Schillerstovare

Schillerstovare
segugio Schillerstovare

Esemplare di Schillerstovare

Dati generali
Etimologia Nome di origine svedese che si traduce in “Segugio di Schiller”, il nome dell’agricoltore svedese che incrociò questa razza per la prima volta
Genitori Segugi svizzeri x Harrier
Presente in natura No
Longevità 12-14 anni
Impieghi Cane da compagnia, cane da caccia
Taglia Media

Lo Schillerstovare è un cane di origini molto antiche, probabilmente proveniente dalla zona della Svezia.

È ufficialmente riconosciuto dalla FCI, la federazione internazionale delle associazioni di allevatori canini. Appartiene al Gruppo 6, Segugi e cani per pista di sangue, alla Sezione 1.2, Levrieri: di medie dimensioni.

La razza è tipica fin dai tempi più antichi per la caccia; comunque si distingue anche per dolcezza, sensibilità e vivacità.

Scheda informativa del Schillerstovare
Anallergico No
Per bambini Se rispettata la sua tranquillità può vivere con loro serenamente
Per anziani No, per il bisogno di esercizio
Con altri cani Socievole, abituato a cacciare spesso in gruppo
Con gatti Poco sicura la convivenza per via del suo istinto di caccia
Rumoroso Abbaia molto quando avvista una preda
Sport Venatori, attività fisica frequente quando non caccia

ORIGINI STORICHE DELLA RAZZA

Come per ogni razza molto antica, le ipotesi sulle origini sono le più svariate. Alcune teorie riportano questo cane alle zone della Germania del Sud dove, a seguito di vari incroci con Harrier e altri tipi di segugi, avrebbe poi creato uno standard.

Un’altra teoria, forse anche più accreditata, ritiene che tale razza sia pura e che sia derivata dalle zone della Svezia. Fu proprio qui, infatti, che nel 1886 un agricoltore, il Signor Schiller, lo portò alla prima esposizione.

Da questo momento in poi, ci fu sempre più richiesta di tale cane, tanto che iniziò a diffondersi anche in altre zone. Era ottimo come cane da caccia: molti cacciatori infatti avevano la necessità di una razza come quella dello Schillerstovare per le loro battute di caccia. Forte, volenteroso e sempre pieno di energia.

Abbiamo inoltre alcune informazioni che addirittura ne confermano l’esistenza già durante il periodo del Medioevo. Questa potrebbe essere una conferma in più che attesta tale razza come pura e non frutto di incroci.

Nel 1907 inizia ad ottenere qualche riconoscimento ufficiale da alcune associazioni, per la sua tenacia e la sua lealtà: i parametri dello standard proposto furono accettati.

Piano piano si cominciarono a studiare tutte le qualità di tale cane e si scoprì essere ottimo per la piccola selvaggina: la sua caccia preferita è quella alle volpi o alla lepre!

PREZZO

Essendo un cane generalmente diffuso nel suo paese d’origine, ovvero in Svezia, al giorno d’oggi è difficile stabilire il prezzo per un esemplare di razza pura di uno Schillerstovare. Se si volesse prendere un cucciolo, sarebbe bene prendere contatti con paesi esteri e capire quale percorso seguire.

CARATTERE

Il carattere di uno Schillerstovare è molto bello: è sempre vispo, allegro e molto vivace. Sa essere amichevole con l’uomo, che considererà fin da subito suo grande amico, socievole con tutti e molto affettuoso.

Vuole ricevere e dare le coccole in ogni momento della giornata, nonostante la sua indole rispecchi l’essere un ottimo cane da caccia.

L’energia innata in lui gli permettere di affrontare tantissime situazioni, anche quelle più difficili: in sua compagnia, le battute di caccia andranno sicuramente a buon fine. Non c’è quasi mai pericolo di fallimento!

Ha un gran coraggio ed è sempre molto curioso, tanto da “ficcare il naso” in ogni situazione.. e questa espressione va presa nel vero significato del termine! Il suo olfatto estremamente sviluppato lo fa essere sicuramente. un ottimo cacciatore, sempre pronto a seguire le tracce delle sue prede, ma lo porta anche ad essere attratto da qualunque tipo di odore!

In casa infatti, o comunque anche in campagna dove lo teniamo, bisogna fare attenzione a non lasciare incustoditi secchi della spazzatura, residui di cibo o cose con un odore forte! Lui sarà sempre il primo ad andare a curiosare lì intorno e esplorarne il contenuto.

ADDESTRAMENTO

Lo Schillerstovare è nato per cacciare: è questa la sua disciplina preferita, quella in cui si impegnerà sempre e al massimo delle sue forze, cercando sempre di portare a compimento ogni obiettivo.

Data appunto questa sua indole perfettamente dedita alla caccia e al lavoro, lo Schillerstovare è facile da addestrare in quanto è molto disponibile con l’uomo.

Sarà sempre pronto sia a fare amicizia sia ad imparare: è volenteroso e ben disposto nei confronti di tutti, soprattutto degli umani! Imparare qualche regola che gli permetta di migliorare le sue capacità e qualità non farà altro che incentivare e stimolare la sua voglia di fare!

Sicuramente un minimo di educazione potrà aiutare anche noi a gestirlo meglio nelle battute di caccia. A volte potrebbe servire richiamarlo per evitare che si perda dietro a qualche strano odore o animale avvistato.

È un cane che ama lavorare da solo e portare a termine il suo obiettivo senza l’aiuto di nessuno: solo così, sarà pienamente soddisfatto della sua prestazione e stimolato per una nuova avventura.

CARATTERISTICHE FISICHE

Lo Schillerstovare è un cane di taglia media, con un’aspettativa di vita che si aggira intorno ai 12-14 anni.

ZAMPE

Le zampe sono abbastanza lunghe, forti e molto resistenti. Quelle posteriori hanno dei muscoli ben sviluppati e abbastanza tonici che gli permettono di avere la giusta spinta, necessaria alla rincorsa di ogni preda da acciuffare.

CORPO

Il tronco si iscrive in una sorta di rettangolo: è ben piazzato, lungo e molto resistente. In generale, ha delle buone proporzioni con il resto del corpo

PESO E ALTEZZA

Il peso di un esemplare maschio di razza pura di Schillerstovare si aggira intorno ai 20-24 kg; quello di una femmina fra i 18 e i 22 kg.

L’altezza al garrese per un maschio è di circa 53-61 cm; quella di una femmina fra i 49 e i 57 cm.

TESTA

La testa è esattamente quella tipica di un segugio: piccolina, con muso allungato e snello. Evidente è il collo lungo e magro.

Le orecchie sono. attaccate appena sopra l’altezza degli occhi, sono piccoline rispetto alle dimensioni del cane, tenute sempre basse.

Gli occhi danno l’idea di uno sguardo profondo ed espressivo, molto dolce e vivace. Il colore generalmente è scuro.

CODA

La coda è sempre presente. È abbastanza lunga, se tenuta bassa arriva a più della metà degli arti posteriori. Su tutta la lunghezza è abbastanza sottile, leggermente più spessa alla radice. Verso la fine si arriccia.

PELO

Il pelo è tenuto abbastanza corto, ben aderente al corpo. Al tatto risulta ruvido.

COLORI

I colori ammessi sono il fulvo di base, con possibilità di macchie nere qua e là. Queste tonalità più scure si trovano generalmente sul. dorso, ai lati del collo, sul. tronco, sul musetto e sulla coda.

CUCCIOLI

I cuccioli di Schillerstovare rispecchiano fin da subito il carattere che avranno da adulti: molto dolci e amichevoli già dai primi mesi di vita, ma anche molto energici, vivaci e coraggiosi. Non sono mai diffidenti con nessuno, né con gli uomini, né con altri animali, né con gli estranei.

Iniziarli alla socializzazione fin da piccoli sarà sicuramente un buon metodo per fare in modo che da grandi risultino degli ottimi amici e compagni di battute.

Hanno bisogno di coccole e cure: uno scambio reciproco di attenzioni sarà ripagato con tanto amore e lealtà.

SALUTE

La salute di questa razza è abbastanza di ferro. Essendo abituata a stare all’aria aperta, in mezzi ai campi, sempre in giro a contatto con molti animali e con la natura, ha sviluppato una grande resistenza. Non sono riscontrare malattie tipiche della razza.

INDICAZIONE SULL’ALIMENTAZIONE

Essendo un cane molto energico, ha sempre bisogno di sfogare la sua vitalità con lunghe passeggiate o corse all’aperto. Per questo, necessita di una buona alimentazione di ottima qualità che gli permetta di ottenere le giuste sostanze nutritive.

Fare attenzione alle dosi e controllare che non sia ingordo sarà un buon metodo per evitare di farlo ingrassare.

TOELETTATURA

Per quanto riguardo la cura di tale razza, non ci sono grosse precauzioni da dover prendere. Anche il pelo stesso è tenuto abbastanza corto, di conseguenza basterà spazzolarlo una volta a settimana.

Questo più che altro è importante per vedere se si dovessero essere annidati parassiti o corpi estranei che potrebbero far male alla sua pelle.

ALLEVAMENTI

Lo Schillerstovare è diffuso soprattutto nella sua zona d’origine, la Svezia. Di conseguenza, sembrerebbe che in altre parti d’Europa o del mondo non sia troppo richiesto, in quanto anche poco conosciuto.

Per ora, l’ENCI non ha riconosciuto ufficialmente degli allevamenti di tale razza in Italia.

È UN CANE D’APPARTAMENTO?

Per il suo carattere estremamente dolce e molto affettuoso, potrebbe anche essere considerato un cane d’appartamento. Il punto, però, è che all’interno di una casa, specialmente di città, sarebbe fin troppo costretto.

Per la sua indole di ottimo cacciatore, ha estremo bisogno di grandi spazi aperti dove correre e sfogare tutte le energie che nasconde. Quindi, il luogo ideale per tenere questa razza è la campagna: lì avrà la possibilità di sentirsi bene, libero e in pace con sé stesso.

Se vogliamo tenerlo in casa, la prima cosa a cui pensare è trovare il tempo di portarlo a spasso almeno due volte al giorno, cercando di accompagnarlo in lunghe passeggiate. Il punto essenziale è che farebbe fatica ad abituarsi agli spazi stretti di un appartamento: si sentirebbe troppo costretto e magari non starebbe al meglio.

CURIOSITÀ

Nonostante sia un cane amante della caccia, attività che gli risulta più facile in assoluto e in cui riesce meglio, lo Schillerstovare è una razza estremamente docile e affettuosa.

Differentemente da come si potrebbe pensare, dunque, sa essere molto affettuoso e dolce anche con i bambini. Essi saranno considerati come dei cuccioli da proteggere, con cui giocare, a cui fare compagnia.

Si potrà creare un bellissimo rapporto soltanto se da parte dei bambini ci sarà una collaborazione: poco chiasso e rispetto reciproco.

Classificazione FCI – n. 131
Gruppo 6 Segugi e cani per pista di sangue
Sezione 1 Cani da seguita
Sottosezione 1.1 Di media taglia
Standard n. 131 del 02/10/2017 (en)
Nome originale Schillerstovare
Tipo Cani da seguita
Origine Svezia