusta ma ben sviluppata che ben supporta la sua vivacità e, ovviamente, i lunghi inseguimenti che spesso deve sostenere. Perciò nel complesso possiamo dire che ha un fisico che lo rende resistente e molto veloce.

Zampe

Le zampe sono muscolose ma non troppo imponenti, di lunghezza proporzionata al resto del corpo, ben distanziate e dritte, con piedi caratterizzati da unghie e cuscinetti duri e forti.

Corpo

La corporatura di questo segugio è asciutta ma robusta con una conformazione che lo rende un cane molto resistente e allo stesso tempo veloce. Nel complesso le proporzioni sono ben bilanciate.

Peso e altezza

L’English Coonhound secondo lo standard di razza ha un peso ben proporzionato alla sua fisicità che varia tra i 18 e i 30 chilogrammi, mai di più. L’altezza al garrese è differente a seconda del sesso del cane: per i maschi in media è compresa tra i 56 e i 69 centimetri mentre per le femmine, più piccole, tra i 53 e i 64 centimetri.

Testa

La testa non è troppo larga, si sviluppa di più in lunghezza ma sempre in modo equilibrato e mai eccessivo. Il muso è squadrato con un tartufo di medie dimensioni con larghe narici e sempre di colore nero. Gli occhi sono ben distanziati l’uno dall’altro e di colore bruno o marrone scuro, mentre le orecchie hanno un’attaccatura bassa e sono lunghe e pendenti lungo la testa (in media coprono la lunghezza fino al tartufo).

Coda

La coda sottile per tutta la sua lunghezza è portata sempre alta con una lieve curvatura, che però non tocca mai il corpo del cane.

Pelo

Il mantello dell’English Coonhound è corto, ruvido e duro, perfetto per resistere anche alle temperature più estreme e per lavorare tra le intemperie.

Colori

L’English Coonhound in genere è rosso macchiettato, ma sono accettati anche altri colori come il nero picchiettato, in cui le aree picchiettate devono essere ben evidenti (solitamente sono molto più marcate sulle cosce che su altre parti del corpo), blu e bianco, tricolore, rosso e bianco e bianco e nero.

Cuccioli

I cuccioli di English Coonhound sono dei veri “peperini”, dei piccoli concentrati di energia difficili da tenere a bada. Perciò non è semplice accudirli, soprattutto in casa dove possono essere un tantino distruttivi nei confronti di tutto ciò che gli capiti a tiro. È importante, dunque, che questi piccoli amici pelosi vengano addestrati sin dalle prime settimane di vita, quando ancora è possibile crear con loro un legame padrone-cane basato sul rispetto e sull’ascolto. Altrimenti da adulto non è semplice far fronte alla loro “testa dura”.

Salute

L’English Coonhound è un cane dalla sana e robusta costituzione che non soffre di particolari patologie e non si ammala spesso. In media ha un’aspettativa di vita compresa tra i 10 e i 12 anni.

Indicazioni sull’alimentazione

Non vi sono particolari indicazioni per quanto riguarda l’alimentazione dell’English Coonhound, come sempre dobbiamo assicurarci che i pasti siano pochi, in giuste quantità e ben bilanciati. Devono fornire tutti i nutrienti necessari al corretto sviluppo e mantenimento del cane come proteine, vitamine e carboidrati. Per un cane come l’English Coonhound è importante specialmente se si tratta di un cane impegnato nella caccia e in attività e lavori che richiedono un gran dispendio di energie.

Toelettatura

Avendo un pelo corto, non è difficile curare il mantello dell’English Coonhound tuttavia tende a perderne molto e va spazzolato regolarmente, preferibilmente una volta al giorno. In questo modo non solo si elimina il fastidioso pelo in eccesso ma si contribuisce a rendere il mantello lucido e pulito. Cosa importantissima da fare è la pulizia delle orecchie: l’English Coonhound ha le orecchie lunghe che accumulano facilmente polvere e detriti, specialmente quando il cane passa tanto tempo all’aria aperta. Vanno assolutamente pulite e controllate regolarmente.

Allevamenti

Attualmente in Italia non esistono allevamenti di English Coonhound certificati con affisso ENCI, anche perché la razza non è riconosciuta dalla FCI. Non è semplice trovarne degli esemplari al di fuori degli Stati Uniti d’America, la sua patria d’origine e l’unica nazione in cui viene regolarmente allevato.

È un cane d’appartamento?

L’English Coonhound è un cane nato per la vita all’aria aperta: è un cane avventuroso, curioso, un grande osservatore e soprattutto un indomito ed eccellente cacciatore. Perciò la vita d’appartamento non sarebbe proprio l’ideale per un cane del genere, che ha bisogno di fare molta attività fisica giornaliera, e di certo al di fuori delle mura domestiche.

L’ideale sarebbe una casa con un grande giardino in cui poter correre e giocare anche al di fuori della passeggiata di routine, soprattutto lontano dai pericoli della strada.

Curiosità

In origine al gruppo dell’English Coonhound appartenevano anche altre due razze americane molto simili, riconosciute come razze a sé a partire dagli anni Quaranta: il Treeing Walker Coonhound e il Bluetick Coonhound. Parliamo di due razze di cani da caccia praticamente sconosciute in Europa (Italia compresa), ma che negli Stati Uniti d’America sono delle vere star, specialmente tra gli appassionati.