Lupo Italiano

Lupo Italiano
cane Lupo Italiano

Esemplare di Lupo Italiano

Dati generali
Etimologia Il nome ne indica la provenienza italiana e la presunta origine dall’incrocio tra un cane ed un lupo
Genitori La teoria più probabile dice che sia nato dall’incrocio tra un maschio di Pastore Tedesco ed una femmina di Lupo dell’Alto Lazio. (Tale ipotesi è attualmente messa in dubbio da recenti studi genetici sulla razza.)
Presente in natura No
Longevità 12-15 anni
Impieghi Cane da caccia, cane da ricerca, cane da soccorso
Taglia Grande

Il Lupo italiano è un cane di origini, ovviamente, italiane, come dice il nome stesso.

Non è ancora riconosciuta dalla FCI, la federazione internazionale delle associazioni di allevatori canini, ma è una razza protetta da un’ente (A.A.A.L.I.) creato appositamente per cura, rispetto e accoppiamento.

Essa è utilizzata, in Italia, come razza di supporto al Corpo Forestale dello Stato, come cane da soccorso, ricerca o da lavoro per svolgere qualunque mansione.

Scheda informativa del Lupo Italiano
Anallergico No
Per bambini Sì, con la giusta attenzione
Per anziani No, per il bisogno di esercizio
Con altri cani Può essere diffidente se non ben addestrato alla socialità
Con gatti Meglio evitare il rapporto con loro, l’istinto predatorio in questa razza è molto spiccato
Rumoroso Moderatamente
Sport Attività all’aperto, ricerca, agility

ORIGINI STORICHE DELLA RAZZA

L’origine del Lupo italiano appartiene sicuramente al nostro territorio, l’Italia, come ovviamente suggerisce lo stesso nome. La storia della sua vera e propria creazione però è alquanta discussa tutt’ora.

Ci sono alcune ipotesi sulla nascita del Lupo italiano, ma nessuna di queste sembra avere riscontro certo. La più accreditata è quella che racconta l’inizio della storia del Lupo italiano nel 1966.

Dall’incrocio fra un Pastore tedesco e un lupo selvatico dell’Appennino laziale nacque un cucciolo, a cui fu dato il nome di Zorro, che si presumeva potesse essere il primo esemplare che diede avvio a questa razza. In realtà, questa storia fu smentita più volte, dopo che alcuni appassionati fecero ricerche e incroci genetici che non confermavano assolutamente questa possibile origine.

Tutt’oggi, ancora si dibatte su quale possa essere la vera storia legata al Lupo italiano, ma sembra che gli studiosi non siano concordi si una sola ipotesi.

Oggi, infatti, questa razza ibrida fra cane e lupo non è ancora stata riconosciuta da nessuna associazione internazionale, coma la FCI. Neanche l’ENCI ha dato il via libera al suo riconoscimento.

Però, sappiamo che il Governo della Repubblica Italiana ha fatto in modo che questa razza rimanesse protetta e al sicuro, al fine di affiancarla al Corpo Forestale dello Stato, come supporto allo svolgimento del loro lavoro e delle loro attività.

Tutto questo perché il Lupo italiano è un ottimo animale da lavoro e da utilità, adattabile ad ogni situazione. Il suo riconosciuto senso del dovere lo obbliga ad obbedire e comprendere facilmente qualunque tipo di comando, portando sempre a termine ogni cosa nel miglior modo.

L’unico ente che si occupa di portare avanti la specie, di proteggerla e diffonderla è A.A.A.L.I., l’Associazione degli Affidatari Allevatori del Lupo Italiano. Oggi, infatti, al di fuori di questa associazione è vietato allevare il Lupo italiano.

PREZZO

Stabilire un prezzo standard per un esemplare di razza pura di Lupo italiano è impossibile, dal momento che non esistono allevamenti ufficialmente riconosciuti dagli enti internazionali. Per informazioni, bisogna rivolgersi all’A.A.A.L.I.

CARATTERE

Il Lupo italiano, come si evince dal nome stesso, ha tutte le perfette caratteristiche tipiche non soltanto del cane, ma anche e soprattutto di un lupo. Questo potrebbe essere un “problema” nel momento in cui l’uomo decide di entrare in confidenza con lui?

Sicuramente bisogna essere bravi a saperlo gestire e a insegnargli le giuste regole, ma quando si affeziona, il Lupo italiano è fra i cani più leali e fedeli che esistano.

Non è un cane per tutti: infatti, come già ricordato, è la stessa associazione che si occupa di diffonderlo e scegliere a chi darlo in affidamento.

Dopo lunghi colloqui e studi su coloro che richiedono tale cane, saranno gli esperti a decidere se può essere concesso oppure no. Tutto questo non per dare restrizioni di chissà quale genere, ma semplicemente al fine di salvaguardare la salute sia del cane che dell’uomo.

È un cane con un’energia incredibile, sempre pronto all’azione, vivace e pieno di sé: sa di poter fare grandi cose e crede moltissimo nelle sue potenzialità.

Deve stare perennemente in movimento, in ogni momento della giornata: ha bisogno di tenersi attivo e portare a termine tutti i compiti che gli vengono affidati, con dedizione, impegno e coraggio.

È costante ed equilibrato: rispetto tutto e tutti e ha la grande capacità di essere versatile nelle situazioni. Può essere usato sia come cane da guardia, da protezione, da difesa o da soccorso e ricerca.

Il suo temperamento è vivace e vispo. È una bomba ad orologeria, energico e instancabile: vigile e iper-attivo, si accorge di qualunque cosa gli succeda intorno. Ha sempre l’asso nella manica: sa come tirarsi fuori da guai, come proteggere le persone a lui care e come uscire da ogni pericolo.

Si affeziona al padrone e alla famiglia in modo assoluto e completo, senza sconti. Instaurerà un rapporto simbiotico con colui che sceglie come leader, con il quale si permetterà di vivere tutta la giornata senza mai abbandonarlo.

ADDESTRAMENTO

Ci vuole esperienza per educare questo cane e soprattutto autorità, polso e determinazione nelle giuste dosi! Proprio per questo motivo (e anche perché il cane ha l’istinto “aggressivo” e bestiale del lupo), sarà l’A.A.A.I.L. a stabilire se un presunto affidatario potrebbe essere all’altezza di tale compito.

Il cane non è facile da gestire: servono pazienza e coraggio. Una volta però conquistata a dovere la sua fiducia, lui si abbandonerà completamente in questo rapporto col padrone, dal quale non si distaccherà mai più nella vita.

Fatto il primo passo, il più difficile, lungo e complicato, il Lupo italiano è un ottimo cane da addestrare. Obbedisce sempre e senza freni all’uomo, non tanto perché gli è devoto o perché deve sottomettersi, ma semplicemente per convinzione: ama farlo ed è soddisfatto di poter essere utile!

Spesso il suo addestramento è funzionale alla tutela pubblica, al supporto delle Forze dell’Ordine o della Protezione Civile. Per questo è stato scelto ufficialmente come cane affiancato alla stessa Forestale. È un cane d’utilità: ottimo anche per il soccorso alpino, per il soccorso e la ricerca di persone sotto le macerie o simili.

Ama lavorare e, una volta che si fida dell’uomo, è facilmente addestrabile. Con lo stimolo giusto e le dovute attenzioni e tutele, è un ottimo lavoratore, pronto a servire l’uomo, lo Stato o qualunque Ente al meglio delle sue capacità.

CARATTERISTICHE FISICHE

Il Lupo italiano è un cane di taglia medio-grande, con un’aspettativa di vita che si aggira intorno agli 8-10 anni.

ZAMPE

Gli arti sono robusto e resistenti, con dei muscoli molto forti che danno al canne la possibilità di sostenere grandi distanze e anche situazioni di eccessivo sforzo.

CORPO

Il corpo è robusto, di lunghezza media, abbastanza proporzionato nel complesso.

PESO E ALTEZZA

Il peso di un Lupo italiano maschio è di circa 25-35 kg (alcuni esemplari, molto rari, sono arrivati anche ai 40-45 kg); quello di una femmina si aggira fra i 20 e i 25 kg.

L’altezza al garrese di un maschio varia fra i 60 e i 70 cm; quella di una femmina fra i 58 e i 65 cm.

TESTA

La testa è snella e lunga, con un morso molto possente.

CODA

La coda è sempre presente. È abbastanza lunga, con pelo folto e fitto. Tenuta sempre bassa, si può alzare in situazione di emergenza o quando il cane è in allerta.

PELO

Il pelo è di lunghezza media, abbastanza duro al tatto, tenuto leggermente più lungo su tronco e gambe.

COLORI

I colori ammessi sono il grigio con tutte le sue varie sfumature o il beige, con altrettante tonalità.

CUCCIOLI

I cuccioli sono teneri e dolcissimi, ma si impongono subito per la loro tenacia, per il loro coraggio e spirito combattivo. Agire fin da piccoli e fare in modo che essi crescano forti, educati e aggressivi solo quando necessario è la prima cosa di cui preoccuparsi.

SALUTE

Il Lupo italiano è un cane estremamente resistente e robusto: la sua salute è abbastanza di ferro! Ricordiamoci però una cosa fondamentale: bisogna farlo correre e camminare molto, perché il suo corpo necessita assolutamente di tanto movimento. Così, le zampe e i muscoli rimarranno sempre tonici e non creeranno problemi in età avanzata.

INDICAZIONI SULL’ALIMENTAZIONE

L’alimentazione di un Lupo italiano può essere di qualunque tipo, senza grosse restrizioni, purché abbia la giusta dose di cibo necessaria al fabbisogno del cane, con pasti sempre di ottima qualità. È forte e adattabile a qualunque tipo di alimentazione.

TOELETATTURA

Non necessita di grandi attenzioni riguardo alla cura del pelo e del corpo, non di più di quelle dovute a un qualunque esemplare di animale da tenere in casa. Il pelo è tenuto abbastanza corto, dunque sarà bene controllarlo ogni tanto per accorgersi di eventuali problemi alla pelle.

ALLEVAMENTI

L’unico ente che può occuparsi di allevare il Lupo italiano è l’A.A.A.L.I.. Questa associazione, riconosciuta a norma di legge, ha l’incarico di preoccuparsi della cura e della salute degli esemplari di tale razza e della loro riproduzione.

Ci sarà un procedimento particolare da seguire per fare in modo che il richiedente possa essere considerato all’altezza di gestire tale cane.

È UN CANE D’APPARTAMENTO?

Bisogna essere bravi a gestire un Lupo italiano. Una volta che ci viene concessa la possibilità di portarlo a casa, sarà nostro compito preoccuparci di educarlo nel modo giusto: questa sarà la condizione necessaria.

Una volta fatto questo, può anche essere un ottimo cane d’appartamento: è ottimo come cane da guardia della casa e da difesa per la famiglia, compresi anziani e bambini. La parola d’ordine è sempre la stessa: saperlo addestrare al meglio farà di lui un cane di ottimo temperamento.

CURIOSITÀ

Anche se può risultare strano data la stazza e il temperamento del cane, sembrerebbe che il Lupo italiano spesso sia utilizzata anche per la Pet Therapy. Tutto ciò avviene perché questo cane è incline a obbedire ai comandi e sa essere intelligente a tal punto da gestire al meglio e con la dovuta delicatezza anche situazioni molto difficili.