Griffone Belga

Griffone Belga
esemplare di Griffone belga

Esemplare di Griffone Belga

Dati generali
Etimologia Il nome ne descrive il tipo e l’origine
Genitori Deriva dagli antichi Griffoni da scuderia
Presente in natura No
Longevità 12-14 anni
Impieghi Cane da compagnia, cane da guardia
Taglia Piccola

Il Griffone belga è una razza canina dall’aspetto inconfondibile, originario del Belgio appunto e praticamente assente in Italia.

Appartiene al gruppo dei cosiddetti “tre belgi di piccola taglia”, che comprende il Griffone di Bruxelles e il Piccolo Brabantino. Tre razze che tecnicamente fanno parte dello stesso standard ma che si differenziano per via del tipo di mantello e del colore del pelo.

Secondo la classificazione della FCI, la Federazione Internazionale che riunisce le associazioni degli allevatori canini, il Griffone belga appartiene al Gruppo 9 dei Cani da compagnia e toy, ovvero cani piccoli, teneri e votati alla fedeltà, nonostante abbiano un passato dedicato anche alla caccia.

Scheda informativa del Griffone Belga
Anallergico No
Per bambini Adatto alla famiglia, ama giocare con i bambini
Per anziani È piccolo e dolce, adatto al rapporto con loro
Con altri cani Socievole, molto attivo
Con gatti Tollerante a patto che crescano insieme
Rumoroso Moderatamente
Sport Esercizi per tenerlo attivo, che contrastino la sedentarietà

Origini storiche della razza

La storia del Griffone belga è comune a quella degli altri due “belgi di piccola taglia” sopra citati e con molta probabilità è legata a quella di un cane di piccola taglia a pelo duro chiamato Smousje, proveniente dai dintorni di Bruxelles.

È a partire da questa razza canina che, attraverso vari incroci con altri cani piccoli come il Carlino e il Cavalier King Charles Spaniel, che sarebbero nati poi il Griffone belga, il Griffone di Bruxelles e il Piccolo Brabantino.

Le tre razze non hanno avuto una larga diffusione e sono rimaste ancorate tra i confini del Belgio, dove sono da sempre apprezzate ma a oggi restano appannaggio di un esiguo gruppo di estimatori.

Secondo le testimonianze più attendibili conobbero la loro fama grazie all’interesse dimostrato dalla regina Maria Enrichetta del Belgio, Da quel momento cominciarono a diffondersi per via della facile manutenzione, della propensione alla vita in casa e anche come cacciatori di topi.

Prezzo

Essendo una razza canina poco diffusa, ciascun esemplare di Griffone belga ha un costo parecchio elevato per essere un cane di taglia piccola. In media un cucciolo con regolare pedigree e proveniente da un allevamento certificato non costa meno di 1000 euro.

Carattere

Il Griffone Belga da sempre è considerato un ottimo cane da compagnia e in effetti il suo carattere non lascia alcun dubbio su questo: è un cane affettuoso ed estremamente leale con il padrone e con la sua famiglia, coraggioso e pronto a difenderla a qualunque costo nonostante non sia esattamente un “gigante” muscoloso e potente.

Gli si deve riconoscere una grande determinazione con la quale compensa le sue mancanze in fatto di prestazioni fisiche. Non è un cane adatto al combattimento corpo a corpo, certo, ma è ottimo per la guardia della casa.

In casa è amorevole e dolce, riesce ad avere un buon rapporto proprio con tutti inclusi i bambini e le persone anziane. Anzi probabilmente questi sono proprio i suoi padroncini ideali, dato che non ama stare da solo per troppo tempo ed è alla continua ricerca di attenzioni.

Addestramento

Il Griffone belga è un cane di piccole dimensioni ma dalla grande intelligenza, perciò in fase di addestramento è molto attento e recettivo e non esita a seguire le indicazioni del suo padrone. D’altronde vive con il desiderio di compiacerlo e non deluderlo mai, crea con lui un rapporto quasi simbiotico.

La fase di socializzazione deve iniziare però già dalle prime settimane di vita, in modo che il cane si abitui alla presenza umana prima di tutto, ma anche a riconoscere il padrone come punto di riferimento. Il rinforzo positivo è il metodo migliore per insegnare al cane tutti i comandi base.

Caratteristiche fisiche

Il Griffone belga è pressoché identico al “cugino” Griffone di Bruxelles, un cane di piccola taglia, robusto e compatto, con un portamento elegante e caratterizzato da un muso inconfondibile: ha uno sguardo vispo e sempre allegro e sembra proprio che abbia barba e baffi.

Zampe

Le zampe sono corte, compatte e di forma rotonda, non troppo muscolose e con cuscinetti neri ma non troppo duri.

Corpo

È un cane dalla corporatura minuta e compatta, ma forte e scattante, con il torace abbastanza largo e profondo. Possiamo dire che il suo aspetto ricordi quello di un cane da caccia in miniatura.

Peso e altezza

Secondo lo standard il peso di un Griffone belga può variare dai 3,5 ai 6 chilogrammi, mentre l’altezza al garrese ideale si aggira intorno ai 25 centimetri.

Testa

La testa è larga e leggermente bombata, ricoperta di quei peli duri e arruffati che contornano gli occhi, il tartufo, le guance e il mento che lo fanno somigliare a un signore barbuto. Il tartufo è largo e nero, le orecchie sono piccole ed erette sulla testa mentre gli occhi sono grandi e rotondi (un po’ sporgenti), di colore nero e con delle lunghe ciglia scure.

Coda

La coda è di media lunghezza e portata sollevata rispetto alla linea del corpo. In alcuni casi viene amputata.

Pelo

Il mantello del Griffone belga è praticamente l’unica caratteristica che lo distingue di fatto dal Griffone di Bruxelles. Il pelo è liscio ma consistente, morbido e piacevole al tatto ed è più lungo sopra gli occhi e a ridosso del muso, formando vere e proprie sopracciglia, baffi e barba.

Colori

I colori ammessi dallo standard sono il nero, il nero focato e il nero mescolato con sfumature di rosso.

Cuccioli

I cuccioli di Griffone belga non sono molto diversi sia caratterialmente che fisicamente dagli esemplari adulti. Sin dalle prime settimane di vita mostrano un temperamento docile e amorevole, sono ben predisposti al contatto umano e hanno già da piccoli quell’inconfondibile sguardo che li fa assomigliare a dei tenerissimi cartoni animati.

Salute

Il Griffone belga è un cane che in genere gode di buona salute, tuttavia può essere soggetto a displasia della rotula, una patologia che si può presentare in forma più o meno grave a seconda dei soggetti ma che nella maggior parte dei casi, purtroppo, causa la zoppia del cane.

È una patologia congenita ed ereditaria che nella maggior parte dei casi non si manifesta a causa di un trauma ma a causa del non corretto sviluppo delle ossa dell’articolazione del ginocchio e del mancato allineamento delle ossa dell’arto posteriore.

La lussazione della rotula può colpire cani di ogni razza, ma i cani di piccola taglia sono i più soggetti. Cani come Maltese, Bolognese, Carlino, Barboncino nano e toy, Pinscher, Chihuahua, Bichon a poil frisé, Terrier, Cavalier King Charles Spaniel e Bulldog francese. Non risparmia però razze di taglia grande come Bulldog, Pittbull, Labrador, Boxer e Mastino.

In media il Griffone belga ha un’aspettativa di vita abbastanza alta, compresa tra i 10 e i 15 anni.

Indicazioni sull’alimentazione

Chi alleva un Griffone belga deve prestare molta attenzione all’alimentazione di questo piccolo amico a quattro zampe, perché tende a mangiare molto e ad accumulare peso, cosa che a livelli patologici (parliamo di obesità) può causare molti disagi e problemi di salute.

I pasti devono essere al massimo due durante la giornata e mai eccessivi nelle quantità, sani e bilanciati con tutti i nutrienti che occorrono per lo sviluppo e il mantenimento del cane: carni rosse e bianche per le proteine, verdure per le vitamine, cereali come pasta e riso. È importante che siano poveri di grassi.

Toelettatura

Se c’è una cosa che da sempre viene riconosciuta al Griffone belga è di non essere un cane che richiede una difficile manutenzione, essendo un cane di per sé molto pulito.

Tuttavia, considerando che il suo pelo è piuttosto folto sul muso e in alcune specifiche parti del corpo, è buona norma cercare di dedicare almeno una volta alla settimana alla valutazione dei nodi e, qualora fosse necessario, districarli per mezzo di un pettine a maglie fini.

Sempre per la sua curiosa barba, è bene curare anche l’area intorno alla bocca e al naso, dove potrebbero svilupparsi piccole infezioni dovute ad attività di gioco o all’atto – piuttosto comune tra cani – di leccarsi le zampe, che possono portare batteri e virus in piccoli tagli pre-esistenti, magari nascoste dal pelo.

Per pulire quest’area specifica è bene utilizzare un batuffolo d’ovatta imbevuto in una soluzione che comprenda acqua, due gocce di olio di calendula (molto diluite) e un detergente a ph bilanciato.

Con questa stessa soluzione è bene tenere pulire almeno una volta a settimana le orecchie, che un po’ per il pelo e un po’ per la conformazione possono accumulare dei piccoli residui che, se non rimossi, possono portare a delle fastidiose otiti.

Infine, ricordiamo che sarebbe consigliabile abituare sin da subito il Griffone Belga alla pulizia dei denti. Una scarsa igiene può portare alla perdita precoce e a malformazioni che, unite anche alla quantità di pelo vicine alla bocca – che può veicolare batteri – rischiano di aggravarsi e provocare problemi ben più gravi.

Allevamenti

Nonostante il Griffone belga continui a essere una razza canina un po’ “di nicchia”, presa in considerazione prevalentemente dagli estimatori dello standard e semi-sconosciuta in Italia, proprio nella nostra Penisola sono attivi ben 8 allevamenti certificati con affisso ENCI in Emilia Romagna, Friuli Venezia-Giulia, Lazio, Liguria, Piemonte e Sicilia.

È un cane d’appartamento?

Il Griffone belga è uno dei migliori cani da compagnia che esistano. Piccolo, docile ma allegro, si adatta bene alla vita in appartamento. Non è un cane che ha bisogno di molto spazio e gli bastano delle brevi passeggiate sotto casa per sgranchirsi un po’. L’unico inconveniente è che, come molti cani a lui simili, tende ad abbaiare sonoramente a tutto ciò che gli capiti a tiro, caratteristica che potrebbe arrecare qualche problema a chi vive in condominio a stretto contatto con i vicini.

Curiosità

Associare al Griffone belga la parola “curiosità” è un gioco da ragazzi. Basta guardarlo per capire che si tratta di un cane unico nel suo genere, un cane talmente tanto espressivo da somigliare a un essere umano. Lo sguardo è vispo e attento e il muso è contornato da peli lunghi che gli conferiscono un’aria un po’ “hipster”, con barba e baffi!

A proposito di aspetto, a uno sguardo più attento non vi ricorda anche un “personaggio famoso”? Ebbene, il Griffone belga ricorda tantissimo Chewbecca, uno dei più celebri personaggi dell’universo di “Guerre stellari”, uno Wookiee alto più di 2 metri e co-pilota della nave di Ian Solo, il Millennium Falcon.

Classificazione FCI – n. 82
Gruppo 9 Cani da compagnia
Sezione 3 Cani belgi di piccola taglia
Standard n. 82 del 05/05/2003 (en)
Nome originale Griffon Belge (fr); Belgisch griffonnetje (nl)
Tipo molossoide
Origine Belgio