Grand Anglo-Francais Blanc et Orange

Grand Anglo-Francais Blanc et Orange
cane Grand Anglo-Francais Blanc et Orange

Esemplare di Grand Anglo-Francais Blanc et Orange

Dati generali
Etimologia Il nome descrive la provenienza anglo-francese e il colore caratteristico del manto
Genitori  Razze autoctoni francesi incrociate con Foxhound Inglese
Presente in natura No
Longevità 10-12 anni
Impieghi Cane da compagnia, cane da caccia
Taglia Grande

Il Grand Anglo-Francais Blanc et Orange è un cane da caccia di medie – grandi dimensioni famoso per essere impiegato nella caccia in branchi, frutto di un incrocio tra segugi inglesi e segugi francesi.

Scheda informativa del Grand Anglo-Francais Blanc et Orange
Anallergico No
Per bambini Sì, si rivela molto dolce con loro
Per anziani Possibile se queste possono rispondere ai suoi bisogni
Con altri cani Socievole, perché abituato spesso a lavorare in branco
Con gatti Il forte istinto di caccia lo rende incompatibile
Rumoroso Tende ad abbaiare molto soprattutto durante la caccia
Sport Intensi esercizi quotidiani all’aperto e sport venatori

Origini storiche della razza

L’origine di questa razza risale alla fine del 1800, quando il Billy e il Foxhounds vennero incrociati creando una serie di cuccioli di origine inglese e francese e a cui venne dato il nome di Grand Anglo-Francais Blanc et Orange. Questi generalmente vengono impiegati per la caccia alla selvaggina di grandi dimensioni come nella caccia dei caprioli, dei cinghiali e di animali anche più piccoli come le volpi. Ancora oggi sono allevati con questo intento e non come cani da compagnia o come cani domestici; la loro fama crebbe così tanto che vennero esportati anche negli Stati Uniti dove riscossero ulteriore successo.

Prezzo

Risulta parecchio complicato determinare un prezzo per questa razza, perché varia da allevamento ad allevamento e in Italia risulta quasi impossibile trovarne uno.

Carattere

Il Grand Anglo-Francais Blanc et Orange è un cane con un carattere dolcissimo, molto intelligente e particolarmente ubbidiente, instaura legami molto profondi con i membri della propria famiglia e in particolar modo con i bambini, per cui prova un sentimento profondo e un attaccamento a volte maniacale. Sono cani che amano compiacere il proprio padrone e sono dei gran lavoratori, molto veloci e con un olfatto sopraffino.

Nei confronti degli estranei prova parecchia diffidenza e proprio per questo possono essere considerati anche degli incredibili cani da guardia. È preferibile che un soggetto anziano non prenda un cane di questa razza perché questi pelosi necessitano di continuo movimento e di fare tutto ciò che possa stimolarli sia fisicamente che mentalmente.

Addestramento

Questi cani non presentano grosse difficoltà nella fase d’addestramento, sono cani molto intelligenti e molto ubbidienti e con un po’ di lodi e degli irrisori snack premio è possibile insegnare loro tantissime cose, aumentando di gran lunga il rinforzo positivo.

Caratteristiche fisiche

Il loro corpo è massiccio e muscoloso e per questo risultano parecchio resistenti; tuttavia il loro aspetto li rende anche particolarmente dolci.

Zampe

Gli arti sono tutti molto forti e resistenti; le zampe anteriori risulta abbastanza larghe e parecchio dritte, i piedi sono rotondi e presentano dei cuscinetti abbastanza resistenti; le unghie sono forti e di colore nero. Per quanto riguarda le zampe posteriori è possibile notare che le cosce sono abbastanza muscolose e robuste, le spalle aderiscono perfettamente al petto e risultano altrettanto muscolose. Tutte queste caratteristiche permettono al cane di assumere un’andatura elegante e di resistere ore a camminare e a lavorare.

Corpo

Il corpo è quello tipico di un cane da caccia, quindi molto resistente e particolarmente compatto; circoscrivibile all’interno di un rettangolo, ha tutte le caratteristiche che lo rendono così resistente e predisposto alla corsa.

Peso e altezza

Per quanto riguarda il peso questo si aggira tra i 26 e i 44 kg, mentre l’altezza si aggira tra i 60 e i 70 cm, anche se le femmine possono essere leggermente più magre e più basse.

Testa

La testa è abbastanza corta e larga e il cranio risulta piatto e abbastanza largo; il naso è caratterizzato da narici grande, anche se le dimensioni sono normali e il colore può essere nero o marrone, tendente all’arancione; le orecchie presentano l’attaccatura in corrispondenza degli occhi e sono piuttosto larghe e spesse; in alcuni cani è possibile notare che sono leggermente girate o decisamente corte. Gli occhi sono grandi e di colore scuro, ma riescono comunque a donare dolcezza allo sguardo.

Coda

La coda risulta abbastanza lunga e stretta e a volte più risultare leggermente a spiga.

Pelo

Per quanto riguarda il pelo è possibile notare che questo è molto corto, addirittura raso e mediamente spesso; questa caratteristica permette al cane di resistere alle basse temperature.

Colori

È possibile trovare questi cani nelle seguenti colorazioni: bianco, tendente al giallo limone, bianco e arancione, che in rari casi tende al rossiccio.

Cuccioli

Per quanto riguarda i cuccioli, non sono stati riscontrati grossi problemi, come tutti i cuccioli; questi necessitano di particolare attenzione e di una socializzazione precoce per evitare che possano sorgere problematiche di tipo caratteriale che possono riguardare sia i padroni che gli altri cani e animali domestici. Inoltre il Grand Anglo-Francais Blanc et Orange, soprattutto in queste primissime settimane di vita, preso dall’istinto innato di caccia, potrebbe essere attratto da qualsiasi cosa e potrebbe scappare.

Salute

Questi cani non soffrono di particolari malattie, ma in alcuni esemplari è possibile notare un problema di otite, problema che può essere accuratamente evitato, prestando particolare attenzione alla cura delle orecchie. Per il resto, non sono state riscontrate problemi; risultano quindi bastevoli i controlli di routine del veterinario, a meno che non ci siano eventuali disturbi causati da fattori esterni.

Indicazioni sull’alimentazione

Il Grand Anglo-Francais Blanc et Orange può mangiare praticamente di tutto, sia cibo secco che cibo fatto in casa, a patto e condizione che gli ingredienti siano di alta qualità. È preferibile somministrare due pasti al giorno e chiedere il supporto del veterinario; questi impronterà una dieta specifica per il cane, prendendo in considerazione una serie di fattori, quali peso, età, stato di salute e stile di vita.

Toelettatura

La cura del pelo non necessita di grandi accorgimenti, la spazzolatura settimanale risulta bastevole e il bagno può essere fatto ogniqualvolta questo risulta effettivamente necessario. È necessario prestare particolare attenzione alla cura delle unghie, che devono essere tagliate ogni volta che si presentano eccessivamente lunghe e alla cura delle orecchie e dei denti.

Allevamenti

Secondo il sito Enci non risultano presenti in Italia allevamenti che si occupano di questa razza.

È un cane d’appartamento?

Nonostante sia un cane da caccia, il Grand Anglo-Francais Blanc et Orange può essere solo in parte considerato un cane d’appartamento, a patto che condizione che gli si dia la possibilità di correre e di giocare liberamente almeno un paio di volte al giorno. Generalmente però sono cani che non si trovano bene a vivere in un ambiente stretto.

Curiosità

La FCI ha inserito all’interno del nome Grand Anglo-Francais Blanc et Orange tre razze di cani, che si somigliano moltissimo sia nell’aspetto che nelle caratteristiche fisiche e psicologiche.

Classificazione FCI – n. 324
Gruppo 6 Segugi e cani per pista di sangue
Sezione 1 Cani da seguita
Sottosezione 1.1 Di media taglia
Standard n. 324 del 21/04/1997 (en)
Nome originale Grand Anglo-Francais Blanc et Orange
Tipo Cani da seguita
Origine Francia