Épagneul de Pont-Audemer

Épagneul de Pont-Audemer
cane Épagneul de Pont-Audemer sul prato

Esemplare di Épagneul de Pont-Audemer

Dati generali
Etimologia Prende il nome dalla sua terra d’origine e la tipologia, Spaniel
Genitori Chien D’oysel x Epagneul Normanno
Presente in natura No
Longevità 12-14 anni
Impieghi Cane da compagnia, cane da caccia
Taglia Media

L’Épagneul de Pont-Audemer, chiamato anche Pont-Audemer Spaniel o Setter di Pont-Audemer, è una rara razza di cane da caccia di origine francese dalle zampe palmate, caratteristica che lo rende una vera eccellenza tra i cani da riporto in acqua.

Lo standard della razza è riconosciuto dalla FCI, la Federazione Internazionale che riunisce gli allevatori canini, nel Gruppo 7 dei Cani da ferma (sezione 1.2 – Cani da punta continentali di tipo spaniel).

È stato riconosciuto, inoltre, negli Stati Uniti dall’UKC – United Kennel Club nel gruppo Gundog, dal Continental Kennel Club, dall’ International Canine Kennel Club e dall’American Rare Breed Association.

Scheda informativa del Épagneul de Pont-Audemer
Anallergico No
Per bambini Sì, affettuoso e calmo
Per anziani Sì, soltanto se garantita l’attività
Con altri cani Socievole, molto attivo
Con gatti Solo quando cresciuti insieme
Rumoroso Moderatamente
Sport Esercizi all’aperto e sport frequente

Origini storiche della razza

Questa rarissima razza canina sarebbe nata nel Diciannovesimo secolo proprio nella regione francese di Point-Audemer, che le ha dato il nome.

Non è possibile indicare l’origine esatta dell’Épagneul de Pont-Audemer, tuttavia gli esperti ritengono che alla base della sua selezione vi siano l’English Water Spaniel e l’Irish Water Spaniel.

L’Épagneul de Pont-Audemer non è molto diffuso oggi ma non lo era neanche in passato tanto che dopo la Seconda Guerra Mondiale gli esemplari in vita erano talmente pochi che nel 1949 il presidente del club della razza consentì incroci con altre razze, in genere non ammesse.

Nonostante quest’opera di “ripopolamento”, gli Épagneul de Pont-Audemer continuarono a essere molto pochi tanto da costringere il club di razza a unirsi nel 1980 con quello del Blue Picardia Spaniel (o Epagneul Bleu de Picardie), un altro spaniel di origine francese.

Prezzo

Sono talmente pochi gli esemplari attualmente esistenti di Épagneul de Pont-Audemer che non è possibile fare una stima del costo di un cucciolo di razza.

Carattere

L’Épagneul de Pont-Audemer è un cane laborioso come pochi e in generale presenta tutti i tratti caratteriali tipici degli spaniel: è molto dolce, affettuoso e gentile con tutti.

Nonostante siano dei cani perfetti per stare in famiglia, in realtà i pochi esemplari esistenti vengono impiegati principalmente per le attività di caccia in acqua o per la caccia al fagiano e a coniglio, soprattutto in Francia.

Un vero peccato se consideriamo che l’Épagneul de Pont-Audemer non è soltanto un cane che si affeziona moltissimo alle persone, ma anche un vero simpaticone che ama divertirsi a più non posso.

Addestramento

Dato questo temperamento mite e docile che lo contraddistingue, non è affatto difficile addestrare un Épagneul de Pont-Audemer.

È un cane non solo docile e molto obbediente con il padrone, ma è anche intelligente e attivo e per lui gli esercizi d’addestramento non sono una semplice occasione per imparare, ma anche per divertirsi e cementare il legame con il proprio umano.

Caratteristiche fisiche

L’Épagneul de Pont-Audemer è un cane di taglia media, caratterizzato da un particolarissimo mantello riccio in tutto il corpo ma liscio soltanto sul muso.

Zampe

Le zampe sono lunghe ma proporzionate al resto del corpo, forti e muscolose e con dei caratteristici ciuffi piumati di pelo leggermente più lungo e i piedi palmati, che gli consentono di essere un asso nella caccia in acqua, anche nelle più profonde. È anche un abilissimo nuotatore.

Corpo

L’Épagneul de Pont-Audemer è un cane dalla corporatura robusta ma nel complesso ben proporzionata.

Peso e altezza

Secondo lo standard di razza l’Épagneul de Pont-Audemer ha un peso che varia dai 20 ai 27 chilogrammi e un’altezza al garrese compresa tra i 50 e i 58 centimetri.

Testa

La testa dell’Épagneul de Pont-Audemer è tondeggiante, con una buffa “parrucca” di folto pelo riccioluto, unica nel suo genere, che ne ricopre totalmente le orecchie pendenti lungo il cranio.

Il muso, invece, è a pelo raso, è allungato e termina con un piccolo tartufo appuntito, di colore scuro.

Gli occhi sono piuttosto piccoli e in genere di colore ambra scuro o nocciola, con uno sguardo davvero dolcissimo e buono.

Coda

La coda ha un’attaccatura alta ed è portata dritta. Generalmente è accorciata a un terzo della lunghezza.

Pelo

Il mantello dell’Épagneul de Pont-Audemer è molto particolare, una caratteristica che rende questo cane davvero unico nel suo genere: è riccio (o ondulato) e molto folto in tutto il corpo, tranne nella testa dove è a pelo corto.

Al tatto risulta un po’ ruvido, fattore non casuale e che, anzi, lo rende praticamente impermeabile fornendogli una maggiore resistenza in acqua, specialmente alle basse temperature.

Colori

I colori ammessi dallo standard di razza sono marrone oppure roano (marrone e bianco). Entrambi possono avere un particolare riflesso chiamato “foglia morta”, di colore rosso-marrone. I colori marrone chiaro o nero vengono considerati difetti di razza.

Cuccioli

I cuccioli di Épagneul de Pont-Audemer sono dei piccoli concentrati di tenerezza e di energia, instancabili giocherelloni che vogliono stare sempre al centro dell’attenzione.

Salute

L’Épagneul de Pont-Audemer è un cane che in genere gode di buona salute, forte e resistente, anche alle basse temperature e a contatto con l’umidità.

Tuttavia è stato appurato che questa razza canina è spesso soggetta all’alopecia, una condizione che compare tra i sette e i dodici mesi colpendo principalmente il naso e le orecchie. Secondo gli studi effettuati su molti di questi cani, l’alopecia sarebbe causato da un difetto delle radici del pelo che causa l’assenza di pigmentazione, e non dall’ipertiroidismo come accade in molti casi.

Indicazioni sull’alimentazione

Non vi sono particolari indicazioni in fatto di alimentazione per l’Épagneul de Pont-Audemer. Basta che i pasti siano ben bilanciati, anche in base al tipo di vita che il cane fa ogni giorno (e in genere prevede molto movimento). Alla base proteine animali (carni rosse e bianche), accompagnate da verdure, cereali e croccantini di ottima qualità.

Toelettatura

Il pelo dell’Épagneul de Pont-Audemer non è cosa da sottovalutare e va curato e pulito regolarmente. Bisogna spazzolarlo almeno una volta alla settimana e lavarlo ogni volta che il cane va “in missione” in terreni paludosi o simili.

Allevamenti

L’Épagneul de Pont-Audemer è un cane molto raro e attualmente non esistono in Italia allevamenti di questa razza canina certificati dall’ENCI.

È un cane d’appartamento?

L’Épagneul de Pont-Audemer sarebbe un grandioso cane d’appartamento, se non fosse che viene sempre impiegato per la caccia e quasi mai come animale da compagnia.

Tuttavia non dimentichiamo che un cane del genere ha bisogno di mantenere uno stile di vita sano e attivo, quindi se decidiamo di adottarne uno e tenerlo in casa dobbiamo tassativamente farlo passeggiare e correre (anche più volte al giorno). Sarebbe perfetta una casa con giardino.

Curiosità

L’Épagneul de Pont-Audemer è celebre per essere uno tra gli spaniel più allegri e vivaci che esistano, al punto che ama talmente tanto il divertimento da essere stato soprannominato in Francia petit clown des marais, ovvero “piccolo pagliaccio delle paludi”.

Classificazione FCI – n. 114
Gruppo 7 Cani da ferma
Sezione 1A Cani da ferma continentali
Standard n. 114 del 25/09/1998 (en)
Nome originale Épagneul de Pont-Audemer
Origine Francia