Estonian Hound

Estonian Hound
cane Estonian Hound

Esemplare di Estonian Hound

Dati generali
Etimologia Il nome significa, letteralmente, Segugio Estone
Genitori Incrociato da diverse razze di cani da caccia locali
Presente in natura No
Longevità 12-15 anni
Impieghi Cane da compagnia, cane da caccia
Taglia Piccola

L’Estonian Hound, conosciuto nel nostro Paese con il nome di “Segugio Estone”, è un cane con una chiara origine estone.

Si tratta di una razza relativamente nuova, non riconosciuta ufficialmente dalla FCI o da qualunque altra Federazione, e al momento poco nota nel nostro Paese.

Scheda informativa del Estonian Hound
Anallergico No
Per bambini Sì, sa essere molto dolce
Per anziani No, per il bisogno di esercizio
Con altri cani Socievole, molto attivo
Con gatti Tollerante: adatto a crescere con loro
Rumoroso Moderatamente
Sport Esercizi per tenerlo attivo, attività all’aperto

Origini storiche della razza

La storia della razza è tanto recente quanto complicata. Sembra infatti che il cane sia stato allevato in Estonia quando vi fu introdotto il divieto di caccia al capriolo.

In particolare, infatti, si vietò l’impiego di cani di grossa taglia nelle battute, il che portò i cacciatori a lavorare con le razze canine già esistenti. E così, negli anni Sessanta, gli allevatori presentarono l’Estonian Hound, un incrocio tra Beagle, Foxhound e segugi russo e svizzero.

Un cane che non solo si adattava alla perfezione sia al clima estone sia alle disposizioni di legge sulla caccia, ma che aveva anche enorme successo nella caccia alla volpe e alla lepre.

Sfortunatamente, le questioni politiche riguardanti la separazione dell’Estonia dall’Unione Sovietica portarono al mancato riconoscimento della razza.

Dopo che il Paese si rese indipendente, il segugio non fu più allevato con costanza e questo non diede la possibilità di stilare uno standard specifico. Nel corso degli anni, infatti, il cane ha perso molte delle sue caratteristiche, tanto che la FCI pensò di riammetterlo come segugio russo.

Per il momento, ancora nessun riconoscimento, ma questo non ne impedisce ancora del tutto la riproduzione.

Prezzo

Dato che non si tratta di una razza riconosciuta dalla FCI, non è possibile definire un prezzo medio per l’acquisto di un cucciolo di segugio estone.

Carattere

Anzitutto, va sicuramente considerato l’aspetto di cacciatore dell’Estonian Hound, che però convive con quello di perfetto cane da compagnia.

Questo cane è infatti molto affettuoso, e si lega in modo molto forte al padrone e agli altri membri del nucleo familiare. In particolare, si dimostra un ottimo babysitter per i bambini: riesce infatti sempre a trovare un linguaggio adatto ai più piccoli ed è un instancabile giocherellone.

Non si può dire lo stesso del suo rapporto con gli estranei, verso i quali tende a dimostrarsi diffidente e sospettoso. Basterà garantirgli una buona socializzazione nei primi mesi di vita per fargli imparare come comportarsi anche verso chi non conosce ancora bene.

Viceversa, essendo un cane abituato a vivere in branco, è molto socievole e aperto nei confronti degli altri cani.

Addestramento

Tendenzialmente, l’Estonian Hound è un cane che si dimostra piuttosto predisposto ad apprendere alcune semplici abilità di base. C’è però da considerare che la razza non ama molto i cambiamenti e tende ad accettarli solo quando li considera inevitabili, per cui sarà necessario un addestramento ben mirato e seguito da un professionista nel caso in cui vogliate far apprendere al cane competenze speciali.

Questo segugio tende infatti a diventare ostinato quando non vuole imparare ciò che gli sta insegnando, ma con un po’ di pazienza e i giusti accorgimenti sarà possibile addestrarlo al meglio. Tutto questo è valido soprattutto se volete impiegare il vostro cane nella caccia, per cui diventa necessario fargli acquisire competenze specifiche.

Viceversa, nel caso in cui vogliate prendere con voi un segugio estone come animale da compagnia, potrete occuparvi da soli della sua educazione. Ricordatevi di puntare soprattutto sulla socializzazione del cane, che ha bisogno di imparare a comportarsi a modo anche con gli estranei, verso cui si dimostra molto sospettoso in genere. E fate in modo che il cane si goda gli spazi aperti e il rapporto con i suoi simili, perché altrimenti finirà col diventare timido e codardo.

Caratteristiche fisiche

Per quanto ne sappiamo, pur non essendo presente uno standard di razza, l’Estonian Hound è un cane di taglia media dalla corporatura piuttosto robusta.

Zampe

Gli arti – sia anteriori sia posteriori – sono ben dritti, paralleli tra loro, magri e caratterizzati da una buona muscolatura. L’avambraccio è ovale, e i pastorali posizionati quasi verticalmente. I piedi hanno una forma ovale ed arcuate, con le dita che vanno a comprimersi in un grosso nodulo.

Corpo

La corporatura, come preannunciato, è piuttosto robusta, con tronco allungato e piuttosto agile, torace largo e profondo, e garrese ben visibile. La groppa è invece corta ed estesa, e caratterizzata da una lieve pendenza. Il collo è asciutto, senza rughe e dotato di una muscolatura ben sviluppata.

Peso e altezza

Mancando uno standard di razza, misure di questo tipo non possono essere definite con estrema precisione. In linea di massima, un segugio estone è alto tra i 43 ed i 53 cm, ed ha un peso che oscilla tra i 15 e i 20 Kg.

Testa

La testa ha una forma arrotondata, con cranio di media lunghezza e muso allungato, asciutto e aderente. Le creste frontali sono ben pronunciate e la transazione dalla regione frontale è graduale. Gli occhi sono di dimensioni medie, lievemente inclinati, e caratterizzati da un bordo scuro delle palpebre e da un’iride di color marrone scuro. Le orecchie hanno una forma arrotondata e leggermente allungata, e tendono a ricadere sulle guance del cane.

Pelo

Il pelo è corto, ruvido e tendenzialmente lucido. Il sottopelo, invece, è poco sviluppato.

Colori

Ancora una volta, la mancanza di uno standard di razza non rende chiare alcune delle caratteristiche dell’Estonian Hound. In linea di massima, sembra che il mantello del cane possa essere bicolore (bianco e giallo, o bianco e rosso) o tricolore (bianco con segni neri e rossi).

Cuccioli

Come già detto, i cuccioli di segugio estone sono mossi da una grande voglia di giocare e di muoversi, ma hanno qualche piccolo problema di socializzazione, non tanto verso i loro simili ma verso le persone che non conoscono.

E se è vero che questo può dimostrare che si tratta di una buona razza da guardia, dall’altro lato può creare problemi sia al cane sia al padrone. È bene quindi concentrarsi sulla socializzazione del cucciolo sin da subito, così pure come sul suo addestramento, nel caso in cui vogliate renderlo un cane da caccia vero e proprio.

Salute

Si tratta di una razza dalla salute davvero buona. Non è possibile stimare con certezza la vita media del segugio estone, ma sappiamo che questo tende a soffrire soprattutto di patologie senili. Tra queste, le più comuni sono: displasia articolare, artrite, atrofia retinica e cataratta. Al di là di queste, non sono note finora altre malattie per la razza.

Indicazioni sull’alimentazione

Anche qui, viene difficile definire un’alimentazione tipo per un cane di cui non si conoscono bene tutte le caratteristiche. In ogni caso, è possibile definire alcuni tratti della dieta della razza. Anzitutto, l’Estonian Hound ha bisogno di mangiare almeno due volte al giorno, una la mattina ed una la sera.

Nel caso di un’alimentazione casalinga, è importante che il cane abbia sempre inclusi pesce, carne cruda, verdure, orzo e farina d’avena. Assolutamente da evitare sono gli scarti della tavola da dare da mangiare al segugio, perché potrebbero risultare dannosi per la sua salute.

Viceversa, nel caso in cui si decida per un’alimentazione a base di crocchette, è importante che queste siano di ottima qualità.

Toelettatura

Il cane ha un pelo corto, che non richiede affatto cure particolari. Basterà spazzolarlo una volta ogni 3/5 giorni per assicurarsi che il suo mantello si mantenga in buona salute.

Grande attenzione, invece, va fatta durante i periodi di muta, quando il cane tende a perdere davvero molto pelo. Sarà necessario spazzolarlo bene ogni 1 o 2 giorni, così da evitare di avere problemi con i peli.

Da tenere sotto controllo sono soprattutto le orecchie, che devono essere pulite piuttosto attentamente con grande costanza. La caratteristica forma dei padiglioni auricolari permette l’annidarsi dello sporco, e questo a lungo andare potrebbe provocare infezioni e malattie. Meglio sempre controllare le orecchie quindi, così da evitare problemi al vostro amico a quattro zampe.

Allevamenti

Non essendo una razza riconosciuta dalla FCI, non sono presenti allevamenti sul territorio nazionale.

È un cane d’appartamento?

È un cane che sa adattarsi alla vita in appartamento, ma che ha comunque bisogno di praticare attività fisica ogni giorno. Può quindi starsene a casa, ma è importante che lo portiate fuori a correre, giocare o camminare.

Curiosità

La razza non è riconosciuta da alcuna Federazione Internazionale, per cui rischia di essere associata al segugio russo senza poter godere di un suo standard.

Classificazione FCI – n. 366
Gruppo 6 Segugi e cani da pista di sangue
Sezione 1.2 Segugi di media taglia
Standard n. 366 del 26/09/2019 (en)
Nome originale Eesti Hagijas
Tipo Cane da ferma
Origine Estonia