Koolie

Koolie
esemplare di Koolie

Esemplare di Koolie

Dati generali
Etimologia Tra le teorie più plausibili riguardo il nome troviamo quella che dice che questi cani fossero usati da immigrati tedeschi nell’Australia Meridionale che, incapaci di pronunciare correttamente “collie“, si riferissero a loro chiamandoli “coolies“. Un‘altra possibile riguarda le forti somiglianze con l’australiano Koolie e il gallese Collie, razza da cui ha origine
Genitori Smooth Collie x Black and Tan Collie
Presente in natura No
Longevità 13-18 anni
Impieghi Cane da compagnia, cane pastore
Taglia Media

Di origini australiane, il Koolie è un esemplare la cui nascita non ha ancora una data ben precisa. Ha un carattere che presenta mille sfaccettature e che lo rende adatto sia alla vita da pastore che alla vita in famiglia con dei bambini. Riconosciuto ufficialmente di recente, è più apprezzato per la sua personalità che per le sue caratteristiche fisiche.

Scheda informativa del Koolie
Anallergico No
Per bambini Ama stare con loro e tende ad essere anche molto protettivo
Per anziani No, per il bisogno di esercizio ed aria aperta
Con altri cani Socievole, soprattutto se abituato da cucciolo
Con gatti Sarà tollerante anche con loro se cresciuti insieme
Rumoroso Moderatamente
Sport Esercizi e molta attività all’aria aperta

ORIGINI STORICHE DELLA RAZZA

Quella del Koolie è una razza di cane di origini australiane. Il periodo in cui è comparso, non è ancora noto e ci si affida soltanto ad alcune testimonianze scritte che lo citano. Alcune di esse sono datate nei primi anni del 900, ma nessuno degli autori ha mai citato una data orientativa riguardante la comparsa dell’esemplare. Ciò che è sicuro, è che il Koolie fu utilizzato come cane pastore fino all’avvento dell’industrializzazione. Subito dopo, la razza, che ancora non era stata riconosciuta, rischiò di contaminare la purezza degli esemplari. Soltanto nel 2004 fu ufficializzata la razza di Australian Koolie, definito più dai tratti caratteriali della sua personalità che da quelli fisici.

PREZZO

L’esemplare, in Italia non è molto diffuso e conosciuto. Questo fa si che non vi siano indicazioni certe circa il prezzo di vendita di un cucciolo proveniente da un allevamento certificato. Tuttavia, è sempre altamente sconsigliato l’acquisto presso un privato che non può fornire garanzie circa la purezza della razza e le buone condizioni di salute del quattro zampe. Il consiglio è quello di rivolgersi all’ENCI, che ha a sua completa disposizione tutte le informazioni per poter contattare un allevamento estero che possa gestire il trasferimento del cucciolo, con certificazioni ufficiali e indicazioni circa i vaccini effettuati.

CARATTERE

Il carattere del Koolie è davvero sorprendente e ricco di sfaccettature. Il suo modo di essere lo rende adatto al lavoro per cui è stato impiegato, ma nello stesso tempo lo rende un ottimo compagno in casa. È un cane affettuoso, ma timido inizialmente. Una volta sperimentato il nuovo contesto in cui si trova, non vengono riscontrate difficoltà nella sua capacità di adattarsi. È anche un amante dei bambini: sembra ci sappia davvero fare con i più piccoli. È un compagno di giochi eccellente ed instancabile e, tra l’altro, un autentico protettore. Questo probabilmente è dovuto al fatto che riconosce nei più piccoli le creature più simili ad un “gregge” da proteggere.

Il Koolie, tra le tante cose, ama alla follia anche la compagnia. È sempre in cerca di coccole e di movimento, soprattutto in un contesto familiare sportivo e dinamico. Tende a legarsi particolarmente alla sua famiglia e lo dimostra giorno dopo giorno con le innumerevoli attenzioni che regala e con la protezione che dà, ventiquattro ore su ventiquattro.

ADDESTRAMENTO

Il Koolie ha un grande senso del dovere e del lavoro. Proprio per questo, una volta addestrato, raramente sarà disubbidiente. Gli unici problemi potrebbero essere rilevati all’inizio dell’addestramento in cui è necessario trovare l’approccio giusto. In quanto pastore, per sua indole è molto indipendente e da cucciolo un po’ testardo. Risulta necessaria la presenza di una figura autoritaria in casa che riesca a prevalere sulla personalità del cane.

CARATTERISTICHE FISICHE

Il Koolie fa parte dei cani che rientrano nella categoria di taglia grande. È un cane agile, muscoloso e voglioso di movimento. Sommariamente, le sue misure risultano ben proporzionate in ogni singola parte del corpo.

Il Koolie è tra l’altro un cane abbastanza longevo. Le sue aspettative di vita ammontano a 18 anni.

ZAMPE

Le zampe del Koolie presentano una forte struttura ossea e muscolare, come un po’ tutti i cani pastori. Presentano dei cuscinetti resistenti in grado di poter calpestare diversi tipi di terreno.

CORPO

Il corpo del Koolie è robusto e resistente. Presenta una struttura ossea e muscolare abbastanza sviluppata e massiccia. Essendo stato un pastore, ha sviluppato anche una notevole agilità nel movimento.

PESO E ALTEZZA

Per quanto riguarda gli standard fisici di peso e altezza del Koolie, in realtà, non ve ne sono prestabiliti. Il cane sembra aver ottenuto il riconoscimento ufficiale più per la sua personalità che per le sue doti fisiche. Tuttavia, generalmente, l’altezza dell’esemplare è compresa tra i 40 e i 60 cm da adulto. Non sono invece note informazioni circa il suo peso.

TESTA

La testa si presenta ben proporzionata alle misure delle altre parti del corpo, ma non sono previsti degli standard ben precisi. È abbastanza massiccia, prosegue con un muso che man mano si va assottigliando e termina con un tartufo tipicamente di colore scuro. Le sue orecchie sono rivolte verso l’alto e sempre attente.

CODA

Il Koolie porta la coda tipicamente bassa, che anche nei momenti di eccitazione non supera in altezza la linea del garretto. È ricoperta di pelo che ha una lunghezza inferiore rispetto a quello presente in altre parti del corpo.

PELO

Il Koolie presenta diverse tipologie di pelo. Sono infatti conosciuti sia esemplari che hanno un pelo tendenzialmente corto, che esemplari a pelo lungo. In ogni caso, il mantello risulta morbido al tatto e mai arruffato.

COLORI

I colori con cui un Koolie può presentarsi sono svariati e tutti ammessi dagli standard ufficiali. Tra i più diffusi troviamo esemplari bianchi e neri, bianchi e marroni oppure totalmente neri.

CUCCIOLI

I cuccioli di Koolie, un po’ come i cuccioli di tutte le razze di pastori, mostrano dei piccoli segni di ribellione all’addestramento. Tuttavia, una volta riconosciuta una figura autoritaria, non vengono riscontrati particolari problemi.

Uno dei bisogni principali di un cucciolo di Koolie è quello di socializzare fin da piccolo. La razza è stata creata per proteggere il proprio gregge e per diffidare quindi degli estranei. Questo istinto gli esemplari attuali lo hanno conservato. Socializzare già dalle prime settimane di vita può aiutare il cane a gestire le sue conoscenze. Questo non vale per il rapporto con altri animali: con loro il Koolie riesce a legare molto più facilmente che con gli umani.

SALUTE

Gli esemplari di Koolie sono dei pastori. Questo fa si che siano dotati di un fisico abbastanza resistente e privo di particolari problemi di salute. Questo però non significa che il cane non possa essere soggetto a patologie di ogni tipo, esattamente come gli esemplari di tutte le altre razze. Questo, rende necessario non trascurare mai le visite di routine dal veterinario. Queste ultime sono utili soprattutto per prevenire o diagnosticare in tempo patologie che possono essere fermate o rallentate.

INDICAZIONI SULL’ALIMENTAZIONE

Per questo esemplare non vengono resi noti particolari problemi legati ad allergie alimentari. Non esistono dei cibi industriali creati di proposito per la razza, forse a causa della sua scarsa diffusione.

L’ideale è stabilire insieme al veterinario un piano alimentare sano ed equilibrato che possa assicurare il soddisfacimento del suo fabbisogno giornaliero, anche in base alla quantità di movimento che effettua.

TOELETTATURA

La razza non necessita di particolari cure per il mantello, se non quelle di routine che tutti i quattro zampe richiedono. È infatti consigliato di spazzolare almeno una volta a settimana il pelo del cane per permettere la caduta di quello morto e la rigenerazione di quello nuovo. Sono inoltre consigliati, per il lavaggio, dei detergenti non aggressivi per il pelo.

ALLEVAMENTI

Per la scarsa diffusione dell’esemplare, in Italia, non è semplice trovare un allevamento in cui prendere un cucciolo di Koolie. Non è mai consigliato ricorrere alle vendite private che non possono dare certezza circa l’origine e la salute del cucciolo.

In questi casi, il suggerimento principale è quello di contattare l’ENCI che dispone di tutte le informazioni necessarie circa allevamenti esteri con cui può avviare relazioni per reperire un cucciolo che sia fornito di pedigree, che abbia un piano di vaccinazioni complete e che possegga dei documenti che attestano le sue buone condizioni di salute.

È UN CANE DA APPARTAMENTO?

Il cane Koolie viene descritto come un esemplare dalle innumerevoli qualità caratteriali. Questo lo rende adatto al contesto familiare in cui, tra l’altro, sembra essere a proprio agio. Il fatto che sia adatto ad un contesto familiare, però, non significa che lo sia anche per la vita di appartamento. Il cane, infatti, ha bisogno di grandi spazi in cui muoversi. Privarlo del movimento implica privarlo della sua libertà. Questo potrebbe portare il quattro zampe a manifestare grossi segni di disagio.

CURIOSITÀ

La razza di Koolie è stata notata più che per il suo fisico e la sua agilità, per il suo carattere. Sembra essere infatti uno dei pochi cani che sa adattarsi davvero ad ogni contesto che gli si presenti davanti, da quello familiare a quello da pastore in campagna. Mostra un senso di protezione invidiabile che non sfocia mai nell’aggressività a meno che la sua famiglia non sia davvero in pericolo. Il Koolie ha tutte le carte in regola per poter incrementare la sua presenza in giro per il mondo.