Home Razze di cani Siberian Husky

Siberian Husky

Siberian Husky
primo piano di cane Siberian Husky

Esemplare di Siberian Husky

Dati generali
Etimologia Husky significa “piccolo lupo”. Siberian indica l’area di appartenenza.
Genitori Cani da pastore siberiani x cani primitivi da compagnia
Presente in natura No
Longevità 12-15 anni
Impieghi Cane da slitta, cane da compagnia, cane da pastore, cane da guardia
Taglia Media

Il Siberian Husky, più comunemente noto come Husky, è una razza che proviene dagli Stati Uniti ma, come suggerisce il nome, ha origine in Siberia.

La razza dei Siberian Husky è riconosciuta dalla FCI, la federazione internazionale delle associazioni di allevatori canini, ed è inserita nel nel gruppo 5, cioè dei cani cani di tipo spitz e tipo primitivo.

Più precisamente, i cani di questa razza, si inseriscono nella categoria dei cani nordici da slitta caratterizzati da un folto pelo, orecchie appuntite e muso allungato, dettagli che li accomunano agli Alaskan Malamute, con cui spesso vengono confusi, e con i Samoiedo.

Scheda informativa del Siberian Husky
Anallergico No
Per bambini Tenderà ad ignorare i più piccoli ma saprà andare d’accordo con bambini un po’ più cresciuti e svegli
Per anziani No, per il bisogno di esercizio
Con altri cani Generalmente socievole, soprattutto se abituato da cucciolo
Con gatti Sconsigliato: il suo istinto predatorio è molto marcato
Rumoroso Tende normalmente più ad ululare che abbaiare, e lo farà spesso se stimolato
Sport Razza dotata di grande energia e forza fisica, necessita di attività frequenti

ORIGINI STORICHE DELLA RAZZA

Una delle teorie più accreditate sulle origini dei Siberian Husky riguarda il legame della razza con la tribù dei Chukchi, gli eschimesi siberiani, nomadi che si spostavano tra le steppe siberiane.

I Siberian Husky rimanevano sempre al fianco dei Chukchi che li usavano come cani da trasporto veloce ma anche come cani da compagnia nelle notti più fredde. Gli husky dormivano spesso con i bambini e fornivano loro calore e conforto.

Nel 1908 questi esemplari, tramite il mercante di pellicce William Goosak, furono importati in Alaska dove vennero principalmente utilizzati per la ricerca dell’oro.

L’ultimo Husky è stato esportato nel 1930 quando il governo sovietico entrò in conflitto con gli Stati Uniti. Nonostante ciò, la razza continuò a diffondersi nel Nord America sebbene con qualche differenza rispetto all’originale.

PREZZO

Il prezzo di un esemplare di Siberian Husky proveniente da un allevamento certificato può oscillare tra i 500 e i 700 euro.

CARATTERE

Il Siberian Husky è un cane molto docile e sensibile nei confronti del padrone con cui instaura un rapporto quasi simbiotico, residuo del suo passato di cane da compagnia della tribù eschimese.

Gli esemplari di questa razza vedono la propria famiglia come un vero e proprio branco da proteggere ma di cui, allo stesso tempo, percepiscono il valore della gerarchia. Il padrone quindi è considerato in maniera più assoluta il capobranco da rispettare e a cui sottomettersi.

I bambini sono considerati dai Siberian Husky come i cuccioli del branco e, come accadeva nelle tribù, verso di loro sviluppano un forte istinto protettivo. Come in passato infatti, questi cani sono un’ottima compagnia per i più piccoli sia nei giochi sia nella semplice vita di tutti i giorni.

Questi giganti buoni dunque sono i fratelli ideali per i piccoli di casa, capaci di porsi allo stesso livello senza pericolo alcuno.

Il Siberian Husky è inoltre un cane dotato di grande sensibilità ma allo stesso tempo risulta essere talvolta testardo come molti cani nordici e spesso anche orgoglioso, caratteristica che lo rende un quattro zampe non sempre disposto alla richiesta di coccole come tendono a fare tanti altri cani.

Al contempo però sono giocherelloni e allegri ma sempre entro certi limiti. Poiché nelle steppe siberiane questi cani riuscivano ad avere contatti soltanto con il proprio nucleo familiare e non con altre persone, non hanno sviluppato una particolare diffidenza verso gli estranei quindi, nonostante la loro mole, non sono sempre ottimi cani da guardia.

Allo stesso modo non sono nemmeno cani particolarmente territoriali. Questo discorso vale con qualche eccezione: il Siberian Husky può manifestare reazioni negative se sente minacciato il suo branco, se sente la sua posizione in pericolo e se vuole proteggere le femmine della famiglia.

Considerando invece il rapporto che gli Husky intrattengono con gli altri animali, bisogna fare un’importante distinzione. Questi cani presentano un forte istinto da cacciatori il che li spinge a non essere una buona compagnia per animali più piccoli come uccellini, gatti o volatili in generale.

Al contrario, con gli altri cani, il Siberian Husky è molto socievole e gentile e raramente riesce ad essere aggressivo. A differenza di molti cani da guardia e da difesa, questi quattro zampe possono vivere senza problemi con altri esemplari, che siano o meno della stessa razza, che verranno subito accettati come parte del branco.

ADDESTRAMENTO

Il Siberian Husky è vero, è un cane testardo ma è anche molto intelligente e ubbidiente se addestrato fin da cucciolo.

Per renderlo dunque il cane ideale, il compagno di tutta la vita, questo cane deve ricevere un addestramento precoce basato sul metodo alla cassa e sull’allenamento al guinzaglio.

Un Husky non educato correttamente rischia di diventare difficile da gestire soprattutto perché si tratta di esemplari che tendono a tirare il guinzaglio in maniera decisa e irruenta e un mancato controllo può anche essere particolarmente problematico.

Parte del suo addestramento deve essere riservato anche alla socializzazione. Abituato fin dall’inizio alla presenza di altri cani e di altri animali non avrà problemi a convivere in casa o anche all’esterno con loro.

CARATTERISTICHE FISICHE

Il Siberian Husky è un cane di taglia media con un’aspettativa di vita di 12-15 anni.

Zampe

Uno dei punti di forza di questi cani sono sicuramente le zampe forti e robuste capaci di trainare pesi anche di grosse dimensioni ma allo stesso tempo di essere agili e veloci.

Corpo

Il Siberian Husky ha un corpo robusto e una fisicità possente con una muscolatura molto ben sviluppata. Nonostante ciò sono cani dal portamento elegante, agile e veloce.

Peso e altezza

Il peso di un Siberian Husky oscilla tra i 20 e i 60 chili mentre le femmine sono leggermente più leggere e pesano tra i 15 e i 22 chili. L’altezza al garrese è compresa invece tra 53 e i 58 centimetri nei maschi, e tra i 50 e 55 centimetri nelle femmine.

Testa

La testa dei Siberian Husky è l’elemento che ricorda più da vicino i lupi. Si presenta di grandezza media e proporzionata al resto del corpo. La sommità è leggermente arrotondata.

Il muso si allunga in avanti e termina con un tartufo che si uniforma al resto. Le orecchie sono triangolari e dritte, gli occhi sono distanziati dal muso e leggermente a mandorla.

La loro particolarità sta nel colore che può essere marrone, ambra, azzurro ghiaccio e talvolta possono essere eterocromi, cioè un occhio di colore diverso dall’altro.

Coda

La coda è lunga e ricoperta di folto pelo a forma di spazzola ed è attaccata al di sotto della linea superiore.

Pelo

Il mantello è fitto, dritto e di media lunghezza mentre il sottopelo è morbido e denso. I Siberian Husky tendono a cambiarlo due volte l’anno e in maniera cospicua.

Colori

I colori ammessi dallo standard vanno dal grigio scuro al grigio argentato, dal sabbia chiaro al nero con macchie bianche.

CUCCIOLI

I cuccioli di Siberian Husky sono molto vivaci e giocherelloni e tendono a socializzare con umani e altri cani. Di fatto, però, è bene iniziare a fargli conoscere da subito gli esseri viventi con cui divideranno gli spazi.

Sono molto intelligenti e già a poche settimane iniziano a capire come funzionano le cose intorno a loro. Hanno un forte senso dell’esplorazione, quindi non è escluso che facciano qualche danno, almeno all’inizio.

Tuttavia, se correttamente addestrati all’obbedienza – tenendo conto anche della loro indole leggermente testarda – si adatteranno alle richieste e diventeranno molto responsabili.

Sono compagni ideali per i bambini, con cui sviluppano una forte intesa. Sono molto dolci e protettivi anche con gli anziani, che vedono subito come i loro genitori: si faranno coccolare e crescendo svilupperanno un forte senso di cura nei loro confronti.

SALUTE

I Siberian Husky, abituati alle rigide temperature della steppa sono tra i cani più robusti e resistenti che ci siano ma è chiaro che possano soffrire di alcune malattie.

Gli occhi di questi cani possono essere colpiti per esempio da cataratta che causa nel cane una vista come appannata e offuscata. Nelle situazioni più gravi però è possibile anche rimuoverla attraverso un intervento chirurgico.

La vulnerabilità oculare degli Husky li espone anche al rischio di distrofia corneale che colpisce la cornea o la parte esterna trasparente del bulbo oculare.

Si caratterizza per l’opacità causata da una raccolta di lipidi nella cornea e si manifesta principalmente nei cani adulti e più generalmente nelle femmine.

A queste malattie si aggiunge anche l’atrofia retinica progressiva, ossia un disturbo degenerativo dell’occhio che a lungo andare provoca cecità.

Come molti cani di grossa taglia, anche i Siberian Husky possono soffrire di displasia dell’anca causata da un errato posizionamento osseo in una o entrambe le zampe posteriori. Può provocare zoppia. andatura anomala e con il tempo anche la consunzione della cartilagine e artrite.

Indicazioni sull’alimentazione

L’alimentazione del Siberian Husky può essere basata sia su crocchette sia, e ve ne sarà davvero grato, su pappe fatte in casa.

La razione giornaliera si aggira intorno ai 400/500 grammi di croccantini o di cibo umido da dividere in due dosi.

Toelettatura

Il folto pelo dei Siberian Husky deve essere spazzolato almeno una volta a settimana ma nei periodi di cambio di pelo anche ogni giorno. Al contrario, i bagni non devono essere frequenti perché questi cani si mantengono sempre puliti, non emettono cattivi odori e quindi non necessitano spesso di bagni se non al bisogno.

Occhi e orecchie devono invece essere controllati più volte per evitare la comparsa di infezioni e anche i denti devono essere spazzolati quotidianamente per evitare l’accumulo di tartaro e batteri.

ALLEVAMENTI

Gli allevamenti di Siberian Husky sono diffusissimi in tutto il mondo e sono circa 38 quelli registrati in Italia dall’Enci.

Per la moda che esplose negli anni ‘90/2000 crebbe anche il numero di allevatori. All’acquisto di un Siberian è quindi consigliabile chiedere sempre tutti i documenti sanitari necessari per essere sicuri dello stato di salute dell’esemplare.

È UN CANE D’APPARTAMENTO?

Il Siberian Husky può vivere in appartamento anche in maniera confortevole per il rapporto che riesce ad instaurare con la sua famiglia. Ma può vivere anche all’aperto e con altri cani in quanto, nonostante il suo folto mantello, non tende a soffrire il caldo e, come è facilmente immaginabile considerato il suo passato, nemmeno il freddo.

Qualora si scegliesse di vivere in appartamento con il proprio Husky bisogna però considerare due condizioni. La prima riguarda il pelo: questi cani ne perdono davvero tanto e la soluzione casalinga può non rivelarsi adatta per le persone particolarmente sensibili al tema.

Inoltre l’Husky è un cane molto attivo e quindi ha bisogno di fare passeggiate anche lunghe, di giocare e correre all’aperto frequentemente e quotidianamente. Ciò serve per evitare che si impigrisca e adotti atteggiamenti distruttivi.

CURIOSITÀ

I Siberian Husky sono stati spesso protagonisti di film come il cartone animato “Balto” che racconta di un’epidemia di difterite scoppiata nel paesino di Nome in Alaska.

Grazie all’aiuto di un gruppo di Husky tra cui erano presenti i progenitori della variante americana, Balto e Togo, a permettere ai volontari, durante una tormenta di neve, di recuperare il siero per curare tutta la popolazione.

Tra gli altri film più conosciuti ricordiamo anche “8 amici da salvare”, “Snow Dogs, 8 cani sotto zero”, “Il Grande Nord” e “Supercuccioli sulla neve”.

Classificazione FCI – n. 270
Gruppo 5 Cani tipo Spitz e tipo primitivo
Sezione 1 Cani nordici da slitta
Standard n. 270 del 02/02/1995 (en fr)
Nome originale Siberian Husky
Tipo Cane da slitta
Origine Russia