Korea Jindo Dog

Korea Jindo Dog
Korea Jindo Dog

Esemplare di Korea Jindo Dog

Dati generali
Etimologia Nome che ne indica l’area d’origine, l’Isola di Jindo in Corea del Sud
Genitori Probabile autoctono dell’Isola di Jindo
Presente in natura No
Longevità 11-13 anni
Impieghi Cane da compagnia, cane da caccia
Taglia Media

Il Korea Jindo Dog è un cane originario dell’isola di Jindo, in Corea del Sud.

La razza è ufficialmente riconosciuta dalla FCI, la federazione internazionale delle associazioni di allevatori canini e appartiene al Gruppo 5, Cani spitz e primitivi, alla Sezione 5.

Caratteristiche principali di questa razza sono l’assoluta lealtà e una gentilezza e affettuosità incredibili nei confronti dell’uomo. È il tipico cane da caccia.

Scheda informativa del Korea Jindo Dog
Anallergico No
Per bambini Adattabili solo con bambini che sanno rispettarlo
Per anziani No, razza poco docile e con molto bisogno di esercizio
Con altri cani Poco socievole con i simili, specie nel caso di due maschi
Con gatti Ha un forte istinto di caccia, meglio evitare
Rumoroso Moderatamente, di norma abbaia per segnalare intrusi
Sport Consigliati tutti i sport di trazione e, in generale, molta attività fisica

ORIGINI STORICHE DELLA RAZZA

Il Korea Jindo Dog è un cane di cui non si hanno notizie certe o scritte riguardo le origini, come solitamente avviene per tante razze molto antiche.

Sappiamo sicuramente che è originario della Corea del Sud, più precisamente dell’isola di Jindo, da cui prende il nome stesso.

Ci sono varie ipotesi riguardo la sua nascita. C’è chi sostiene che sia un cane autoctono, che è nato, cresciuto e diffuso a Jindo e che, quindi, non ha antichi parenti o antenati dai quali poi si è modificato nella forma e nella genetica.

Altri, invece, protendono per l’idea che alcuni esemplari di un cane molto antico, simile al Korea Jindo Dog, si sia incrociato con altre razze mongole, quando la Mongolia invase la Corea all’incirca intorno al XIII secolo.

Così, dal tentativo di vari incroci fra esemplari di razze e zone diverse, avrebbe dato origine a quello che oggi è definito come un cane di razza Korea Jindo Dog pura.

Quale sia l’ipotesi più accreditata è difficile da dire, dal momento che ci sono pareri molto contrastanti. Ciò che è certo è che sia originario della Corea del Sud, tanto che il governo non fa altro che celebrarlo, vantandosene, per aver dato i natali ad un cane eccezionale come il Korea Jindo Dog (questo soprattutto per la sua innata e incredibile lealtà nei confronti dell’uomo).

È stato ufficialmente riconosciuto dal United Kennel Club già nel 1998, e dalla FCI nel 2005. Dopo la concessione di queste identificazione internazionale come vera e propria razza, si iniziò a diffondere anche nel resto del mondo. Ci sono, oggi, alcuni esemplari di razza pura in Francia, alcuni nel Regno Unito e altri negli Stati Uniti.

PREZZO

Non è possibile stimare una linea di prezzo, anche se indicativo, per un esemplare di razza pura di Korea Jindo Dog. Tutto questo perché in Italia non è un cane molto diffuso, né eccessivamente richiesto. Per informazioni, è consigliabile prendere contatti con paesi esteri.

CARATTERE

La caratteristica più famosa del Korea Jindo Dog è sicuramente la lealtà. Ama il suo padrone in modo incondizionato, senza freni e per tutta la vita.

La fedeltà e il rispetto per colui che sceglie come sua guida saranno eterni e perenni. È stato più volte riscontrato come esemplari di Korea Jindo Dog cadano in depressione e siano avvolti da una totale tristezza nel momento in cui si trovano ad affrontare la morte del loro padrone. Sono capaci di non avere più contatti con il genere umano, se non per i beni di prima necessità.

Al di là di questo, il Korea Jindo Dog ha un carattere molto forte, impavido, impetuoso, mai pauroso e sempre pronto all’avventura, ma mai incosciente. Infatti, è un ottimo cane da caccia. Sa essere coraggioso, astuto e anche molto intelligente, con una spiccata sensibilità verso il “branco”.

Sa dimostrare il suo affetto con un modo tutto suo: non ama particolarmente le coccole e le carezze, anzi a volte si isola perché ha bisogno della sua privacy. Non sarà mai aggressivo nei confronti dell’uomo e manifesterà il suo affetto tramite lo sguardo dolcissimo e estremamente espressivo.

Questo non significa che se avremo voglia di fargli qualche coccola, lui la rifiuterà. Però, dobbiamo ricordarci sempre che non è uno fra i cani più coccoloni che ci siano, quindi anche noi dovremo saper gestire il Korea Jindo Dog secondo le sue esigenze. Così stabiliremo un rapporto alla pari, in cui anche l’amico a 4 zampe si sentirà a proprio agio.

È un po’ diffidente con gli estranei, ma mai aggressivo: ha bisogno di prendere confidenza pian piano, anche se non essendo un cane particolarmente affettuoso, non mostrerà chissà quale segno di approvazione o ricerca di attenzioni.

Non è molto disponibile nemmeno nei confronti di altri animali, specialmente con altri cani maschi: risulterebbe un po’ scontroso e poco disposto al dialogo.

Non ama troppo la confusione, anzi è più contento di rimanere in tranquillità per conto suo e prendersi qualche attenzione solo quando ne sente davvero la necessità.

ADDESTRAMENTO

È un ottimo cane da caccia, in realtà nasce proprio per questo compito. Nonostante la sua natura solitaria e non troppo confidenziale nei confronti dell’uomo, ciò che il Korea Jindo Dog ama di più in assoluto è seguire le regole dell’unica persona che considererà degna di attenzioni perenni e costanti: quello che sceglie come suo padrone!

Con lui entrerà in un rapporto quasi simbiotico, gli sarà sempre fedelissimo e farà in modo di non deludere nessuna delle sue aspettative. Anzi, molto dedito al lavoro, si impegnerà in ogni caccia o in ogni ricerca per portare a termine in modo ottimale l’obiettivo prefissato. La lealtà sarà l’unico “credo” che seguirà!

Avendo innata un’indole da cacciatore, non sarà difficile addestrarlo e imporgli qualche piccola regola, che lui sarà ben felice di seguire, per sviluppare e mantenere un buon rapporto di amicizia. Il suo fiuto eccezionale e la sua corporatura ben muscolosa lo aiutano a svolgere tutti i suoi compiti richiesti: è un ottimo cacciatore anche perché ha un senso dell’orientamento sviluppatissimo, che gli permette di ritrovarsi anche in ambienti impervi e sconosciuti.

Nel suo paese d’origine, è generalmente utilizzato per la caccia ai cervi e ai cinghiali.

CARATTERISTICHE FISICHE

Il Korea Jindo Dog è un cane di media taglia, con un’aspettativa di vita che si aggira intorno ai 12-15 anni.

ZAMPE

Le zampe sono molto robuste e proporzionate alla sua stazza e al resto del corpo. La muscolatura è abbastanza tonica e questo gli permette di avere uno slancio ottimo nelle battute di caccia. Gli arti posteriori sono ancora più possenti di quelli anteriori.

CORPO

Il tronco ha delle ottime proporzioni, il tronco è dritto, ben piazzato e molto muscoloso, con un’ossatura molto solida e ben resistente.

In generale, il Korea Jindo Dog ha un portamento estremamente elegante: è molto sicuro di sé e questo suo atteggiamento gli concede grande fierezza e dignità.

PESO E ALTEZZA

Il peso di un esemplare di razza pura di Korea Jindo Dog si aggira intorno ai 18-27 kg; quello di una femmina fra i 16-25 kg.

L’altezza al garrese di un maschio va dai 48 ai 53 cm circa; quella di una femmina dai 45 ai 50 cm circa.

TESTA

La testa è ampia e di forma arrotondata. Il tartufo è abbastanza largo e di colore molto scuro.

Le orecchie non sono molto grandi, anzi sono corte e tenute sempre dritte verso l’alto. Hanno la forma di un triangolo.

Ciò che forse colpisce di più di un Korea Jindo Dog sono gli occhi: essi sono abbastanza piccoli, hanno un colore molto scuro e lo sguardo profondissimo. Non essendo un cane eccessivamente affettuoso, comunica tutto il suo affetto e il suo amore tramite lo sguardo estremamente dolce e delicato. Infatti, dagli occhi si può notare sempre una tenerezza che esprime vivacità e brio.

CODA

La coda è presente. È attaccata abbastanza alta, esattamente alla fine del tronco: è molto pelosa, tenuta sempre ben dritta e si arriccia verso la fine, creando la forma di una falce.

PELO

Il manto ha un pelo tenuto relativamente corto, non troppo folto ma, comunque, al tatto rimane morbido e liscio.

COLORI

I colori del Korea Jindo Dog sono dei più svariati. Quello più diffuso è il bianco di base, un bianco sporco con tonalità tendenti all’avorio, al grano, al bronzo. Altri colori ammessi sono il nero, nero misto a grigio, grigio lupo.

Tutti gli esemplari possono avere delle sfumature più o meno scure, ad esempio sul marroncino chiaro, anche se appena percettibili, in alcuni punti del corpo, tipo sulle orecchie, sulle zampe posteriori e su parti della coda.

CUCCIOLI

Non è facile dare delle indicazioni sui cuccioli di Korea Jindo Dog, dato che in Italia questa razza non è molto diffusa né conosciuta. Si può supporre, però, date le caratteristiche che conosciamo riguardo gli esemplari adulti, che il cucciolo di Korea Jindo Dog sia tenero al punto giusto, non troppo coccolone come potrebbe essere altre razze, ma pur sempre disponibile nei confronti dell’uomo, soprattutto di quello che riconosce come padroncino.

SALUTE

Non sono riscontrate grosse malattie legate a questa razza in particolare. Fare i dovuti controlli periodici è sempre il consiglio migliore per fare in modo che la salute del nostro Korea Jindo Dog non peggiori e sia sempre in ottima forma.

INDICAZIONI SULL’ALIMENTAZIONE

È un cane abbastanza forte e resistente, che non richiede diete particolari. La cosa essenziale è sicuramente quella di dargli sempre buon cibo di ottima qualità. Assicuriamoci che esso abbia in sé tutte le giuste sostanze nutritive per la crescita e la salute dell’animale.

TOELETTATURA

È un cane che non richiede particolari attenzioni specifiche, se non quelle da dare a qualunque esemplare che si sceglie di portare in casa. Sicuramente, il pelo, anche se tenuto non troppo lungo, va pettinato costantemente.

Data poi la presenza del sottopelo, sarà bene spazzolarlo quotidianamente soprattutto nei periodi di muta. Questo per evitare che ci ritroviamo la casa invasa di fin troppi peli.

ALLEVAMENTI

In Italia, al giorno d’oggi, non sono presenti allevamenti di Korea Jindo Dog riconosciuti ufficialmente. Se si volesse prendere un cucciolo di questa razza, sarà bene prendere contatti con l’estero per capire a chi rivolgersi. Il cane non è molto diffuso nel resto del mondo, al di fuori del suo paese d’origine, se non in alcune zone sparse qua e là.

È UN CANE D’APPARTAMENTO?

Può essere un cane d’appartamento, anche se ha bisogno di movimento costante data la sua indole di cacciatore.

Comunque, si adatta facilmente a qualunque tipo di ambiente senza grosse difficoltà, per cui oltre ad essere un ottimo cane da caccia, è anche un perfetto cane da compagnia e un eccellente cane da guardia.

L’unica accortezza che potremmo prendere in considerazione è quella di farlo stare tranquillo e concedergli i suoi spazi, in quanto avrà bisogno di giusti momenti di solitudine e relax per stare in pace con se stesso e con gli altri. Non ama particolarmente la confusione, per questo coi bambini è consigliabile farlo abituare pian piano, assicurandoci sempre che ci sia un clima quanto più possibile sereno.

CURIOSITÀ

Il Korea Jindo Dog, essendo considerato un cane molto importante nel suo luogo d’origine, fu colui che ebbe l’onore aprire la cerimonia delle Olimpiadi del 1988, svolte a Seoul.

Altra peculiarità che rientra perfettamente nelle caratteristiche tipiche di questo cane, è quella che spesso l’esercito o la polizia coreane lo mettono ai servizi dello Stato. Così, dati l’indole di ottimo cacciatore e il fiuto incredibile, il Korea Jindo Dog è spesso impiegato come cane antidroga, per la ricerca di esplosivo o addirittura per la ricerca di persone scomparse.

Classificazione FCI – n. 334
Gruppo 5 Cani tipo Spitz e tipo primitivo
Sezione 5A Spitz asiatici e razze affini
Standard n. 334 del 13/07/2005 (en)
Nome originale Korea Jindo Dog
Origine Corea