Mastiff

Mastiff
esemplare di Mastiff

Esemplare di Mastiff

Dati generali
Etimologia Dall’antico termine sassone “masty”, che significa “potente”
Genitori Antichi cani delle Isole Britanniche × Old English Bulldog
Presente in natura No
Longevità 6-12 anni
Impieghi Cane da compagnia, cane da guardia
Taglia Grande

Il Mastiff, conosciuto anche come mastino inglese è un molossoide di tipo dogue che appartiene alla famiglia dei mastini.

La razza dei Mastiff è riconosciuta dalla FCI, la federazione internazionale delle associazioni di allevatori canini, ed è inserita nel gruppo 2, quello dei cani di tipo pinscher, schnauzer e bovari svizzeri ma che comprende anche i molossoidi.

Il suo nome deriva dall’aggettivo “masty” che vuol dire massiccio e potente.

Scheda informativa del Mastiff
Anallergico No
Per bambini Concedendo al cane il giusto rispetto saprà essere un paziente e buon compagno per loro
Per anziani No, per il bisogno di esercizi, anche se molto calmo, la sua stazza necessita del giusto spazio
Con altri cani Socievole al punto giusto se cresciuto con i suoi simili
Con gatti Sa adattarsi alla loro presenza quando cresce insieme a loro
Rumoroso Molto poco, punta sulla sua stazza per intimorire gli intrusi
Sport Non molto sportivo, necessita di passeggiate quotidiane

ORIGINI STORICHE DELLA RAZZA

Come dice lo stesso nome, il Mastiff, detto anche mastino inglese, è originario dell’Inghilterra anche se non è ben chiaro da dove sia stato importato.

Secondo alcune teorie questa razza è stata portata dai Celti anche se ci sono fonti che attestano che siano giunti in terra inglese attraverso i Fenici che intrattenevano rapporti commerciali con questi popoli.

In inghilterra venivano impiegati come cani da caccia di grossi animali.

I Mastiff poi giunsero in Italia tramite i legionari romani che ne vedevano degli ottimi cani da impiegare, per le loro dimensioni, nei combattimenti nelle arene e come compagni dell’esercito in battaglia.

Nella storia però ci sono tracce di cani dalle dimensioni molto grandi, e da come si evince dalla descrizione, simili ai Mastiff, diffusi non solo a Roma ma anche in Grecia, Egitto, Tibet e Cina.

Il Mastiff dimostrò di essere anche un cane da guardia durante il Medioevo quando durante la Guerra dei Cento Anni, sembrerebbe che un esemplare abbia sorvegliato per giorni il corpo morente di Sir Peer Legh prima che venisse soccorso.

Proprio per questo il Mastiff era uno dei cani più amati dalla nobiltà e anche la regina Elisabetta I ne era un’appassionata e ne possedeva diversi esemplari.

Dopo la seconda guerra mondiale, in Inghilterra, i Mastiff stavano per estinguersi: ne erano infatti rimasti soltanto 14 esemplari. Si deve ad alcuni allevatori statunitensi la ripresa di questa razza che si presenta più docile dell’originale ma comunque forte e coraggiosa.

PREZZO

Il prezzo di un esemplare di Mastiff proveniente da un allevamento certificato può oscillare tra i 900 e i 1.500 euro.

CARATTERE

Per il Mastiff vale il detto “l’apparenza inganna“. Gli esemplari di questa razza sono sì maestosi ma sono di temperamento docile e gentile tranne quando devono difendere il padrone o comunque in genere la famiglia: in quel caso diventano incontenibili.

Si tratta di cani molto territoriali e protettivi verso le persone care. Il cane di razza Mastiff è socievole, affabile e abbastanza equilibrato.

I Mastiff sono anche coccoloni e basano il loro rapporto con le persone care su affetto, fiducia e gentilezza. Proprio per questa sua disposizione al contatto umano con infinita dolcezza, il Mastiff è spesso utilizzato nella pet therapy.

In particolare è impiegato in quella rivolta ai bambini con cui si rapporta, anche se non direbbe, con atteggiamento pacato e delicato. Nella vita di tutti i giorni invece sono irruenti soprattutto quando è ora di fare le feste al rientro a casa dei loro compagni umani.

Ma il Mastiff è conosciuto anche per la sua pigrizia: adora dormire tantissimo rispetto ai cani delle altre razze e questo è dovuto principalmente alla sua stazza.

Nonostante la loro mole i Mastiff sono i cani ideali per i bambini con i quali sono sempre dolci e gentili. Qualsiasi cosa gli possano fare i più piccoli, il Mastiff non reagirà mai con aggressività.

È comunque bene sorvegliare i bambini in compagnia dei Mastiff per evitare che li possano infastidire salendogli in groppa o che un esemplare di questa razza possa inavvertitamente urtare un bimbo con la sua notevole stazza.

I Mastiff sono socievoli anche con gli altri cani con cui giocano con piacere, soprattutto se cuccioli. Se però si rende conto che l’altro cane non è ben disposto al contatto, il peggio che può fare il Mastiff è ignorarlo.

Il Mastiff si adatta bene anche alla convivenza con altri animali verso i quali diventa anche protettivo.

ADDESTRAMENTO

Il Mastiff è un cane facile da addestrare in quanto dotato di una grande e sviluppata intelligenza. Adottare il rinforzo positivo, con toni fermi ma gentili, può aiutare a limitare l’indole distruttiva di questa razza e a svilupparne invece tutti gli aspetti che lo rendono un cane da compagnia perfetto.

Un Mastiff non addestrato infatti, vista la sua mole, non è facilmente gestibile. È dunque fondamentale, fin dai primi mesi di vita, mostrargli le regole da seguire e spingerlo alla socializzazione per fare in modo che non diventi diffidente verso le altre persone o gli altri animali.

I Mastiff sono inoltre morsicatori e devono essere gestiti fin da subito per evitare che con l’età adulta questa caratteristica peggiori.

CARATTERISTICHE FISICHE

Il Mastiff è un cane di taglia grande con un’aspettativa di vita di 10-12 anni.

Zampe

Le zampe sono molto lunghe, dritte e muscolose.

Corpo

I Mastiff sono tra i cani più grandi al mondo, molto massicci con un torace ampio e un fisico robusto.

Peso e altezza

I Mastiff hanno solitamente un peso di circa 70-80 chili anche se alcuni esemplari più grandi possono arrivare a pesare anche 100 chili.

Gli esemplari maschi di questa razza possono raggiungere un’altezza al garrese di circa 76 centimetri; le femmine invece raggiungono un’altezza al garrese di 70 centimetri.

Testa

La testa dei Mastiff è larga e quadrata con un muso ampio che termina con un grosso tartufo nero come gli occhi che gli conferiscono una sguardo dolce e buone e le orecchie che sono anche pendenti in avanti.

Coda

La coda dei Mastiff è lunga e scende verso il basso fino al garrese.

Pelo

Il pelo è corto, denso e fitto su tutto il corpo.

Colori

I colori standard del pelo del Mastiff sono albicocca, grigio, fulvo o fulvo scuro tigrato.

CUCCIOLI

I cuccioli di Mastiff sono molto attivi e hanno sempre voglia di giocare, soprattutto all’aperto.

Per questo motivo è sempre consigliabile recintare la zona di gioco e di limitare anche salti, camminate e altre attività che potrebbero rischiare di danneggiare ossa, muscoli e tendini che si stanno ancora sviluppando.

I cuccioli di questa razza inoltre non mantengono per lungo tempo piccole dimensioni in quanto crescono a grande velocità e a vista d’occhio aumentando anche di 2-3 chili a settimana.

SALUTE

I Mastiff sono cani molto robusti ma tendono a soffrire di alcune malattie particolari che caratterizzano questa razza come altre.
Tra queste ricordiamo la displasia dell’anca che provoca oltre che dolore un’andatura zoppicante e che evolve in artrite.

Come molti cani di taglia grande, anche i Mastiff possono soffrire di torsione gastrica soprattutto se mangiano troppo cibo in una volta o troppo rapidamente, quando bevono velocemente grandi quantità di acqua o fanno esercizio fisico subito dopo aver mangiato.

In seguito a traumi o a causa dell’epilessia, i Mastiff possono andare incontro a convulsioni che possono essere gestite però con l’uso di farmaci. Gli esemplari di questa razza sono anche soggetti a soffrire di atrofia retinica degenerativa che può degenerare talvolta anche in cecità.

Infine la cistinuria è un problema congenito ed ereditario dei Mastiff. Si tratta di una malattia che provoca calcoli renali e vescicali causati dalla presenza di cistina nelle urine che non viene filtrata adeguatamente dai reni. Nei casi peggiori, se non trattata in tempo, questa patologia può rivelarsi fatale.

Indicazioni sull’alimentazione

Gli esemplari di razza Mastiff hanno bisogno sempre di un’alimentazione equilibrata e bilanciata basata su due pasti giornalieri sia di crocchette confezionate sia di cibi fatti in casa.

La dose consigliata per un maschio di media stazza è di circa 900/950 grammi.

Toelettatura

Il mantello dei Mastiff deve essere spazzolato almeno due volte a settimana, mentre nel periodo della muta devono essere pettinati una volta al giorno per eliminare i peli in eccesso.

Bisogna fare attenzione anche all’igiene dentale ricordando di lavare i denti almeno due o tre volte a settimana.

Le unghie inoltre devono essere regolate circa una o due volte al mese perché i Mastiff non rientrano in quelle razze che le limano naturalmente camminando.

ALLEVAMENTI

Gli allevamenti di Mastiff in Italia sono piuttosto rari ma quelli presenti sul territorio, se certificati, sono capaci di incrociare i Mastiff in maniera da ottenere esemplari di grande resistenza e forza.

È UN CANE D’APPARTAMENTO?

Il Mastiff è un cane che si adatta a qualsiasi situazione, che sia all’aperto o in appartamento.

Non è una razza che tende ad abbaiare rumorosamente e i suoi esemplari sono anche capaci di modulare l’intensità del latrato in base alla situazione.

A dispetto di ciò sono cani che sbavano parecchio quindi se questa caratteristica dovesse essere un problema per chi lo sceglie come compagno di vita dovrebbe valutare una sistemazione all’aperto piuttosto che in un piccolo spazio.

È necessario però che faccia sempre esercizio fisico con regolarità per evitare che soffra di patologia ossee o muscolari dovute all’eccessiva sedentarietà.

Non devono essere attività particolarmente impegnative ma può bastare anche una semplice passeggiata giornaliera.

CURIOSITÀ

Le caratteristiche dei Mastiff sono ben documentate in molti documenti storici come per esempio nelle biografie storiche di Cesare o nei geroglifici egiziani risalenti a 3000 a.C.

Il primo riferimento letterario al Mastiff è datato al 1121 a.C.

Classificazione FCI – n. 264
Gruppo 2 Cani di tipo Pinscher e Schnauzer, molossoidi e cani bovari svizzeri
Sezione 2 Molossoidi
Standard n. 264 del 02/03/2011 (en fr)
Nome originale English mastiff
Tipo mastino
Origine Inghilterra