Podenco Canario

Podenco Canario
esemplare di Podenco Canario

Esemplare di Podenco Canario

Dati generali
Etimologia Nome che significa “segugio delle Canarie
Genitori Autoctono delle Isole Canarie
Presente in natura No
Longevità 10-12 anni
Impieghi Cane da caccia
Taglia Media

Il Podenco canario è una razza di cani di origine spagnola, in particolar modo delle Isole Canarie.

È un cane ufficialmente riconosciuto dalla FCI, la federazione internazionale delle associazioni di allevatori canini. Appartiene al Gruppo 5, Cani tipo spritz e tipo primitivo, alla Sezione 7.

Il suo ruolo principale, quello per cui è nato e a cui dedica grand parte della sua vita è quello di cacciare, specialmente animali molto particolari tipo i conigli.

Scheda informativa del Podenco Canario
Anallergico No
Per bambini Ottimo cane per i più piccoli ma va trattato con rispetto adeguato
Per anziani No, per il bisogno di esercizio
Con altri cani Socievole generalmente, ancora più se cresciuti insieme
Con gatti L’istinto da cacciatore impedisce la convivenza
Rumoroso Molto poco
Sport Venatori, corsa, molta attività fisica

ORIGINI STORICHE DELLA RAZZA

Il Podenco canario è un cane da sempre associato alla Spagna, in particolar modo alle Isole Canarie, dove è sempre stato molto diffuso (soprattutto nelle più grandi e conosciute, Tenerife e Gran Canaria).

La razza comunque è una delle più antiche che esistano, tanto da essere definita quasi primitiva. Ci sono varie teorie che riguardano l’origine vera e propria di tale razza e soprattutto riguardo alla sua formazione. Si dice che ci siano vari antenati di tipologie diverse che, poi, incrociandosi, hanno dato vita all’attuale Podenco canario.

Sicuramente, però, la teoria più accreditata e dunque quella più certa, è quella che vede l’origine egiziana del Podenco canario. È anche definito, infatti, “il Cane dei Faraoni“.

Dunque, la zona in cui anticamente si sviluppò fu l’Egitto e il ruolo che svolgeva era quello di restare al fianco del Faraone. Poi, col tempo e con lo sviluppo della storia, si racconta come siano stati i commercianti fenici a portarlo in Europa e a contribuire alla sua diffusione e formazione, grazie alle sua eccellenti abilità di caccia.

Fin dalle sue origini, è sempre stato un cane utilizzato essenzialmente per questa attività: è abilissimo e agilissimo nella caccia, soprattutto in quella di animali di piccola taglia o molto veloci, come ad esempio i conigli.

Forse, grazie a questa sua particolare indole di cacciatore, al fiuto eccezionale e alla grande resistenza nell’affrontare qualunque territorio, è riuscito a sopravvivere nel corso di così tanti anni.

Ha ottenuto il riconoscimento ufficiale soltanto nel 1987, quando ormai alcuni appassionati si erano impegnati per tantissimi anni a fare in modo che potesse sopravvivere.

PREZZO

Il Podenco canario è un cane molto diffuso principalmente in Spagna. Il prezzo stimabile per un esemplare di razza pura è variabile, può aggirarsi fra i 500 e i 100€, in base a quanto rientra nelle caratteristiche scelte dallo standard.

CARATTERE

È un cane molto coraggioso e dinamico. Ha una grande energia e non si ferma un attimo. È iperattivo e vorrebbe sempre essere in movimento. La sua conformazione fisica gli permette di avere una grandissima resistenza fisica e anche morale, tanto che può affrontare anche lunghe camminate, durature battute di caccia e non stancarsi mai.

Disponibile e tenero nei confronti dell’umano, ha una sviluppata capacità di adattamento alle situazioni, fa amicizia abbastanza presto e si affeziona in modo enorme e lealissimo.

Il Podenco canario è il tipico cane da caccia, forse uno fra i migliori che esistano in circolazione al giorno d’oggi, ma in realtà da sempre. Si diverte a rincorrere le sue prede e farebbe quello per tutto il giorno: non è mai sazio di acciuffare animaletti. Il suo olfatto, il suo fiuto incredibile lo porta a non mancare mai un colpo!

La devozione al suo padrone è incredibile, pur di non deluderlo farebbe davvero di tutto: è impavido e resistente, non si tira mai indietro di fronte a nulla.

ADDESTRAMENTO

Il suo olfatto sviluppatissimo e il fiuto incredibile gli permettono di essere un ottimo cacciatore: fin dai tempi antichissimi veniva utilizzato per la battute di caccia. Questo lo porta dunque ad essere disponibile nei confronti dell’uomo che vuol addomesticarlo. I cacciatori sono sempre molto soddisfatti del Podenco canario, dato che è difficile che perda colpi e sbagli l’obiettivo!

Bisogna lavorare fin da piccolo sulla sua educazione, dal momento che è un cane inizialmente un po’ timido: la socializzazione dovrà avvenire per gradi, ma non sarà assolutamente difficile.

Addestrarlo un minimo aiuterà non solo ad avere un ottimo compagno di caccia, ma anche a gestire la sua incredibile iperattività che, se non frenata, potrebbe diventare ingestibile una volta che l’animale sarà cresciuto (data anche la sua stazza di taglia medio-grande).

La sua indole lo porta a scavare animali anche incontrollabili e difficili da acciuffare, come i conigli (per la caccia dei quali è assolutamente il cane più indicato). Spesso, soprattutto alle Canarie, è aiutato nella sua ricerca incessante dai furetti: insieme sono un’ottima squadra!

Il ruolo del Podenco canario non è tanto quello di uccidere le sue prede, quanto piuttosto quello di acciuffarle e portarle al suo cacciatore. I conigli, ad esempio, è solito prenderli per il collo e fare in modo che il suo amico umano si occupi del resto. È fortissimo e stra-resistente nell’affrontare ogni situazione, anche in ambienti impervi e scomodi: non gli sfugge mai nulla!

Data la sua eccezionale infallibilità, se dovesse capitare che il Podenco canario sbaglia, i cacciatori non la prendono molto bene. Sono state riscontrate varie situazioni in cui i cacciatori, scontenti del compito svolto da un esemplare di tale razza, tendono a maltrattarlo. Ovviamente, ogni qualvolta che si verificano cose del genere, bisognerebbe segnalarlo a chi di dovere e fare in modo dunque che tali comportamenti non accadano più.

Anche perché il Podenco canario è un cane molto fedele e molto rispettoso del suo padrone, non farebbe mai nulla per metterlo in difficoltà o per tradirlo, anzi si impegna sempre al massimo per raggiungere il suo obiettivo. E ci riesce quasi sempre.

CARATTERISTICHE FISICE

Il Podenco canario è un cane di taglia medio-grandet, con un’aspettativa di vita che si aggira intorno agli 11-13 anni.

ZAMPE

Gli arti sono molto sviluppati, dritti e snelli. Molto forti, con un’ossatura e una muscolatura sviluppatissimi che gli permettono di infilarsi in ogni angolo più remoto con facilità e col minimo sforzo.

Gli arti posteriori, come spesso accade, sono più tonici e più muscolosi, per permettere uno slancio e una velocità maggiori.

CORPO

Il tronco è lungo e magro, ha la forma di un rettangolo, anche se lo sterno è molto sporgente ed evidente.

La sua magrezza non deve far pensare che non sia resistente: anzi, agilità e forza sono delle peculiarità incredibili.

PESO E ALTEZZA

Il peso di un esemplare di razza pura di Podenco canario si aggira intorno ai 23-25 kg; quello di una femmina intorno ai 19-23 kg.

L’altezza al garrese di un maschio sta fra i 55 e i 64 cm; quella di una femmina fra i 53 e i 60 cm.

TESTA

La testa ha una forma allungata, con un muso molto sporgente, ma risulta comunque proporzionata al resto del corpo.

Il collo è abbastanza lungo, muscoloso. Le orecchie sono molto grandi, hanno la forma di un triangolo e sono tenute sempre dritte verso l’alto.

Gli occhi invece sono piccolini, profondo a forma di mandorla, con sguardo vispo e attento.

CODA

La coda è lunga, si arriccia leggermente verso la fine e generalmente è tenuta bassa. Si alza quando il cane è in allerta, in corsa o in agguato

PELO

È tenuto molto corto, raso a pelle.

COLORI

I colori ammessi per un Podenco canario sono soprattutto il rossiccio e il bianco più o meno sporco. Alcune tonalità possono prendere anche l’arancione, il mogano. Comunque, anche altri colori sono ammessi nello standard di razza.

CUCCIOLI

I cuccioli sono fin da subito molto resistenti, appaiono fin da molto piccoli energici e socievoli. Si sviluppa subito la testa molto allungata e il collo lungo.

Se educati fin dall’inizio, possono diventare degli ottimi cani da caccia, da compagnia e da guardia.

SALUTE

Anche se il Podenco canario è un cane molto antico e ci sono moltissime informazioni a riguardo, non si riscontrano malattie tipiche della razza.

INDICAZIONI SULL’ALIMENTAZIONE

È un cane che ha bisogno di molto cibo in quanto gli servono tutte le energie possibili per correre e cacciare. È energico e instancabile: vorrà sempre mangiare!

Importante sarà, dunque, fare attenzione a fare in modo che non sia ingordo nel mangiare: controllarlo costantemente durante i pasti è un buon consiglio. Non tende ad ingrassare perché, di stazza, rimane sempre molto magro: per mantenere la linea però, necessita di tanto movimento.

TOELETTATURA

Il Podenco canario non fa la muta del pelo, dunque non servono troppe attenzioni alla cura del suo manto. Spazzolarlo ogni tanto sarà sufficiente a mantenere uno stile di vita sano ed equilibrato, anche per accorgersi di eventuali problemi alla pelle.  Non perde troppo pelo.

ALLEVAMENTI

Nonostante sia un cane molto conosciuto nel mondo, non sembra essere troppo richiesto. Infatti, in Italia non sono presenti, attualmente, allevamenti ufficialmente riconosciuti dall’ENCI a cui rivolgersi se si volesse prendere un cucciolo di Podenco canario. Bisogna allora contattare paesi esteri per ottenere tutte le informazioni necessarie.

È UN CANE D’APPARTAMENTO?

Il Podenco canario è sì un ottimo cane da caccia, ma può essere anche un eccellente cane da compagnia o da guardia. Si può tenere in un appartamento, ma prendiamo in considerazione anche il fatto che questo significherebbe limitarlo molto: ha bisogno di tantissimo movimento per sfogare tute le sue energie e mantenersi in forma. Dunque, sarebbe più appropriato avere un giardino molto grande dove tenerlo, oppure, ancora meglio, abitare in campagna. Questo sarà sicuramente il suo ambiente più ideale.

Comunque, è molto socievole con l’uomo e, a parte un po’ di timidezza iniziale, saprà essere coccolone e fedele. Lo spazio gli serve anche perché il suo istinto irrequieto e vivace lo potrebbe portare ad essere esuberante all’interno di un appartamento: qualche danno sarà scontato!

Con i bambini sa essere molto dolce, ma è importante farlo crescere insieme a loro e fare in modo che prenda confidenza pian piano, sempre per questo suo atteggiamento molto agitato. Una volta capito come funziona, imparerà ad essere delicato e tranquillo anche con i più piccoli.

Con gli anziani invece non è molto indicato dal momento che questa sua iperattività potrebbe essere sconsigliata e poco consona.

CURIOSITÀ

Come spesso accade, i cani prendono il nome della loro razza dal territorio in cui nascono e dove si sviluppano. Per il Podenco canario, invece, è avvenuto esattamente il contrario: dopo che fu portato in Europa dai Fenici e dopo che si diffuse moltissimo, le Isole Canarie furono il punto di maggiore propagazione. Sembrerebbe, dunque, che tali Isole abbiano preso il nome proprio grazie a lui.

Classificazione FCI – n. 329
Gruppo 5 Cani tipo Spitz e tipo primitivo
Sezione 7 Tipo primitivo da caccia
Standard n. 329 del 24/06/87
Nome originale Podengo canario
Tipo Cani primitivi da caccia
Origine Spagna