Petit Bleu de Gascogne

Petit Bleu de Gascogne
esemplare di Petit Bleu de Gascogne

Esemplare di Petit Bleu de Gascogne

Dati generali
Etimologia Nome di origine francese. Ne indica una caratteristica del suo manto, le zone nere dai riflessi blu ardesia, e la sua provenienza, la Guascogna
Genitori Chien de Saint Hubert incrociato con segugi francesi
Presente in natura No
Longevità 12-14 anni
Impieghi Cane da caccia
Taglia Media

Il Petit Bleu de Gascogne è un tipo di cane di taglia medio – grande appartenente alle razze Scenthound (ovvero segugi del profumo, per il fatto di essere dei segugi di caccia che si basano sul profumo piuttosto che sulla vista) originario della Francia e impiegato principalmente per la caccia in branco.

Scheda informativa del Petit Bleu de Gascogne
Anallergico No
Per bambini Sì, con la giusta educazione e rispetto per i suoi spazi
Per anziani No, per il bisogno di esercizio
Con altri cani Socievole, molto attivo
Con gatti Nonostante si tratti di cane da caccia sanno essere molto tolleranti con i gatti, specie se abituati da cuccioli
Rumoroso Moderatamente, non abbaia ma tende, alle volte, a fare un ululato dai toni molto bassi
Sport Regolare attività fisica in spazi aperti

Origini storiche della razza

Il Petit Bleu de Gascogne proviene direttamente dal Gran Bleu de Gascogne, una razza di cane molto antica. Il Petit Bleu de Gascogne è leggermente più piccolo anche se il sostantivo “petit” non è riferito alla taglia, ma al fatto che questi cani cacciassero prede più piccole rispetto al loro antenato. Questi provengono dal Sud-Ovest della Francia, precisamente dalla Guascogna, come anche il nome della razza suggerisce.

Prezzo

Il prezzo si aggira tra i 500 e gli 700€.

Carattere

Nonostante siano degli incredibili cani da caccia con un olfatto davvero incredibile, questi cani sono parecchio pigri e amano particolarmente oziare. Una volta convinti ad alzarsi, sono ligi al dovere e riescono a svolgere il proprio lavoro con estremo rigore. Sono tuttavia cani molto affettuosi, ubbidienti e parecchio calmi. Amano passare il tempo con i membri della propria famiglia, in particolar modo se sono presenti anche bambini.

Addestramento

Addestrare i Petit Bleu de Gascogne non è difficile; questi cani come accettano possono essere parecchio pigri, ma una volta attirata la loro attenzione, risulta semplice addestrarli. Questo perché sono cani parecchio intelligenti ed ubbidienti e riescono ad imparare con molta facilità.

Caratteristiche fisiche

Il corpo di questa razza di cane di taglia medio – grande è muscoloso; è dotato di grande agilità e velocità nonostante la loro grandezza e la conseguente pesantezza.

Zampe

Le zampe sono altrettanto forti, gli arti inferiori sono caratterizzate da spalle muscolose e tendenzialmente oblique e i gomiti perfettamente aderenti al torace. I piedi sono di forma ovale e le dita sono chiuse tra loro e asciutte. I cuscinetti sono spessi e robusti e le unghie nere. Per quanto riguarda le zampe posteriori, queste sono ben proporzionate e i cuscinetti e le unghie sono come nelle zampe anteriori. Nonostante la sua forza nelle zampe, questi cani hanno un portamento regale e riescono a correre senza particolari difficoltà.

Corpo

Il corpo risulta perfettamente sostenuto e non eccessivamente lungo; il torace è di media lunghezza e il petto è abbastanza aperto.

Peso e altezza

Per quanto riguarda l’altezza il maschio di Petit Bleu de Gascogne ha un’altezza che varia dai 52 ai 58 cm, mentre le femmine si aggirano tra i 50 e i 56 cm. Il peso dei cani maschi si aggira tra i 18 e i 20 kg, mentre le femmine possono pesare tra i 17 e i 19 kg.

Testa

Il cranio non risulta essere bombato e non risulta essere nemmeno eccessivamente largo; il naso è di colore nero e le narici risultano ben aperte. Le labbra sono poco spesse e le mascelle sono parecchio forti, gli occhi sono di colore scuro, tendenzialmente castani, e hanno un’espressione parecchio dolce. Le orecchie sono girate e le estremità di esse arrivano all’estremità del naso. Il collo è forte e di media lunghezza.

Coda

La coda è lunga e grossa e assomiglia ad una sciabola; in alcuni cani è pure possibile notare la presenza di pelo a spiga.

Pelo

Il pelo non risulta essere eccessivamente lungo, anche se è parecchio folto e spesso; il pelo è quello che rende questi cani parecchio famosi e unici nel loro genere.

Colori

Il colore del pelo dei Petit Bleu de Gascogne è tendenzialmente blu; a questo colore si aggiungono anche delle mescolanze di peli di colore bianco e di colore nero presenti in tutto il corpo. In alcuni esemplari è altresì possibile notare la presenza di alcune macchie sul tronco che possono assumente varie dimensioni; solitamente il numero delle macchie si aggira tra le due e le tre, dipende dalla grandezza di queste. Tutta questa mescolanza di colori, i pelosi assumono quindi il colore blu ardesia. In testa sopra le sopracciglia sono presenti due macchie di color fulvo e altre due dello stesso colore si presentano sulle guance.

Cuccioli

I cuccioli non necessitano di attenzioni particolari; come la maggior parte dei cuccioli, sono molto esaltati e tendono sempre a voler giocare. È importante che l’addestramento comincia in tempi brevi per evitare di avere difficoltà in futuro e per evitare che il peloso possa crescere insicuro.

Salute

Questi pelosi non hanno particolari problematicità che riguardano la loro salute e non sono state evidenziate malattie genetiche. Tuttavia è fondamentale stare molto attenti soprattutto se vivete in campagna, visto il numero di pericoli che possono presentarsi.

Indicazioni sull’alimentazione

Questi pelosi non necessitano di diete particolari; tuttavia è possibile somministrare al peloso sia cibi secchi confezionati (ma di alta qualità), che i cibi freschi fatti in casa. Possono essere somministrati loro la carne, il pesce, le uova e il formaggio magro. Ovviamente risulta necessario chiedere il parere del veterinario che potrà consigliarvi prendendo in considerazione una serie di fattori del peloso, tra cui stato di salute, peso, età e stile di vita.

Toelettatura

La gestione della toelettatura non è particolarmente complicata; questi pelosi possono essere spazzolati anche due volte al mese e lo stesso vale per il bagno. Per quanto riguarda le unghie, queste devono essere tagliate ogni qualvolta sentite il ticchettio delle unghie sul pavimento. Questo è sintomo che le unghie sono troppo lunghe e che c’è il pericolo che il cane posso provare dolore.

Allevamenti

Sul sito dell’Enci sono presenti tre allevamenti in Italia: uno in Calabria (Cosenza), nel Lazio (Latina) e uno in Lombardia (Pavia). Ovviamente altri allevamenti sono anche presenti nel territorio francese.

È un cane d’appartamento?

Il Petit Bleu de Gascogne potrebbe essere un perfetto cane di lavoro a patto e condizione che questo possa fare delle frequenti passeggiate; l’ideale sarebbe avere un giardino, ma anche l’esercizio quotidiano e le passeggiate possono risultare bastevoli per evitare che il cane possa soffrire per gli spazi chiusi. Gli spazi chiusi tendono a deprimere questi pelosi che anche se amano poltrire sul divano, necessitano di correre in piena libertà.

Curiosità

Anche se il nome potrebbe fuorviare, i cani di questa razza non sono piccoli, ma il nome deriva da un piccolo gioco che veniva fatto con questi pelosi.

Classificazione FCI – n. 31
Gruppo 6 Segugi e cani per pista di sangue
Sezione 1 Cani da seguita
Sottosezione 1.1 Di media taglia
Standard n. 31 del 25/11/1996 (en)
Nome originale Petit Bleu de Gascogne
Tipo Cani da seguita
Origine Francia