Grand Basset Griffon Vendeen

Grand Basset Griffon Vendeen
cane Grand Basset Griffon Vendeen

Esemplare di Grand Basset Griffon Vendeen

Dati generali
Etimologia Il nome ne indica l’area d’origine, la regione francese della Vandea, e la tipologia, riduzione del Grand Griffon Vendéen
Genitori Cane di Sant’Uberto x Bracco Italiano x Griffon Nivernais
Presente in natura No
Longevità 12-14 anni
Impieghi Cane da caccia, cane da compagnia
Taglia Media

Il Grand Basset Griffon Vendeen è un cane di taglia piccola, molto elegante. Tra i suoi pregi non passano certo inosservati la fedeltà, l’attaccamento alla famiglia e il carattere amabile.

Anche se leggermente testardo, è anche obbediente e un amico a quattro zampe anche per i più piccoli: giocare con loro può diventare una delle sue attività preferite in assoluto.

Scheda informativa del Grand Basset Griffon Vendeen
Anallergico No
Per bambini Sì, molto adatto ai più piccoli
Per anziani Sì, a patto che siano soddisfatti i suoi bisogni di attività minima
Con altri cani Socievole, molto attivo
Con gatti Tollerante se cresce con loro
Rumoroso Molto poco
Sport Esercizi per tenerlo attivo, agility, canicross e ricerca

Origini storiche della razza

Deriva dalla razza di forma maggiore, cioè dal Grand Griffon Vendéen. Chiamato anche semplicemente Basset Griffon Vendéen, è una riduzione del Grand Griffon per la testa, e presenta una mutazione del corpo.

È un cane ideale per la caccia al coniglio. Considerando le sue dimensioni non eccessive, è molto facile per lui inseguire e stanare la preda. Questa razza è stata molto ben selezionata, grazie all’allevatore francese Abel Dezamy e al Club specializzato.
Al di fuori del proprio paese d’origine, la Francia, è ricercato più come quattro zampe da compagnia che da caccia.

Prezzo

Il prezzo di un esemplare del genere non è facile determinarlo, visto che nel nostro Paese non ci sono allevamenti riconosciuti dall’Enci.

Si stima si aggiri attorno ai 600 euro, ma è bene contattare direttamente i centri francesi se si ha l’intenzione di acquistarne uno: loro sapranno dare informazioni più precise e che includano anche l’eventuale trasporto.

Carattere

Il Grand Basset Griffon Vendeen è un cane di eccezionale carattere. Proprio per le sue doti di affettuosità e fedeltà: è sempre leale nei confronti del padrone, di chi considera il ‘capo branco’ (se fosse necessario sarebbe anche disposto a sacrificare la propria vita). Anche per questo è un ottimo esemplare da compagnia.

È piuttosto obbediente, se ha seguito una corretta socializzazione. Risulta essere sempre molto energico e allegro. Ha voglia di fare e di esplorare: i nuovi odori per lui sono irresistibili.

Addestramento

Per tutte le caratteristiche appena descritte, è facilmente addestrabile al lavoro venatorio e non solo. L’importante è che la fase di allenamento cominci nei tempi giusti, meglio già dalle prime settimane di vita, e che sia coerente.

Vista la sua propensione alla caccia, ha un’inclinazione alla protezione che – se non viene mitigata a tempo debito – può tradursi in aggressività.

Caratteristiche fisiche

Il Grand Basset Griffon Vendeen è un esemplare di piccola taglia, anacolimorfo aberrante Bassotto, dolicocefalo. Dal punto di vista morfologico è classificato come Braccoide.

Presenta una struttura moderatamente allungata. Gli arti sono dritti. La coda è leggermente rialzata, senza ricadere sui reni. Il pelo appare ruvido e lungo, non deve essere né sericeo né lanoso su tutto il corpo (senza eccezione alcuna).

Le sue dimensioni sono molto utili per il suo impiego nelle battute di caccia. La sua costruzione è molto solida e potente, rispetto alla stazza.

Peso e altezza

Il peso e l’altezza variano a seconda del sesso. L’altezza al garrese si muove in un range di 34/38 centimetri, con una tolleranza di più o meno di un centimetro. Il peso si aggira attorno ai 18/20 chili.

Zampe

Gli arti anteriori hanno un’ossatura sviluppata e appaiono dritti. Gli avambracci risultano robusti, i carpi marcati, tuttavia non devono mai toccarsi. Le zampe sono grosse e chiuse allo stesso tempo, asciutte. I cuscinetti sono resistenti, le unghie solide.

Gli arti posteriori hanno cosce fortemente muscolose, ma non troppo arrotondate. I garretti sono larghi, angolati e mai completamente dritti. L’andatura appare sempre agevolata, in tutte e tre le fasi. Le spalle sono asciutte, oblique, non girate in fuori e ben saldate al corpo.

Corpo

Il torace appare ben aperto, lungo e profondo. Le costole sono cerchiate; il dorso è lungo, largo e diritto, inizia ad arcuarsi alla sua congiunzione con il rene.

Il rene è solido, ben pieno e leggermente arcuato. La groppa è ben aperta e molto muscolosa. Il fianco è piuttosto pieno e disceso.

Testa

Il cranio risulta convesso, allungato, non troppo largo, ben evidente sotto gli occhi. La caduta naso-frontale è marcata, l’osso occipitale ben sviluppato.

Il muso è lungo, quadrato all’estremità. La canna nasale è moderatamente montonina. Il tartufo è nero, sviluppato, aperto e ben sortito.

Le labbra presentano forti mustacchi.

Il collo è lungo e robusto, più grosso alla sua inserzione, nelle spalle risulta senza giogaia.

Le orecchie sono soffici, strette e sottili, ricoperte di pelo lungo e che terminano con un ovale allungato. Ben girate in dentro, raggiungono almeno l’estremità del tartufo. Sono attaccate al di sotto della linea dell’occhio.

Gli occhi appaiono grandi, scuri, non mostrano la cornea. Lo sguardi appare intelligente e dà l’impressione di essere familiare. I peli che li sovrastano gli sporgono in avanti senza ricoprirli.

Coda

La coda è alta, grossa in prossimità dell’attaccatura e si assottiglia man mano che si avvicina all’estremità. Appare spigata, abbastanza lunga, portata a lama di sciabola o leggermente incurvata.

Pelo

Il pelo appare duro e non troppo lungo, piatto, mai sericeo o lanoso. Le frange non devono essere troppo abbondanti.

Colori

I colori ammessi sono fulvo più o meno carico, pelo di lepre, bianco, grigio (negli esemplari monocolore).

I bicolore possono presentarsi secondo determinate combinazioni: bianco e arancio, bianco e nero, bianco e grigio, bianco e fuoco.

Cuccioli

I cuccioli del Grand Basset Griffon Vendeen dimostrano, fin dalle prime settimane di vita, il temperamento tipico degli esemplari adulti. È necessaria una corretta e precoce socializzazione, soprattutto se sono destinati a diventare cani da compagnia, e faranno parte di una famiglia con bambini.

Salute

La sua salute in genere è ottima. Non è stata registrata nessuna inclinazione a patologie specifiche e/o genetiche. Sono sufficienti i controlli di routine per una corretta prevenzione e i vaccini di rito.

Indicazioni sull’alimentazione

La sua alimentazione deve essere sempre bilanciata e molto varia, meglio evitare l’aggiunta di integratori artificiali. Le dosi consentite è bene che le consigli il veterinario di fiducia, che conosce eventuali pregressi clinici.

Toelettatura

Il pelo va pulito con cura e spazzolato almeno due volte a settimana, prestando particolare attenzione alla formazione di nodi.

Allevamenti

L’Enci e la F.C.I. hanno inserito questa razza nel Gruppo 6 (Segugi e cani per pista di sangue), Sezione 1A (Cani da seguita), Tipo: segugi di piccola taglia.

Al momento non ci sono allevamenti riconosciuti sul territorio nazionale. Chi fosse interessato sarebbe meglio che contattasse i centri francesi, anche per avere una stima precisa sui costi d’acquisto.

È un cane d’appartamento?

L’intelligenza e l’obbedienza rendono il Grand Basset Griffon Vendeen facilmente adattabile ai diversi stili di vita. Vive bene anche in appartamento, ma ha costante bisogno di uscire per incanalare correttamente le proprie energie.

Essendo piuttosto ostinato, ha bisogno di un padrone che sappia tenergli testa, con fermezza ma sempre in modo gentile.

Curiosità

Va d’accordo con gli altri amici a quattro zampe, gatti compresi.

Classificazione FCI – n. 33
Gruppo 6 Segugi e cani per pista di sangue
Sezione 1 Cani da seguita
Sottosezione 1.1 Di piccola taglia
Standard n. 33 del 14/02/2002 (en)
Nome originale Grand Anglo-Francais Blanc et Noir
Tipo Cani da seguita
Origine Francia