Pumi

Pumi
esemplare di Pumi grigio

Esemplare di Pumi

Dati generali
Etimologia Il nome deriverebbe da Pomerania, storica regione dell’Europa centrale.
Genitori Puli x Pastore della Picardia
Presente in natura No
Longevità 11-13 anni
Impieghi Cane da compagnia, cane da pastore
Taglia Media

Sembra un peluche eppure è un cane da pastore: è il Pumi, una razza ungherese dall’aspetto tenero e docile, ma che in realtà si distingue anche per le sue particolari qualità fisiche, che lo rendono perfetto per le gare di agility.

Sfortunatamente, non è un cane troppo diffuso ed apprezzato nel nostro Paese, nonostante si dimostri una splendida rivelazione per gli amanti degli amici a quattro zampe.

Scheda informativa del Pumi
Anallergico No
Per bambini Sa essere giocherellone ed affettuoso con loro
Per anziani Nonostante le dimensioni ha un carattere forte, poco adatto agli anziani
Con altri cani Socievole, ancor più se abituato da cucciolo
Con gatti Rispetta molto i gatti e gli altri animali domestici
Rumoroso Molto, abbaia quando sente il minimo suono
Sport Canicross, agility dog, passeggiate quotidiane

Origini storiche della razza

Le origini della razza sembrano risalire orientativamente al XVII secolo, quando alcuni esemplari di Puli sono stati incrociati con alcuni Terrier e pastori provenienti dalla Francia e dalla Germania (tutte razze caratterizzate da orecchie erette).

Da questo incrocio è nato il Pumi, che per molto tempo fu infatti considerato una varietà del Puli. Solo nel 1919 fu fatta una vera e propria distinzione tra le due razze, e nel 1923 fu poi stilato lo standard ufficiale di questa razza, rendendola così apprezzabile a tutti gli effetti dagli abitanti dell’Ungheria, che per molti anni hanno utilizzato questo cane per la conduzione di greggi e bestiame.

Prezzo

Trattandosi di una razza poco diffusa in Italia, dove sembra esservi un unico allevamento certificato ENCI, non è possibile definire con precisione il costo per l’acquisto di un cucciolo.

Orientativamente, come molte altre razze dotate di pedigree e provenienti da allevatori, anche il Pumi dovrebbe avere un costo che oscilla attorno ai 700/800 €.

Carattere

Come già anticipato, il Pumi è un cane che vanta un carattere davvero ricco di sorprese. Anzitutto, si distingue per una vivacità senza pari, il che non lo rende affatto adatto a padroni troppo pigri: questa razza, infatti, ama stare in movimento e giocare in continuazione, tanto da dimostrarsi instancabile e quasi fastidiosa.

Data la sua natura di cane da pastore, inoltre, mantiene ben viva la propensione ad abbaiare ad ogni minimo rumore sospetto, il che spiega perché spesso venga utilizzato in casa anche per fare la guardia.

Ma, al di là di questo, è innegabile che si tratti di un animale incredibilmente tenero ed affettuoso nei confronti della famiglia, bambini inclusi.  In particolare, tende a scegliere un membro con cui avere un rapporto esclusivo, anche se finirà col dimostrarsi protettivo nei confronti dell’intero nucleo familiare.

Non si può dire lo stesso del suo rapporto con gli estranei, verso i quali si dimostra scontroso e diffidente, perché spesso tende a percepirli come un pericolo per le persone che ama. Sarà quindi necessario educarlo al meglio perché, nonostante il suo aspetto tenero e il suo carattere giocherellone, può finire col diventare aggressivo nei confronti degli sconosciuti.

Addestramento

Sin da subito, il Pumi ha bisogno di essere educato per riuscire ad avere un buon rapporto con le persone che ruotano attorno al suo nucleo familiare o con gli estranei che incontra quando lo portate fuori.

Tendenzialmente, la razza si dimostra scontrosa ed aggressiva verso chi non conosce, per cui dovrete essere bravi a fare in modo che il vostro cucciolo socializzi quanto più possibile con le persone.

Fortunatamente, è un cane che si dimostra ben predisposto ad eseguire gli ordini, nonostante sia anche molto autonomo nelle decisioni. Ecco perché è importante che voi educhiate il vostro amico a quattro zampe sin dai primi mesi, così da evitare spiacevoli inconvenienti.

Caratteristiche fisiche

Il Pumi è un cane di taglia media che si distingue soprattutto per il suo caratteristico pelo folto, che gli conferisce l’aspetto di un peluche.

Zampe

Seppur ben nascoste dal pelo, le zampe sono diritte, belle solide e anche muscolose.

Corpo

La corporatura di questo cane è tendenzialmente asciutta, eppure ben muscolosa e resistente. La linea superiore è diritta, il garrese ben pronunciato, il dorso corto e il torace ben solido.

Insomma, nel complesso una razza che si distingue per una corporatura forte, ma che sa anche essere armoniosa al tempo stesso.

Peso e altezza

Questa razza vanta tutte le misure di una perfetta taglia media: altezza al garrese che oscilla tra i 400 e i 44 cm, e un peso che varia tra gli 8 e 15 Kg (a seconda del genere, chiaramente).

Testa

La testa ha una forma lunga e stretta, con muso tendenzialmente arrotondato, che tende ad assottigliarsi verso il tartufo, sempre di colore nero per questa razza. La canna nasale è dritta, le mascelle forti e i denti ben sviluppati.

Gli occhi sono leggermente distanti uno dall’altro, obliqui, di media misura e di colore marrone. Le orecchie, invece, sono erette – caratteristica che sembrerebbe essere derivata dai Terrier – e con la terza parte superiore leggermente ripiegata in avanti: inserite piuttosto alte e di una dimensione che ben si adatta alla testa, le orecchie reagiscono in maniera immediata a tutti gli stimoli esterni.

Coda

La coda si inserisce piuttosto alta sul corpo dell’animale e viene portata ricurva sulla schiena, quasi a formare un piccolo anello. Nella parte inferiore della coda, il cane presenta un pelo ruvido e rado, lungo dai 7 ai 12 cm e con poco sottopelo.

Pelo

Come già detto, il pelo è il tratto caratteristico di questa razza: è infatti talmente folto da ricoprire l’animale e non permetterne il riconoscimento delle diverse parti del corpo. In particolare, il mantello di questo cane si compone di un pelo grosso di tessitura e di un sottopelo più fine e soffice, che insieme formano il cosiddetto mantello “cordato”.

Questo si compone di peli uniformi e ondulati, che hanno la tendenza a feltrarsi, andando a formare delle lunghe cordelle. In ogni caso, testa e piedi vantano un pelo più corto, mentre sul dorso, sui reni e sulle cosce questo può essere lungo dagli 8 ai 18 cm.

Colori

I colori ammessi sono: grigio (in varie sfumature), nero, fulvo e bianco.

Cuccioli

Per via del loro aspetto di piccoli peluche, i cuccioli di Pumi risultano incredibilmente teneri e belli da vedere. Si tratta però anche di animali piuttosto vivaci, che hanno un estremo bisogno di muoversi e giocare, e che pertanto vanno educati a tenere un comportamento il più possibile tranquillo ed educato.

Salute

Eccoci di fronte ad una razza longeva e resistente, con un’aspettativa di vita tra i 12 e i 14 anni. Fortunatamente, non esistono particolari patologie che possono colpire questo cane,
compromettendone così la salute e le condizioni di vita.

Indicazioni sull’alimentazione

Data la costituzione del cane, questo richiede almeno 250/350 grammi di crocchette al giorno. La dieta dovrà essere ben equilibrata e somministrata secondo regole piuttosto precise: i cuccioli devono mangiare almeno tre volte al giorno, mentre per gli adulti vanno bene anche due pasti a giornata.

Toelettatura

Arruffato e voluminoso, il pelo di questa razza non richiede cure particolari. Vi basterà spazzolare il vostro cane regolarmente per evitare la formazione di nodi, e mantenerlo brillante e in buona salute.

Ricordatevi però che non è necessario fare numerosi bagni al vostro amico a quattro zampe, perché questo potrebbe impoverirne il pelo, fino a causargli fastidiosi problemi.

Allevamenti

Non trattandosi di una razza molto amata in Italia, esiste un solo allevamento in provincia di Padova, dove è possibile acquistare cuccioli di Pumi accuratamente selezionati per via genetica.

È un cane d’appartamento?

Nonostante si tratta di un cane amante del movimento e dell’attività fisica, questo si dimostra comunque perfetto per vivere in appartamento, ammesso che riusciate a portare il vostro cane a correre al parco o a giocare in ampi spazi all’aperto.

Forse, l’ideale potrebbe dimostrarsi una casa con il giardino, dove il vostro amico a quattro zampe possa giocare indisturbato ed esaurire le sue energie (ammesso che ci riesca).

Curiosità

Nelle sue terre d’origine, il Pumi è utilizzato come un cane che guida le greggi e i gruppi di
bestiame, data soprattutto la sua predisposizione ad abbaiare alla percezione del minimo problema.

Classificazione FCI – n. 56
Gruppo 1 Cani da pastore e bovari (esclusi bovari svizzeri)
Sezione 1 Cani da pastore
Standard n. 56 del 4 luglio 1996
Nome originale Pumi
Origine Ungheria