Lancashire Heeler

Lancashire Heeler
cane Lancashire Heeler

Esemplare di Lancashire Heeler

Dati generali
Etimologia Nome di origine britannica, ne indica l’area di origine, appunto il Lancashire
Genitori Welsh Corgi x Manchester Terrier
Presente in natura No
Longevità 12-15 anni
Impieghi Cane da compagnia, cane pastore
Taglia Piccola

Il Lancashire Heeler è una razza di taglia piccola, diffusa in Inghilterra e originaria del Galles.

È ufficialmente riconosciuta dalla FCI, la federazione internazionale delle associazioni di allevatori canini; appartiene al Gruppo 1, Cani da pastori e bovari, alla Sezione 1.

Il Lancashire Heeler è il tipico cane da pastore, adatto alla custodia del gregge, grazie alla sua intelligenza spiccata: è molto sveglio e sa stare dietro al bestiame come si deve. Viene, però, molto usato anche come cane da compagnia, data la sua grande adattabilità agli ambienti e alle situazioni.

Scheda informativa del Lancashire Heeler
Anallergico No
Per bambini Sì, ma non sopporta i bambini troppo rumorosi, quindi attenzione
Per anziani Sì, sa adattarsi bene alla vita in appartamento
Con altri cani Socievole, ma anche territoriale, meglio addestrarlo alla socialità sin da piccolo
Con gatti Può rivelarsi diffidente
Rumoroso Abbaia molto, specie se invaso il suo territorio
Sport Esercizi per tenerlo attivo, che contrastino la sedentarietà. Potrebbe diventare molto pigro.

ORIGINI STORICHE DELLA RAZZA

Il Lancashire Heeler è il tipico cane da pastore, comparso per la prima volta nel Galles. Si racconta che i primi esemplari vennero poi portati in Inghilterra. Qui, nel corso della storia, si diffusero e divennero abbastanza conosciuti e richiesti. Al giorno d’oggi, però, non esistono moltissimi esemplari di tale razza.

C’è chi sostiene che il Lancashire Heeler non sia nato così com’è oggi, ma che anzi sia il frutto di vari incroci fra esemplari di cani già esistenti, come il Welsh Corgi e il Manchester Terrier.

In tempi più antichi, la razza era usata soprattutto come cane da fattoria. Le sue ottime doti permettevano al cane di essere un ottimo guardiano per il bestiame, in particolare per i bovini. Nonostante la sua piccola mole e la stazza non troppo sviluppata, è sempre risultato un ottimo cane da pastore grazie alla sua spiccata energia e voglia di fare.

Purtroppo, però, la sua diffusione si limitò soltanto all’Inghilterra e questo fu un fattore discriminante che lo portò quasi all’estinzione. Si cercò allora di provvedere alla sopravvivenza. Il tentativo, nel corso del 1900, fu quello di far accoppiare gli esemplari rimasti e fare in modo che la razza non perdesse i suoi connotati.

Per fortuna, riuscì a sopravvivere, tanto da ottenere anche i parametri per un cane standard che potesse essere riconosciuto ufficialmente verso la seconda metà del 1900. Sono negli anni 2000, più precisamente nel 2016, la FCI gli concesse degna identificazione.

PREZZO

Il prezzo del Lancashire Heeler è difficile da stimare, considerando che in Italia non è un cane molto diffuso, anzi in realtà non lo è in tutto il mondo eccetto l’Inghilterra. Al giorno d’oggi, non esistono tanti esemplari di questa razza nemmeno nel suo paese d’origine. Se si volesse prendere un cucciolo di Lancashire Heeler sarebbe bene contattare chi di dovere all’estero e mettersi in contatto con allevamenti riconosciuti.

CARATTERE

Il Lancashire Heeler è il classico cane da pastore e, in quanto tale, ha un’indole obbediente e una spiccata abilità per la caccia. È molto intelligente, attento a qualunque cosa gli succeda intorno, molto cordiale e disponibile nei confronti sia di altri animali sia degli uomini.

È sempre un cane pieno di forza, instancabile, con una gran voglia di muoversi e di giocare. Ciò che lo contraddistingue è una grande energia che cerca di sfogare come meglio riesce: sicuramente, per seguire il gregge e stare dietro a tutto il bestiame che gli viene affidato, consumerà una quantità incredibile di vitalità. Questo lo porta ad avere bisogno anche di momenti di risposo, da dedicare a se stesso, che gli permettano di recuperare tutto il fiato.

La fattoria, la campagna e i grandi spazi aperti sono sicuramente i suoi ambienti ideali, o almeno sono quelli dove è nato e cresciuto. Ma, se tenuto dentro un appartamento, il Lancashire Heeler sfoga tutte le sue energie incredibili al contrario: diventa di una pigrizia clamorosa!

All’occorrenza, dunque, diventa anche un ottimo cane da compagnia. Sa essere molto tenero e coccolone e, allo stesso tempo, ama poltrire sul divano, sulla cuccetta, sul letto insieme ai suoi padroncini. Ottimo anche come compagnia per gli anziani, date le molte ore passate a riposare: lui sarà sempre disponibile per coccole e relax.

Queste due indoli opposte, una sproporzionata energia come cane da pastore e un’immensa pigrizia come cane da compagnia, contraddistinguono e caratterizzano il Lancashire Heeler. Si può affermare, dunque, che sia un cane molto flessibile: in base alla situazione che si trova a vivere, può cambiare il suo atteggiamento e sapersi adattare tranquillamente senza problemi ad ogni contesto.

Con gli estranei non è troppo confidenziale: un iniziale sospetto lo porta a diffidare su chi non conosce, dimostrando questa sfiducia con un abbaio molto forte e continuo. Nonostante questo, non risulterà mai né aggressivo né spaventoso, data anche la sua mole di piccola (e tenera) stazza.

ADDESTRAMENTO

Dato il ruolo che ha ricoperto per secoli, ovvero quello di fare da cane da pastore per il bestiame, il Lancashire Heeler è un cane molto disponibile all’addestramento e all’educazione. Apprende subito e facilmente le regole che gli vengono imposte, essendo molto sveglio, vispo e intelligente.

Grazie alla sua indole da “guardiano”, se si interviene fin dalla tenera età, il cane risulterà disposto a rispettare il padroncino e le sue imposizioni.

Un consiglio che va assolutamente seguito per l’educazione del cane è il seguente: non assumere un atteggiamento aggressivo o troppo rigido quando gli si insegnano delle cose, poiché questo sarebbe preso come sfida e in modo poco serio. La calma e la tranquillità sono necessarie per conquistare la sua fiducia e fare in modo che si sviluppi un rapporto di fiducia e rispetto reciproci.

È inoltre importante farlo socializzare fin da piccolissimo con tutta la famiglia, in quanto questo lo aiuterà a non considerare i membri degli estranei, bensì degli amici con cui avere confidenza e da amare.

CARATTERISTICHE FISICHE

Il Lancashire Heeler è un cane di taglia piccola, con un’aspettativa di vita che si aggira intorno ai 10-12 anni.

ZAMPE

Le zampe sono dritte e in asse col resto del corpo, con una buona ossatura e muscolatura alla base che gli permettono una grande agilità.

CORPO

Il corpo è esile ma ben proporzionato. Il tronco è abbastanza robusto, nonostante la piccola taglia del cane.

PESO E ALTEZZA

Il peso per un esemplare maschio di Lancashire Heeler si aggira intorno ai 5-6 kg; quello di una femmina fra i 4-5 kg.

L’altezza al garrese per un maschio è di circa 25-31 cm; per una femmina va dai 22 ai 25 cm.

TESTA

La testa è piccolina, con un musetto dolce e non troppo sporgente.

Le orecchie sono abbastanza lunghe rispetto alle proporzioni del corpo, tenute sempre dritte, come se il cane stesse sempre in allerta.

Gli occhi sono piccoli, scuri e con un sguardo profondo.

CODA

La coda è presente. È abbastanza corta, perfettamente in asse e portata dritta rispetto al tronco.

PELO

Il pelo, al tatto, risulta un po’ ispido e duro. Non è tenuto eccessivamente lungo.

COLORI

I colori ammessi per un esemplare di razza pura di Lancashire Heeler sono le tonalità scure, tipo il nero focato, con qualche sfumatura più chiara sul marroncino/rossiccio. Col tempo e con l’età, può sbiadirsi e perdere brillantezza.

CUCCIOLI

I cuccioli di Lancashire Heeler sono sicuramente dei cagnolini molto affettuosi e rispettosi dell’ambiente in cui vivono. Sono fin da subito molto disponibili nell’adattarsi al contesto, alla casa in cui si trovano e a stabilire un rapporto col padrone.

L’umano, però, dovrà essere bravo e prendere in tempo un cucciolo di Lancashire Heeler per fare in modo che gli venga insegnato fin da subito tutto ciò che c’è da sapere sull’arte della convivenza.

Che questa sia dentro un appartamento o in un ambito più ampio, tipo quello di una fattoria, poco importa: ciò che conta è che il cagnolino si abitui subito a tutte le regole necessarie per una buona convivenza.

Così facendo, il cucciolo sarà disponibile, diventerà un coccolone e un tenero animaletto con cui condividere le giornate.

SALUTE

Ciò che è conosciuto riguardo la razza del Lancashire Heeler ci dà informazioni riguardo uno stato di salute abbastanza ottimale. Il cane non è molto molto antico e, in quanto tale, non ha ancora riscontrato grosse malattie tipiche della razza.

Ci sono dei problemi ricorrenti, sparsi qua e là, che hanno colpito qualche esemplare di Lancashire Heeler più volte: questi sono riconducibili a problemi e patologie agli occhi o alla lussazione della rotula.

INDICAZIONI SULL’ALIMENTAZIONE

Riguardo l’alimentazione, il Lancashire Heeler non necessita di grosse e particolari attenzioni. Ciò che conta è di dare sempre un’alimentazione equilibrata, con la giusta quantità di cibo e le giuste dosi di sostanze nutrienti, adeguate ad una buona crescita e allo sviluppo dell’animale.

Non è un cane ingordo, per questo non avrà problemi a sapersi gestire la quantità anche da solo: comunque, è sempre bene controllare per essere sicuri che assuma la giusta quantità di cibo.

TOELETTATURA

Il Lancashire Heeler non richiede attenzioni particolari riguardo la sua cura, se non quelle richieste da qualunque animale che si sceglie di prendere in casa.

Sicuramente, quello di spazzolare il pelo costantemente è un aspetto da non sottovalutare mai. In particolar modo nel periodo della muta, è bene pettinare sempre per non ritrovarci casa piena di peli ovunque.

ALLEVAMENTI

Essendo una razza diffusa principalmente in Inghilterra, seppur ben poco anche in questo che è il suo paese natale, non presenta allevamenti ufficialmente riconosciuti in Italia. Per questo motivo, se si volesse un cucciolo di Lancashire Heeler, sarebbe bene mettersi in contatto con l’estero e scegliere accuratamente l’allevamento adeguato.

È UN CANE D’APPARTAMENTO?

Il Lancashire Heeler è sicuramente un cane adatto all’appartamento. È buono per stare dentro casa, benché necessiti sempre di un quotidiano movimento che possa sfogare le sue energie instancabili. In realtà, nonostante ami fare passeggiate e stare all’aria aperta (d’altronde, nasce come cane da pastore), il Lancashire Heeler può anche diventare un gran “pantofolaio” e decidere di dedicare la sua vita alla pigrizia e al relax totale, sdraiato sul divano tutto il giorno!

Con i bambini può essere molto affettuoso e coccolone, ma solo dopo aver preso molta confidenza: è consigliabile che un adulto controlli costantemente il suo operato e faccia in modo che non si stanchi degli atteggiamenti esagerati dei piccini. Il Lancashire Heeler, infatti, non è un cane famoso per la sua pazienza, anzi, tutt’altro! Non avrà mai atteggiamenti aggressivi, ma ha bisogno dei suoi spazi e dei suoi attimi di tranquillità.

CURIOSITÀ

Il Lancashire Heeler è un cane dalle mille risorse: non solo è ottimo come cane da compagnia o come cane da pastore, ma un’altra delle sue grandi capacità è quella di essere bravissimo nelle gare di agility. Ha veramente la possibilità di raggiungere degli ottimi risultati, data la sua grande agilità e la sua indole rispettosa delle regole.

Classificazione FCI – n. 360
Gruppo 1 Cani da pastore e bovari (esclusi bovari svizzeri)
Sezione 1 Cani da pastore
Standard n. 360 del 30 maggio 2016 (en)
Nome originale Lancashire heeler
Origine Inghilterra