Griffon Nivernais

Griffon Nivernais
esemplare di Griffon Nivernais

Esemplare di Griffon Nivernais

Dati generali
Etimologia Nome che ne indica la tipologia, Griffone, e la regione di origine, il Nivernese, in Francia
Genitori Cane Grigio di Saint Louis x Griffon Vendeen x FoxHound x Otterhound 
Presente in natura No
Longevità 11-13 anni
Impieghi Cane da compagnia, cane da caccia
Taglia Media

Il Griffon Nivernais è una razza canina di tipo segugio originaria della regione di Nivernais in Francia, un cane molto versatile impiegato per la caccia alla selvaggina piccola e grande sia singolarmente che in branco.

È un cane di taglia media forte e possente, dall’aspetto rustico caratterizzato da un particolare mantello arruffato e brizzolato. Tenace e cocciuto nel lavoro, con la famiglia è docile e affettuoso a differenza di come si comporta con gli estranei, per i quali nutre una naturale diffidenza.

Lo standard di razza è stato riconosciuto dalla FCI, la Federazione Internazionale che riunisce le associazioni degli allevatori canini, nel Gruppo 6 dei Segugi e cani per pista di sangue (Sezione 1.2 – Levrieri di medie dimensioni).

Scheda informativa del Griffon Nivernais
Anallergico No
Per bambini Sì, interagisce con loro ma non molto adatto ai giochi
Per anziani Sì, adattabile a stili di vita più calmi, a patto che siano soddisfatti i suoi bisogni quotidiani
Con altri cani Abituato a vivere in branco
Con gatti Se cresciuti insieme la coabitazione è possibile
Rumoroso Tende ad abbaiare molto ma soltanto quando esiste qualcosa che attiri la sua attenzione
Sport Esercizi per tenerlo attivo, che contrastino la sedentarietà

Origini storiche della razza

Secondo alcuni studiosi le origini del Griffon Nivernais sono da ricercare nell’antico Oriente. È molto probabile che questo cane discenda dai levrieri arabi, cani da caccia portati in Francia dai cavalieri di ritorno dalle Crociate. Ad avallare questa teoria sono alcuni ritratti di re Luigi IX il Santo, raffigurato proprio con degli esemplari molto simili a questa razza canina.

A lungo il Griffon Nivernais è stato utilizzato dai nobili francesi come cane da compagnia e per la caccia alla selvaggina, soprattutto al lupo e al cinghiale in cui eccelle più di altre razze canine, ma dopo la Rivoluzione Francese iniziò a scomparire quasi arrivando all’estinzione.

Se oggi possiamo ancora ammirare questa razza canina è grazie agli allevatori moderni che sono riusciti a ricostruirne i caratteri, seppur creando un cane di dimensioni inferiori rispetto all’originale, servendosi prima di tutto del Grand Griffon Vandéen incrociato poi con altre razze come Otterhound, Bleu de Gascogne e Foxhound.

Attualmente il Griffon Nivernais è una delle razze di segugi francesi più diffusa al di fuori dei confini nazionali, a differenza di molte razze simili che non godono della stessa fama.

Prezzo

Il prezzo di un cucciolo di Griffon Nivernais con regolare pedigree e proveniente da un allevamento certificato si aggira intorno ai 600 euro.

Carattere

Se c’è una qualità che dobbiamo riconoscere al Griffon Nivernais di certo è la tenacia, che gli consente di affrontare ogni situazione a prescindere dalla difficoltà. Non è un caso che sia un’eccellenza nella caccia al cinghiale, animale che come sappiamo può essere aggressivo e molto pericoloso e che, inoltre, vive in ambienti poco ospitali tra la fitta boscaglia.

Il Griffon Nivernais però non è soltanto un cane molto combattivo, ma anche docile e affettuoso con le persone a cui vuole bene. Se si fida del suo padrone è la compagnia più allegra e fedele che si possa immaginare e inoltre si presta benissimo come cane da guardia, sempre pronto a difendere la famiglia e la casa da coloro che ritiene un potenziale pericolo.

Soltanto con gli estranei tende a essere un po’ diffidente, com’è proprio d’altronde della gran parte delle razze canine da caccia che sono per indole inclini a una vita solitaria, non alla socializzazione.

Addestramento

Come la maggior parte dei cani da caccia, il Griffon Nivernais ha un’indole parecchio testarda e un istinto predatorio estremamente sviluppato, perciò a volte può risultare un’impresa non facile addestrarlo ai comandi base o ad eseguire determinate attività. Ciò vale in particolare quando l’addestramento inizia in età già avanzata, quando cioè il carattere e la personalità del cane sono ben definite.

Tuttavia se iniziamo a educare e addestrare il Griffon Nivernais sin da cucciolo questo problema non si pone perché, una volta instaurato un rapporto di affetto e fiducia, non esiterà ad ascoltare il suo padrone e a svolgere i compiti che gli vengono affidati.

Caratteristiche fisiche

Il Griffon Nivernais è un cane di taglia media dalla muscolatura forte e possente, caratterizzato da un mantello molto cespuglioso e arruffato che gli conferisce in generale un aspetto rustico.

Zampe

Le zampe anteriori viste lateralmente sono leggermente all’indietro rispetto alla verticale e con buoni appiombi, mentre gli arti posteriori hanno i piedi di forma ovale e leggermente allungati.

Corpo

Il fisico del Griffon Nivernais non è più massiccio di quanto appaia e in realtà è il folto pelo incolto a conferirgli un aspetto più maestoso di quanto non sia. A differenza della maggior parte dei cani da caccia francesi il corpo è più lungo e progettato per donargli potenza nei movimenti, piuttosto che velocità.

Peso e altezza

Secondo lo standard di razza il Griffon Nivernais ha un peso ideale di 23 – 27 chilogrammi. Per l’altezza al garrese dobbiamo fare una distinzione tra maschi e femmine: per i primi è compresa tra i 55 e i 62 centimetri mentre per le seconde tra i 53 e i 60 centimetri (le femmine sono più piccole in proporzione).

Testa

Il cranio è asciutto e leggero, dalla forma leggermente allungata così come il muso, alla cui estremità si ere un tartufo molto vistoso e di colore nero. Le mascelle sono progettate esattamente per il compito per cui il cane è stato allevato, cioè la caccia alla selvagina: sono robuste, sviluppate e con una morsa a cui è impossibile sfuggire.

Gli occhi sono piccoli e scuri, con le sopracciglia folte e uno sguardo in generale più triste che minaccioso, mentre le orecchie sono morbide e piuttosto sottili, pendono lungo la testa e sono leggermente rigirate verso l’interno.

Coda

La coda del Griffon Nivernais ha un’attaccatura leggermente alta rispetto alla linea dorsale, portata all’insù e a sciabola quando il canee è in attività.

Pelo

Il mantello è una delle caratteristiche peculiari del Griffon Nivernais: è abbastanza lungo e duro al tatto, molto forte e cespuglioso. È grazie a questo pelo che riesce ad affrontare con facilità anche le situazioni climatiche più avverse.

Colori

I colori ammessi dallo standard di razza sono grigio-lupo, grigio blu o nero con focature sulle guance, sugli occhi e alle estremità degli arti. Può anche essere color fulvo con sfumature nere e bianche. In ogni caso i peli alle estremità del corpo sono sempre più scuri rispetto al colore di base.

Cuccioli

Com’è usuale nelle razze di “griffon” francesi, i cuccioli di Griffon Nivernais quando nascono non possiedono il pelo ruvido e folto che li caratterizza poi da adulti ma sono caratterizzati da un mantello più morbido e raso che si “infeltrisce” dopo i primi mesi di vita. Inoltre le caratteristiche sopracciglia non sono folte e pronunciate sin da subito, ma fanno la loro comparsa dopo i primi mesi di vita.

Salute

Il Griffon Nivernais è un cane dalla sana e robusta costituzione che in genere non soffre di particolari patologie, infatti ha un’aspettativa media di vita di 12 anni. Inoltre è un cane dotato di un pelo che gli consente di sopportare bene gli ambienti umidi e le temperature basse. Discorso inverso per le temperature calde, che mal sopporta e dalle quali dobbiamo proteggerlo evitando il contatto prolungato con la luce solare e idratandolo per bene.

Trovandosi spesso in ambienti come boschi e campagne, il Griffon Nivernais può essere colpito da zecche, zanzare e flebotomi perciò, come nella gran parte dei cani da caccia, vi sono delle malattie più frequenti rispetto ad altre quali filariosi, piroplasmosi, leishmaniosi e leptospirosi.

Indicazioni sull’alimentazione

Il Griffon Nivernais è principalmente un cane da lavoro perciò è molto importante che la sua dieta sia ricca di tutti i nutrienti necessari al corretto sviluppo e mantenimento, ma allo stesso tempo ben bilanciata. Non serve che mangi troppe volte al giorno, basta un pasto che sia completo: carni rosse e bianche per le proteine, verdure preferibilmente a crudo per le proteine e cereali come pane duro, pasta o riso per i carboidrati. Possiamo integrare la dieta casalinga con croccantini e preparati per animali che siano adatti a cani di taglia media e dalla vita attiva.

Toelettatura

Nonostante abbia un pelo abbastanza folto e lungo, il Griffon Nivernais non ha bisogno di una particolare manutenzione. Non perde in genere molto pelo e basta spazzolarlo con regolarità per mantenere il mantello lucido e pulito.

Allevamenti

Attualmente in Italia sono attivi due allevamenti di Griffon Nivernais con affisso ENCI, uno a Savona in Liguria e l’altro ad Arezzo in Toscana.

È un cane d’appartamento

Il Griffon Nivernais è un cane da caccia da sempre allevato per girovagare nei boschi all’inseguimento di prede selvatiche. Tuttavia sin dalle sue origini già nella Francia pre-rivoluzionaria veniva adoperato come animale da compagnia nelle ricche dimore dei nobili dell’epoca. Quindi possiamo dire che si tratta di una razza canina che non fatica affatto a vivere in casa con la famiglia, anzi è un cane molto affettuoso e docile con le persone a cui vuole bene e si comporta sempre con serietà.

Ciò non toglie che si tratti di un cane che ha bisogno dei suoi spazi sia all’interno che all’esterno della casa, dove sarebbe preferibile avere un grande giardino in cui lasciarlo libero di trascorrere del tempo. Le passeggiate non devono mai essere brevi ma devono consentirgli di sfogare tutte le sue energie in modo da renderlo un cane realmente felice e soddisfatto.

Curiosità

Sebbene abbiano storie molto diverse, appartengano a differenti specie di cani da caccia e abbiano colori completamente agli antipodi, il Griffon Nivernais somiglia tantissimo allo Spinone Italiano, anche se in realtà è di dimensioni più piccole.

Classificazione FCI – n. 17
Gruppo 6 Segugi e cani per pista di sangue
Sezione 1 Cani da seguita
Sottosezione 1.1 Di media taglia
Standard n. 17 del 02/04/2004 (en)
Nome originale Griffon Nivernais
Tipo Cani da seguita
Origine Francia