Hamiltonstövare

Hamiltonstövare
esemplare di cane Hamiltonstövare nel bosco

Esemplare di Hamiltonstövare

Dati generali
Etimologia Nome svedese che significa, letteralmente, Segugio di Hamilton
Genitori Segugio Tedesco x Foxhound Inglese x Harrier
Presente in natura No
Longevità 11-13 anni
Impieghi Cane da compagnia, cane da caccia
Taglia Media

L’Hamiltonstövare, conosciuto anche con i nomi di Swedish Foxhoud, Segugio di Hamilton e Chien Courant Hamilton, è una splendida razza di segugio originaria della Svezia nata dall’incrocio del Segugio tedesco con gli inglesi Foxhound e Harrier.

È un cane di taglia media, ben proporzionato e dal temperamento stabile e amichevole, impiegato sin dalle sue origini nella caccia alla lepre e alla volpe.

Lo standard di razza è stato riconosciuto dalla FCI, la Federazione Internazionale che riunisce le associazioni degli allevatori canini, nel Gruppo 6 dei Segugi e cani per pista di sangue (Sezione 1.2 – Cani da seguita di taglia media).

Scheda informativa del Hamiltonstövare
Anallergico No
Per bambini Molto adatto soprattutto se ben rispettato
Per anziani No, per il bisogno di esercizio
Con altri cani Socievole, soprattutto se ha imparato a socializzare da cucciolo
Con gatti Il suo istinto di caccia lo rende incompatibile
Rumoroso Abbaia molto specie quando caccia
Sport Esercizi quotidiani che lo aiutino a sfogare la sua energia

Origini storiche della razza

L’Hamiltonstövare deve il nome al suo creatore, il conte Adolf Patrick Hamilton, che nel 1886 presentò per la prima volta al pubblico durante una esposizione canina i primi due esemplari di questa razza, i cani Pang e Stella.

Il conte lavorò molto sugli incroci tra razze preesistenti al fine di ottenere questo magnifico segugio, servendosi principalmente di tutti quei cani che già da secoli si erano distinti per la loro bravura nella caccia.

Parliamo di razze di cani come il Foxhound inglese, il Segugio tedesco e l’Harrier, ma anche i bracchi di Hannover e l’Holstein, già impiegate nella caccia nel Sedicesimo secolo quando era una prerogativa dei membri dell’aristocrazia.

Prezzo

Non è possibile stabilire il prezzo di un Hamiltonstövare per via della quasi totale assenza di allevamenti al di fuori della Svezia. In Italia, ad esempio, non sono attivi allevamenti di questa razza canina.

Carattere

L’Hamiltonstövare è un cane molto coraggioso e combattivo, un vero concentrato di energia e, non a caso, è uno dei migliori cani da caccia che esistano: veloce e arguto, leale e perspicace.

Oltre a essere tanto efficace nel lavoro di caccia, è molto affettuoso e amorevole con il padrone e la sua famiglia per la quale darebbe la sua vita, si comporta sempre in modo docile e rispettoso e soprattutto con i bambini crea un legame speciale, accudendoli come se fossero suoi cuccioli.

È un cane che vive bene in casa anche perché per via del suo temperamento tranquillo e indipendente riesce a trascorrere del tempo da solo senza mai lamentarsi o cadere in depressione. Inoltre è ottimo per la guardia e non appena percepisce la presenza di estranei o di un pericolo scatta immediatamente per difendere la sua famiglia. Da questo punto di vista l’addestramento è importante perché tende a mordere, caratteristica che va smussata e regolata per evitare spiacevoli inconvenienti.

L’Hamiltonstövare va molto d’accordo con gli altri cani, con i quali adora giocare e si dimostra sempre molto amichevole e ben disposto.

Addestramento

Non è affatto difficile addestrare un Hamiltonstövare, un cane docile e rispettoso nei confronti del suo padrone verso il quale nutre un sincero affetto e del quale si fida ciecamente. È un cane dotato di grande intelligenza, dote che gli consente di memorizzare i comandi con estrema facilità, perciò un allevatore non si troverà mai in difficoltà nell’addestrare un cane di questa razza.

L’unica difficoltà che si potrebbe riscontrare sta in una peculiarità propria della gran parte dei cani da caccia: anche l’Hamiltonstövare tende ad avere una personalità dirompente e specialmente quando è giovane potrebbe risultare un po’ testardo. È un aspetto che con il tempo, l’affetto e la pazienza che solo un amorevole padrone sa avere che questa cocciutaggine svanisce del tutto. E allora l’Hamiltonstövare diventa il cane più buono del mondo.

Caratteristiche fisiche

L’Hamiltonstövare è un segugio di taglia media dall’aspetto ben proporzionato, agile ed elegante, che nel complesso esprime forza e rigore. Due sue peculiarità immancabili sono il mantello tricolore e l’accentuata differenza tra i caratteri degli esemplari maschi e femmina.

Zampe

Le zampe sono robuste ma ben proporzionate al resto del corpo, le anteriori dritte e parallele e quelle posteriori con la coscia ben sviluppata e il ginocchio ben angolato. Entrambe hanno piedi ovali con le dita chiuse.

Corpo

Il corpo è squadrato e proporzionato, con il dorso dritto e possente e la groppa leggermente obliqua. La linea del ventre è leggermente retratta.

Peso e altezza

Secondo lo standard di razza l’Hamiltonstövare pesa in media tra i 23 e i 27 chilogrammi. L’altezza al garrese è diversa in base al sesso dell’esemplare: per i maschi tra i 53 e i 61 centimetri e per le femmine tra i 49 e i 57 centimetri.

Testa

La testa è quella tipica del segugio, con il cranio tondeggiante e il muso allungato e squadrato, al termine del quale si erge un tartufo di colore scuro e dalle narici molto larghe. Un vero e proprio radar che gli conferisce un olfatto fuori dal comune.

Gli occhi sono di colore scuro e dallo sguardo molto dolce e tranquillo, mentre le orecchie hanno un’attaccatura alta e pendono lungo la testa.

Coda

La coda è dritta e a volta portata leggermente a sciabola, sempre in linea con la dorsale.

Pelo

Il mantello è ruvido e fitto, ben aderente al corpo, con un sottopelo più soffice che gli consente di sopportare le rigide temperature invernali.

Colori

L’Hamiltonstövare è un cane tricolore. Il pelo è nero sul collo, sui lati del tronco e sulla parte superiore della coda. La testa, le orecchie e gli arti, così come le facce laterali del collo, il tronco e la coda sono di colore fulvo fino al bruno rossastro. È ammessa la presenza di bianco sul collo, sulla pettorina, all’estremità della coda e delle zampe e c’è sempre una lista bianca sulla parte superiore del muso.

Cuccioli

I cuccioli di Hamiltonstövare non hanno il temperamento tranquillo degli esemplari adulti, sono pieni di energie e voglio sempre giocare e stare in movimento. Perciò è importante che l’educazione di questi piccoli inizi il prima possibile perché serve tempo per smussare dei comportamenti che, una volta adulti, potrebbero causare qualche problema. L’aspetto positivo è che questi cuccioli non sono affatto dispettosi e se acquistano fiducia nel proprio padrone impiegano davvero poco tempo a imparare i comandi e le regole di base.

Salute

L’Hamiltonstövare è un cane di sana e robusta costituzione che non soffre di particolari patologie, tuttavia come la gran parte dei cani da caccia dobbiamo prestare attenzione all’insorgere di alcuni problemi comuni come la torsione dello stomaco, problemi alle articolazioni e patologie muscolari o cecità e sordità, che si possono presentare in alcuni casi con l’avanzare dell’età.

Indicazioni sull’alimentazione

La dieta dell’Hamiltonstövare deve essere sana ed equilibrata, ricca di tutti i nutrienti necessari al corretto sviluppo e mantenimento del cane, ma povera di grassi. Mai eccedere con le quantità perché l’Hamiltonstövare è un cane che svolge molta attività fisica e ingrassare potrebbe causargli problemi nel movimento appesantendo troppo ossa e muscoli.

L’alimentazione deve includere carni bianche e rosse per le proteine accompagnate da verdure preferibilmente a crudo e cereali (pane duro, pasta, riso). Possiamo anche dargli i croccantini confezionati, a patto che siano di ottima qualità e adatti a cani di media taglia.

Toelettatura

L’Hamiltonstövare non è un cane che richiede una particolare manutenzione, ha il pelo corto e ruvido e non ne perde molto. Basta spazzolarlo almeno una volta alla settimana con regolarità.

Allevamenti

Attualmente in Italia non sono attivi allevamenti di Hamiltonstövare con regolare affisso ENCI.

È un cane d’appartamento?

L’Hamiltonstövare è un cane che adora stare all’aria aperta e ha bisogno di fare molta attività fisica regolarmente. Tuttavia è adatto alla vita d’appartamento per via della sua indole tranquilla. Non ha alcun problema a stare in casa con la sua famiglia e allo stesso tempo è un cane indipendente che ama ritagliarsi del tempo per stare da solo, perciò possiamo lasciarlo in casa per diverse ore senza che vi sia alcuna conseguenza. L’ideale, però, sarebbe una casa con giardino in modo che abbia sempre uno spazio all’aria aperta a disposizione per correre e giocare.

Curiosità

L’Hamiltonstövare viene chiamato anche Swedish Foxhound per via dell’incredibile somiglianza con uno dei suoi progenitori, l’English Foxhound.

Classificazione FCI – n. 132
Gruppo 6 Segugi e cani per pista di sangue
Sezione 1 Cani da seguita
Sottosezione 1.2 Di taglia media
Standard n. 132
Nome originale Hamiltonstövare
Origine Svezia